Malattie Infettive

Le antitossine per la difterite ed il tetano

ANTITOSSINE PER LA DIFTERITE ED IL TETANO Il bacillo “corynebacterium diphtheria“, descritto come un “flagello per la razza umana”, causa febbre, severo mal di gola e pseudomembrane faringee. In un’infezione non trattata, la tossina della difterite può causare tossicità sistemica, miocardite, polineuropatia e financo la morte. Le spore del “clostridium tetani” entrano nel corpo attraverso abrasioni cutanee. Le neurotossine… Continua a leggere Le antitossine per la difterite ed il tetano

Sulla malattia da graffio di gatto

SULLA MALATTIA DA GRAFFIO DI GATTO Nel 1951, a Boston, i dottori William Greer e Chester Keefer fornirono un’accurata visione di insieme di una malattia, in precedenza, non riportata nella letteratura in lingua inglese. Essi riportarono il caso di un giovane affetto dal malattia da graffio di gatto, una patologia sorprendente in cui “non vi… Continua a leggere Sulla malattia da graffio di gatto

Il progetto di eradicazione dell’anopheles in Sardegna

LA STORIA DELL’ERADICAZIONE DELLA MALARIA IN SARDEGNA RACCONTATA DA UN CAMERAMAN Il fotografo Wolfgang Suschitzky è nato nel 1912 a Vienna, da famiglia ebrea. Il padre, editore progressista e autorevole esponente socialista, creò nel 1901 la prima libreria socialista. Lasciata Vienna nei primi anni trenta, dopo un breve periodo in Olanda, nel 1935 si stabilì… Continua a leggere Il progetto di eradicazione dell’anopheles in Sardegna

Un cranio con necrosi sifilitica

Un cranio con necrosi sifilitica Siamo nel XIX secolo: questo cranio devastato, di una donna di 26 anni, mostra gli effetti della sifilide in fase avanzata. Le ossa del cranio, in particolare l’osso frontale, sono profondamente invase. Il vomere (che fa parte del setto nasale) viene parzialmente distrutto. I processi alveolari (le creste che tengono… Continua a leggere Un cranio con necrosi sifilitica

Qualcosa sul sangue blu del Limulo

Qualcosa sul sangue blu del Limulo Il sistema immunitario del limulo, per quanto semplice e primitivo, è in grado di riconoscere efficacemente i lipopolisaccaridi presenti sulla parete dei batteri Gram negativi ed eliminare questi ultimi racchiudendoli in un coagulo. Fu sviluppato quindi un reagente detto LAL (Limulus amebocyte lysate), o più semplicemente limulus test, in… Continua a leggere Qualcosa sul sangue blu del Limulo

I diorami dello Science Museum: la peste a Roma nel seicento

I DIORAMI DELLO SCIENCE MUSEUM: LA PESTE A ROMA NEL SEICENTO Basato su stampe del 1656, il diorama mostra l’impatto della peste sulla città e le misure prese per prevenirne la diffusione. A quel tempo vi erano molte teorie, anche in conflitto tra loro, su come si diffondesse la peste. Venivano innalzati dei fuochi per… Continua a leggere I diorami dello Science Museum: la peste a Roma nel seicento

Amico Bignami, la malaria e … Padre Pio

AMICO BIGNAMI, LA MALARIA E … PADRE PIO Il nome di Amico Bignami è strettamente legato alla storia dell’infezione malarica: i suoi contributi allo studio di tale malattia riguardano soprattutto l’anatomia patologica, la clinica della infezione estivo-autunnale e i rapporti fra la malaria e le zanzare. Egli dimostrò che il parassita della malaria provoca alterazioni del contenuto… Continua a leggere Amico Bignami, la malaria e … Padre Pio

Giuseppe Brotzu e le cefalosporine

UNA DELLE GRANDI OCCASIONI MANCATE DELLA RICERCA E DELL’INDUSTRIA FARMACEUTICA ITALIANA DEL NOVECENTO: LE CEFALOSPORINE “Sembra da quanto è stato riferito che questo principio prodotto dal cephalosporium acremonium possa avere un’applicazione assai larga. … Si è voluto riferire quanto sopra nella speranza che altri Istituti meglio dotati di mezzi possano giungere ad un progresso maggiore… Continua a leggere Giuseppe Brotzu e le cefalosporine

La scoperta del parassita della malaria

la SCOPERTA DEL PARASSITA DELLA MALARIA Per millenni le febbri malariche non sono state distinte dalle altre. … A metà del seicento i medici si accorsero che la corteccia della chincona possiede delle proprietà specifiche su un determinato tipo di febbre, la febbre intermittente. … Con questa scoperta Morton e Torti poterono individuare i limiti esatti della malattia curabile… Continua a leggere La scoperta del parassita della malaria

Quando la malaria ‘curava’ la neurosifilide

QUANDO LA MALARIA “CURAVA” LA NEUROSIFILIDE Nel 1927 il Premio Nobel per la Medicina venne concesso al medico austriaco Julius Wagner-Jauregg (1857-1940) per la sua scoperta del “valore terapeutico dell’inoculazione della malaria nel trattamento della demenza paralitica“. In era pre-antibiotica l’idea che una malattia potesse scacciare con il suo potere malefico un’altra ancora più dannosa aveva un certo fascino… Continua a leggere Quando la malaria ‘curava’ la neurosifilide