Antica Roma

Ectropion: da Celso a Wikipedia

ECTROPION: DA CELSO A WIKIPEDIA “… consiste nel poco discendere [della palpebra] e non ricoprire l’occhio, ma stare pendente ed aperta, né combaciare con la superiore. Ciò talvolta deriva da vizio di cura [nel lagoftalmo ed altre malattie della palpebra], talvolta per la vecchiaia. I Greci lo chiamano ectropion. … Se per vecchiaia, si deve bruciare di fuori… Continua a leggere Ectropion: da Celso a Wikipedia

Nell’antica Roma l’estrazione dentaria era una vera e propria tecnica chirurgica

NELL’ANTICA ROMA L’ESTRAZIONE DENTALE ERA UNA VERA E PROPRIA TECNICA CHIRURGICA “I denti talvolta tentennano. Fa d’uopo recare alle gengive un ferro infuocato che lievemente le tocchi senza premere. Le gengive scottate si impiastrano con miele, e si sciacquano con mulso [cioè vino mielato]. Se poi il dente provoca dolore e bisogna cavarlo, dal momento… Continua a leggere Nell’antica Roma l’estrazione dentaria era una vera e propria tecnica chirurgica

Metodo per l’estrazione del feto morto nell’antica Roma

METODO PER L’ESTRAZIONE DEL FETO MORTO NELL’ANTICA ROMA “… si richiede un’operazione che si può annoverare tra le più difficili. … domanda somma prudenza e moderazione, … Bisogna innanzitutto collocare la donna supina nel letto in modo che i suoi fianchi poggino sulle sue cosce; dal che ne viene che il basso ventre si offra al medico,… Continua a leggere Metodo per l’estrazione del feto morto nell’antica Roma

Approccio chirurgico alle varici nell’antica Roma

APPROCCIO CHIRURGICO ALLE VARICI NELL’ANTICA ROMA “Alle gambe … nate le varici, si tolgono in maniera non difficoltosa. … Se [la varice] è retta e … di media grandezza è meglio bruciarle. Se [la varice] è serpentina ed attorcigliata … ancora più utile sarà levarla. Il modo di bruciare è questo. Si incide la cute… Continua a leggere Approccio chirurgico alle varici nell’antica Roma

Trattamento dei ‘vizi’ delle ossa craniche nell’Antica Roma

Trattamento dei ‘vizi’ delle ossa craniche nell’Antica Roma Come si recide l’osso; e sul modiolo e sul trapano [chiamato “terebra” da Celso], strumenti adatti a ciò. Nell’immagine: la Terebra [o trapano], che era uno strumento chirurgico utilizzato nell’antichità.       “L’osso si taglia in due modi. Se piccolo è il vizio, con il modiolo, detto… Continua a leggere Trattamento dei ‘vizi’ delle ossa craniche nell’Antica Roma

Trattamento di fratture ossee nell’Antica Roma

TRATTAMENTO DELLE OSSA FRATTURATE E ‘ACCAVALLATE’ NELL’ANTICA ROMA “Accade talora che le ossa si riuniscano accavallate, dal che e più corto si rimane il membro e disforme; e se le estremità dei pezzi fratturati sono acute, fanno sentire continue e moleste punture. Perchè si conviene rompere da capo le ossa, e ricomporle in maniera diritta;… Continua a leggere Trattamento di fratture ossee nell’Antica Roma

Descrizione della coppettazione di circa duemila anni fa

Descrizione della coppettazione di circa duemila anni fa “Di due qualità sono le coppette: di rame e di corno. Le prime sono aperte da un lato e chiuse dall’altro le seconde hanno un’ampia apertura da una parte ed un pertugio dall’altra. Nella coppetta di rame si pone della stoppa ardente e quindi si pone dall’apertura… Continua a leggere Descrizione della coppettazione di circa duemila anni fa

Descrizione dell’antidoto di Mitridate

DESCRIZIONE DELL’ ANTIDOTO DI MITRIDATE “Famosissimo sopra tutti è quello di Mitridate, dal momento che si dice che questo re con il prenderne ogni giorno rendesse il suo corpo immune contro i veleni: in esso entrano costo … acoro … iperico, cumino, sagapeno, succo di acacia, iride illirica, cardamomo, … anice … nardo gallico, radice di genziana,… Continua a leggere Descrizione dell’antidoto di Mitridate

Una descrizione del ‘mal della pietra’ di circa duemila anni fa

UNA DESCRIZIONE DEL ‘MAL DELLA PIETRA’ DI CIRCA 2000 ANNI fa “In quanto ai calcolosi, essi si conoscono dai seguenti segni. Con assai disagio si evacua l’urina, e goccia a goccia, e talora anche involontariamente. La stessa è sovraccarica di minuta rena, e ben sovente si spande insieme con essa del sangue, o qualche cosa… Continua a leggere Una descrizione del ‘mal della pietra’ di circa duemila anni fa

Teoria generale sulla cura delle malattie nella Roma del I secolo d.c.

TEORIA GENERALE SULLA CURA DELLE MALATTIE SECONDO A. CORNELIO CELSO, ENCICLOPEDISTA EMPIRISTA DELLA ROMA DEL I SECOLO DC “Conosciuti i segni che fanno sperare o temere, conviene passare alle cure delle malattie. Tra queste alcune sono comuni, altre proprie: comuni quelle che si convengono a più tipi di mali, proprie quelle che si convengono a certe particolari specie. Dirò… Continua a leggere Teoria generale sulla cura delle malattie nella Roma del I secolo d.c.