storia della medicina

La gambusia, ovvero la lotta alla malaria prima dell’avvento del DDT

LA GAMBUSIA, OVVERO LA LOTTA ALLA MALARIA PRIMA DELL’AVVENTO DEL DDT Il DDT fu il primo insetticida moderno ed è senz’altro il più conosciuto; venne usato dal 1939, soprattutto per debellare la malaria. In Italia si ricorda, in particolare, il suo uso a questo scopo in Sardegna, dove la malattia era endemica e ne consentì l’eradicazione. La sua scoperta… Continua a leggere La gambusia, ovvero la lotta alla malaria prima dell’avvento del DDT

Un punto di vista particolare sulla nascita dell’anatomia nel settecento ed ottocento italiano

UN PUNTO DI VISTA PARTICOLARE SULLA NASCITA DELL’ANATOMIA: IL SETTECENTO E L’OTTOCENTO ITALIANO Secondo Gianbattista Vico (1668-1744) la botanica nacque prima della medicina perché con le piante si curavano le malattie. Inoltre, sempre secondo il Vico “La Notomia nacque con la spessa osservazione degli Aruspici sull’Entragne delle vittime e l’aruspicina fu certamente celebre in Italia… Continua a leggere Un punto di vista particolare sulla nascita dell’anatomia nel settecento ed ottocento italiano

Il ‘Josephinum’: un museo della Medicina austriaco con un cuore tutto italiano

IL JOSEPHINUM: UN MUSEO DELLA MEDICINA AUSTRIACO CON UN CUORE TUTTO ITALIANO Il “museo Josephinum” che ospita le collezioni dell’Università di Medicina di Vienna fu costruito negli anni dal 1783 al 1785 sul progetto di Isidor Canevale per l’Accademia di Medicina e Chirurgia. L‘Accademia di Medicina e Chirurgia fu fondata nel 1785 dall’imperatore Giuseppe II per la formazione, su nuove… Continua a leggere Il ‘Josephinum’: un museo della Medicina austriaco con un cuore tutto italiano

Il dottor Pelletan ed il cuore di Luigi XVII

Il dottor Pelletan ed il cuore di Luigi XVII Figlio di un chirurgo, Philippe Jean Pelletan fu membro dell’Académie Royale de Chirurgie e dell’Académie des Sciences. Fu professore presso la Faculté de Médecine di Parigi e nel 1789 eletto chirurgo della Garde Nationale. Il 13 luglio 1793, poco dopo l’assassinio di Jean-Paul Marat commesso da Charlotte Corday , Pelletan era presente sulla scena del crimine. I verbali sul certificato… Continua a leggere Il dottor Pelletan ed il cuore di Luigi XVII

Un’invettiva contro l’omeopatia nell’ottocento

CONTRO L’OMEOPATIA. UNO CHE AVEVA VISTO DA SUBITO L’INFONDATEZZA SCIENTIFICA DI QUESTA CIARLATANERIA, NONOSTANTE MOLTI SIANO ANCORA AVVEZZI ALLA CREDULITA’ “… La bizzarra fanfaluca dell’omeopatia, che alcuni pazzi cervelli vanno spacciando oggidì, fiancheggiandola di miracoli, di scientifico apparato ed avviluppandola nel mistero. Vituperio del secolo nostro, il quale superbo di ogni sua novità, vorrebbe trasmettere… Continua a leggere Un’invettiva contro l’omeopatia nell’ottocento

Il bendaggio con le istruzioni inscritte

IL BENDAGGIO CON LE ISTRUZIONI INSCRITTE Il bendaggio Esmarch fu congegnato dal chirurgo tedesco Friedrich von Esmarch (1823-1908) come strumento di primo intervento medico nel campo di battaglia. Esmarch era stato il chirurgo generale dell’esercito tedesco durante la guerra franco-tedesca. La benda consisteva in un pezzo di lino o cotone a tre lati, la base di 120 cme… Continua a leggere Il bendaggio con le istruzioni inscritte

Vene, arterie e trachea tra gli antichi greci

VENE, ARTERIE E TRACHEA TRA GLI ANTICHI GRECI Il merito di avere scoperto la circolazione va al fisiologo inglese William Harvey che pubblicò il suo “Exercitatio Anatomica de Motu Cordis et Sanguinis in Animalibus” nel 1628. Nel mondo Greco Antico, il panorama storico culturale che più di tutti ha dato un impulso al progresso scientifico… Continua a leggere Vene, arterie e trachea tra gli antichi greci

Monachesimo e Medicina visti dal XVIII secolo

MONACHESIMO E MEDICINA VISTI DAL XVIII SECOLO “I monaci, allevati dietro il modello degli Esseni e dei terapeuti si erano già dati alla pratica di questa scienza, e nel secolo VI la esercitavano di già quasi soli nell’oriente cristiano, come obbligo di pietà e come obbligo del loro stato religioso. Ma per questo motivo appunto trascurarono interamente lo… Continua a leggere Monachesimo e Medicina visti dal XVIII secolo

Come il lavoro di Vesalio affascinò Harvey Cushing

Come il lavoro di Vesalio affascinò Harvey Cushing Il grande neurochirurgo Harvey Cushing (1869-1939), fu un avido collezionista di testi di medicina antichi illustrati oltre che prolifico autore. Egli fu anche un talentuoso artista con l’hobby di studiare le pubblicazioni dell’anatomista rinascimentale Andrea Vesalio (eseguite da Jan Van Calcar, allievo di Tiziano). Gli atlanti vesaliani… Continua a leggere Come il lavoro di Vesalio affascinò Harvey Cushing

Monachesimo al femminile: Ildegarda di Bingen

MONACHESIMO AL FEMMINILE: Ildegarda di Bingen “Anche le monache si dedicarono alla medicina, quale occupazione confacente alla cristiana pietà. Fin dal secolo XII Pietro Abelardo esortò le suore del monastero del Paraclito ad occuparsi della chirurgia. La più celebre fra queste fu Ildegarda (1098-1179) abbadessa del monastero posto sul monte Ruperto presso Bingen. Dalle sue lettere, che… Continua a leggere Monachesimo al femminile: Ildegarda di Bingen