Cardiologia

Breve storia del trattamento delle TPSV con adenosina

Breve storia del trattamento delle TPSV con adenosina C’è forse un solo farmaco che toglie il fiato a chi lo pratica come a chi lo riceve per il breve tempo in cui agisce: l’adenosina. L’osservazione che l’adenosina per via endovenosa provoca un blocco cardiaco temporaneo risale a molti anni fa. Nel 1927, Alan Nigel Drury… Continua a leggere Breve storia del trattamento delle TPSV con adenosina

Storia dell’elettrocardiogramma di un beluga

STORIA DELL’ELETTROCARDIOGRAMMA DI UN BELUGA Agli inizi degli anni cinquanta del novecento, un gruppo di ricercatori statunitense, comprendente il grande cardiologo Paul Dudley White (6giugno 1886 – 31ottobre 1973), studiò la relazione tra la grandezza dei cuori e la loro frequenza in diversi animali. Essi volevano studiare il sistema di conduzione cardiaco già dalla fine… Continua a leggere Storia dell’elettrocardiogramma di un beluga

La cappella sistina della cardiologia

La cappella sistina della cardiologia Un Istituto come quello di cardiologia, la cui tensione spirituale è tutta tesa verso il futuro, non sarebbe imbevuto di spirito scientifico se ignorasse la vita ed il lavoro dei suoi precursori in questo campo. Per mantenere il passato sempre presente con la sua grande lezione sia di umiltà che… Continua a leggere La cappella sistina della cardiologia

La valvola a palla Starr-Edwards: breve storia

LA VALVOLA A PALLA STARR-EDWARDS: BREVE STORIA La “valvola a palla Starr-Edwards” è stata utilizzata per la prima volta clinicamente come valvola di sostituzione della valvola mitrale nel 1960. LE VALVOLE A PALLA Le valvole a palla funzionano secondo il semplice principio che la palla sarà forzata su un lato della valvola o sull’altro a… Continua a leggere La valvola a palla Starr-Edwards: breve storia

Sull’Angina Pectoris, per immagine e descrizione

Sull’Angina Pectoris, per immagine e descrizione Una delle prime descrizioni cliniche dell’angina pectoris fu presentata dal medico inglese William Heberden (13 agosto 1710 – 17 maggio 1801) nel 1768 al cospetto del “Royal College of Physicians” di Londra. Essa comparve quattro anni dopo nelle transazioni del College con il titolo “Una descrizione di un disordine… Continua a leggere Sull’Angina Pectoris, per immagine e descrizione

Angioplastica coronarica e “stent”

ANGIOPLASTICA CORONARICA E ‘STENT’ L’angioplastica percutanea, anche nota come “angioplastica coronarica transluminale percutanea” (PTCA), fu sviluppata nel 1977 da Andreas Gruentzig (1939-1985) a Zurigo, Svizzera. A metà anni ’80, la tecnica era già adottata in quasi tutti i centri cardiologici di eccellenza nel trattamento delle sindromi coronariche. L’angioplastica venne talvolta chiamata anche “dottering” come eponimo… Continua a leggere Angioplastica coronarica e “stent”

Una pericardiocentesi eseguita circa 190 anni orsono

UNA PERICARDIOCENTESI ESEGUITA CIRCA 190 ANNI ORSONO prima ipotizza “L’ultimo giugno (del 1826, ndr), mi venne sottoposto un caso di pericardite acuta in cui l’accumulo di fluido interrompeva l’azione cardiaca in maniera così materiale che credetti necessario evacuarlo con un’operazione. Ho inserito le seguenti osservazioni tra i miei appunti. 14 Giugno, ore 8 antimeridiane: io… Continua a leggere Una pericardiocentesi eseguita circa 190 anni orsono

L’atropina ed il filo della vita

L’ATROPINA ED IL FILO DELLA VITA Quando lavori come medico in ambulanza ed il tuo paziente ha dolore toracico ed un elettrocardiogramma significativo per Infarto acuto della parete inferiore del muscolo cardiaco, non hai molte armi a tua disposizione se questo paziente manifesta anche una bradicardia significativa sotto i 30 battiti al minuto (come si… Continua a leggere L’atropina ed il filo della vita

Brevissima storia della Fibrillazione Ventricolare

BREVISSIMA STORIA DELLA FIBRILLAZIONE VENTRICOLARE La fibrillazione ventricolare è un’aritmia fatale, se non trattata con defibrillazione cardiaca, caratterizzata da un’attivazione rapidissima ed irregolare delle camere inferiori del cuore (ventricoli) che diventa quindi incapace di generare una contrazione valida del muscolo cardiaco. Vesalio (1514-1564) descrisse dei movimenti “vermicolari” del cuore durante le sue vivisezioni sugli animali. Questi… Continua a leggere Brevissima storia della Fibrillazione Ventricolare

Uno dei padri della coronarografia racconta la sperimentazione della tecnica angiografica cardiaca

UNO DEI PADRI DELLA CORONAROGRAFIA RACCONTA LA SPERIMENTAZIONE DELLA TECNICA ANGIOGRAFICA CARDIACA “Nel 1936 considerammo l’ipotesi se la tecnica della cateterizzazione del cuore destro potesse essere d’aiuto nell’ottenere il sangue venoso misto necessario per la determinazione delle concentrazioni di gas respiratori, secondo il nostro piano generale. Cercai perciò di contattare il dr Ameuille, uno dei… Continua a leggere Uno dei padri della coronarografia racconta la sperimentazione della tecnica angiografica cardiaca

Da Galeno a Foster: breve storia sull’origine della pulsazione cardiaca

DA GALENO A FOSTER: BREVE STORIA SULL’ORIGINE DELLA PULSAZIONE CARDIACA Da quando Galeno (II secolo dc) dimostrò per la prima volta che il cuore di un animale continua a battere anche dopo esser stato rimosso dalla sua sede naturale, l’origine della ritmicità divenne un oggetto di studio nei secoli successivi. Il riconoscimento di questo fenomeno divenne un comune sapere… Continua a leggere Da Galeno a Foster: breve storia sull’origine della pulsazione cardiaca

Una possibile nuova frontiera dell’aritmologia: il pacemaker senza fili

UNA POSSIBILE NUOVA FRONTIERA DELL’ARITMOLOGIA: IL PACEMAKER SENZA FILI Sembra che stia per concludersi l’era dei pacemaker inseriti sotto cute e collegati con fili alle cavità cardiache. Ad aprile 2016 la Food and Drug Administration ha approvato la commercializzazione di “Micra“, il più piccolo pacemaker al mondo (prodotto dalla Medtronic e grande poco più di una… Continua a leggere Una possibile nuova frontiera dell’aritmologia: il pacemaker senza fili

Breve storia dell’innesto di valvola aortica

BREVE STORIA DELL’INNESTO DI VALVOLA AORTICA Le protesi valvolari aortiche entrarono in uso nella metà degli anni cinquanta dopo la dimostrazione del 1951 fatta da Charles A. Hufnagel, chirurgo della “Georgetown University Medical Center“, il quale mostrò come fosse possibile ottenere un parziale controllo dell’insufficienza aortica posizionando un congegno a palla sull’aorta discendente. L’avvento del… Continua a leggere Breve storia dell’innesto di valvola aortica

Un pioniere dello stent coronarico

UN PIONIERE DELLO STENT CORONARICO “Nel 1978 i chirurghi consideravano l’angioplastica coronarica un grande errore” [U. Sigwart] Ulrich Sigwart (nato il 9marzo 1941 in Germania) è un cardiologo noto per il suo ruolo pioneristico nella concezione e nell’uso clinico degli stent vascolari. Egli ha anche introdotto un intervento non chirurgico per il trattamento della cardiomiopatia… Continua a leggere Un pioniere dello stent coronarico

Mason Sones e la prima coronarografia

MASON SONES E LA PRIMA CORONAROGRAFIA Mason Sones (1918-1985), un medico della Cleveland Clinic, sviluppò l’arteriografia selettiva coronarica alla fine degli anni ’50 del novecento. Mentre stava eseguendo degli esami aortografici in pazienti affetti da malattia valvolare reumatica, Sones scoprì che con un’iniezione del mezzo di contrasto si poteva riempire in maniera preferenziale l’arteria coronarica… Continua a leggere Mason Sones e la prima coronarografia

I primi testi di elettrocardiografia

I primi testi di elettrocardiografia La prima monografia sull’elettrocardiografia clinica fu un breve pamphlet di 37 pagine scritto da Alexander Samojloff, intitolato Elektrokardiogramme. Esso comparve nel 1909, e sorprendentemente non era nota ai medici occidentali anche se scritta in tedesco e pubblicata da un editore tedesco di chiara fama. Samojloff era un fisiologo russo che,… Continua a leggere I primi testi di elettrocardiografia

La Sindrome di Brugada, l’ultima entità clinico-cardiologica descritta nel XX secolo,

La Sindrome di Brugada, l’ultima entità clinico-cardiologica descritta nel XX secolo La Sindrome di Brugada, l’ultima entità clinico-cardiologica descritta nel XX secolo, inizialmente chiamata sindrome del blocco di branca destra con elevazione del segmento ST da V1 a V2 o V3 e morte cardiaca improvvisa, è geneticamente determinata da una forma autosomica dominante ed interessa le… Continua a leggere La Sindrome di Brugada, l’ultima entità clinico-cardiologica descritta nel XX secolo,

Breve storia delle endocarditi infettive

Breve storia delle endocarditi infettive Fino all’avvento del diciannovesimo secolo erano stati riportati casi di autopsia di pazienti che potevano aver sofferto di endocardite infettiva, ma si sapeva poco della malattia e non ne era stata descritta alcuna. A Parigi nel 1806, Jean Corvisart (Dricourt, 15febbraio 1755 – Parigi, 18settembre 1821) usò per la prima… Continua a leggere Breve storia delle endocarditi infettive

Walter Gaskell, un fisiologo del cuore

Walter Gaskell, un fisiologo del cuore Il laboratorio di Fisiologia di Cambridge, diretto da Michael Foster (8marzo 1836 – 29gennaio 1907) nella seconda metà dell’Ottocento, fornì l’ambiente ideale per per la classificazione del controllo vasomotorio basato sull’attività adrenergica e colinergica. Walter Holbrook Gaskell (Napoli, 1novembre 1847 – Cambridge, 7settembre 1914),  allievo a Cambridge del grande… Continua a leggere Walter Gaskell, un fisiologo del cuore

Il grande atlante della malattie cardiache congenite di Maude Abbott

IL GRANDE ATLANTE DELLE MALATTIE CARDIACHE CONGENITE DI MAUDE ABBOTT La canadese Maude Elizabeth Seymour Abbott (1869-1940), allieva del grande medico William Osler, produsse nel 1936 il suo libro più importante, ‘Atlas of Congenital Cardiac Disease‘, uno delle opere fondamentali della cardiologia moderna. L’atlante esaminava i 1000 casi studiati personalmente da lei ed includeva un’analisi… Continua a leggere Il grande atlante della malattie cardiache congenite di Maude Abbott