Fisiologia

Un pioniere della chimica e della fisiologia: John Mayow

Un pioniere della chimica e della fisiologia: John Mayow   John Mayow (1641-1679) fu un chimico, medico e  fisiologo che è ricordato oggi per aver condotto ricerche iniziali sulla respirazione e sulla natura dell’aria. Mayow lavorava in un campo che venne chiamato “chimica pneumatica“.  Egli si laureò in legge (baccalaureato 1665, dottorato 1670), ma fece… Continua a leggere Un pioniere della chimica e della fisiologia: John Mayow

Primi esperimenti sulla secrezione pancreatica: Johann Brunner

PRIMI ESPERIMENTI SULLA SECREZIONE PANCREATICA: Johann Brunner Johann Conrad Brunner (16 gennaio 1653 – 2 ottobre 1727), un anatomista svizzero, esplorò con esprimenti sui cani la funzione del pancreas. Nel suo primo esperimento del 1673 Brunner rimosse il pancreas di un cane e riportò che l’animale sopravvisse per tre mesi. Brunner eseguì il suo più… Continua a leggere Primi esperimenti sulla secrezione pancreatica: Johann Brunner

William Harvey, il genio inglese della Fisiologia ‘allevato’ in Italia

William Harvey, il genio inglese della Fisiologia ‘allevato’ in Italia William Harvey vide per la prima volta la luce del giorno l’1 aprile 1578 in una cittadina di pescatori di Folkstone. Suo padre era figlio di un agricoltore e proprietario terriero che in seguito si arricchì grazie al commercio. Egli godette fin da subito degli… Continua a leggere William Harvey, il genio inglese della Fisiologia ‘allevato’ in Italia

I primi sostenitori della Teoria della Circolazione Sanguigna

I PRIMI SOSTENITORI DELLA teoria della CIRCOLAZIONE SANGUIGNA Fino al milleseicento era opinione comune che il sangue, prodotto dal fegato venisse immesso direttamente o indirettamente (passando ai polmoni) nel cuore e da qui distribuito agli organi periferici come tanti rigagnoli che partono da una sorgente e vengono assorbiti dal terreno. Con William Harvey (1578-1653) questa… Continua a leggere I primi sostenitori della Teoria della Circolazione Sanguigna

Breve storia dell’Acetilcolina

BREVE STORIA DELL’ACETILCOLINA Henry H. Dale (1875-1968) iniziò i suoi studi sull’acetilcolina nel 1914, otto anni dopo la sua scoperta da parte di Hunt e Taveau. In questo periodo egli divenne consapevole della sua attività parasimpatica. La difficoltà di sperimentare la sostanza era data della sua rapida distruzione per opera della colinesterasi. Questo impedimento fu aggirato… Continua a leggere Breve storia dell’Acetilcolina

Antoine Lavoisier e la ‘combustione respiratoria’

antoine LAVOISIER E LA ‘COMBUSTIONE RESPIRATORIA’ “La respirazione è una combustione lenta di carbone analoga a quella operante nella lampada o in una candela accesa e, da questo punto di vista, gli animali che respirano sono realmente delle sostanze combustibili che bruciano e consumano sé stesse … L’aria atmosferica fornisce l’ossigeno ed il calorico [quello… Continua a leggere Antoine Lavoisier e la ‘combustione respiratoria’

Ahlquist e la scoperta dei recettori alfa e beta adrenergici

Raymond P. Ahlquist  e LA SCOPERTA DEI RECETTORI ALFA- E BETA-ADRENERGICI “Ci sono due distinti tipi di recettori adrenotropi … l’alfa è associato alle funzioni maggiormente eccitatorie; il beta è associato alle funzioni maggiormente inibitorie e ad una funzione eccitatoria (la stimolazione miocardica)”. tratto da: “A study of the adrenotropic receptors“, 1948, di Raymond P.… Continua a leggere Ahlquist e la scoperta dei recettori alfa e beta adrenergici

La prima arteriografia

LA PRIMA ARTERIOGRAFIA Tutti ricordiamo la prima radiografia della storia eseguita da Roentgen che raffigura la mano della moglie. Ma anche questa radiografia, eseguita nel gennaio 1896, merita un posto di riguardo nella grande memoria radiologica. Infatti, solo 10 settimane dopo il report di Roentgen sulla scoperta dei raggi X, il team viennese di Hascheck… Continua a leggere La prima arteriografia

Uno dei grandi strumenti del progresso scientifico: La ‘Bottiglia di Leida’

UNO DEI GRANDI STRUMENTI DEL PROGRESSO SCIENTIFICO: LA BOTTIGLIA DI LEIDA Il vescovo della Pomerania, Edwald von Kleist, dimostrò nel 1745 che la carica di una macchina elettrica può essere trasferita in una bottiglia di vetro ed immagazzinata dentro. Il vescovo potrebbe essere stato una delle prime vittime dello shock da elettricità statica. Una volta… Continua a leggere Uno dei grandi strumenti del progresso scientifico: La ‘Bottiglia di Leida’