Marzo 2019

Alle origini della chimica di laboratorio: il colorimetro di Duboscq

ALLE ORIGINI DELLA CHIMICA DI LABORATORIO: IL COLORIMETRO DI DUBOSCQ Un colorimetro è uno strumento che misura l’assorbimento di particolari lunghezze d’onda della luce da parte di una soluzione colorata. È comunemente usato per determinare la concentrazione di un soluto conosciuto in una soluzione. È caratterizzato da una maggiore semplicità costruttiva rispetto ad uno spettrofotometro… Continua a leggere Alle origini della chimica di laboratorio: il colorimetro di Duboscq

Otto Folin e gli esordi della clinica laboratoristica

OTTO FOLIN E GLI ESORDI DELLA CHIMICA LABORATORISTICA: IL PRIMO ORGANO A DARE INFORMAZIONI FU IL RENE Nel 1914, dieci anni dopo aver introdotto la reazione colorimetrica con picrato alcalino per il dosaggio della creatinina nelle urine, il chimico svedese naturalizzato statunitense Otto Knut Olof Folin (1867-1934) descrisse il primo soddisfacente metodo per determinare la… Continua a leggere Otto Folin e gli esordi della clinica laboratoristica

I diorami dello Science Museum: la peste a Roma nel seicento

I DIORAMI DELLO SCIENCE MUSEUM: LA PESTE A ROMA NEL SEICENTO Basato su stampe del 1656, il diorama mostra l’impatto della peste sulla città e le misure prese per prevenirne la diffusione. A quel tempo vi erano molte teorie, anche in conflitto tra loro, su come si diffondesse la peste. Venivano innalzati dei fuochi per… Continua a leggere I diorami dello Science Museum: la peste a Roma nel seicento

I diorami dello Science Museum: laboratorio chimico di inizio settecento

I DIORAMI DELLO SCIENCE MUSEUM: LABORATORIO CHIMICO DI INIZIO SETTECENTO IN INGHILTERRA. INIZIA L’ERA DELLE FARMACIE Ambrose Godfrey Hanckwitz (1660-1741), un chimico tedesco, costruì un laboratorio per creare farmaci a Londra nel 1680. Grandi fornaci ed attrezzature chimiche delineano la stanza. Ambrose Godfrey, così come divenne noto con questo nome, era un assistente di Robert… Continua a leggere I diorami dello Science Museum: laboratorio chimico di inizio settecento

Con Van Slyke la chimica arriva in supporto alla fisiologia

CON GLI STRUMENTI DI LABORATORIO DI VAN SLYKE LA CHIMICA ARRIVA IN SUPPORTO ALLA FISIOLOGIA Donald Dexter Van Slyke (1883–1971) ricevette l’incarico di chimico nel 1914 al Rockefeller Hospital. Egli notò che i pazienti che morivano di diabete andavano incontro a coma acidosico, ma non vi era alcun modo per valutare accuratamente l’insorgenza dell’acidosi o per misurate gli effetti della terapia alcalina.… Continua a leggere Con Van Slyke la chimica arriva in supporto alla fisiologia

Il topo knock-out visto dalla Treccani nel 2008

IL TOPO KNOCK-OUT VISTO DALLA TRECCANI NEL 2008 Animale a cui è stato eliminato uno o più geni specifici: gli animali knock-out, e in particolare i topi, rappresentano ormai un paradigma sperimentale assai utile per definire la funzione di un determinato gene nell’ambito di uno specifico processo fisiologico o patologico di interesse. L’animale knock-out, inoltre,… Continua a leggere Il topo knock-out visto dalla Treccani nel 2008

Contro le emorroidi e la costipazione: quel gran genio del dr Young

CONTRO LE EMORROIDI E LA COSTIPAZIONE: QUEL GRAN GENIO DEL DR YOUNG Dai primi anni del novecento (anche se brevettati nel 1892 dal dr Young) agli anni quaranta circa, gli americani potettero godere di questi set per curare in maniera permanente ed efficace, al costo di un paio di dollari, disturbi fastidiosi come la costipazione e le emorroidi.… Continua a leggere Contro le emorroidi e la costipazione: quel gran genio del dr Young

L’ippoterapia senza cavallo

L’ippoterapia senza cavallo Il 1897 fu veramente un anno fortunato per tutti gli inglesi che non potevano permettersi un cavallo in carne ed ossa (o la fatica di montarvi su) allo scopo di migliorare il loro stato psicofisico. La sella “Victor Horse-Action“, a detta del dottor. George Fleming era ben più di un sostituto del… Continua a leggere L’ippoterapia senza cavallo

Avicenna, il ‘Canone’ ed il cuore

AVICENNA, IL ‘CANONE’ ED IL CUORE Ibn Sinā, alias Abū ʿAlī al-Ḥusayn ibn ʿAbd Allāh ibn Sīnā o Pur-Sina più noto in Occidente come Avicenna (Balkh, 980 – Hamadan, giugno 1037, rappresentato nell’immagine), è stato un medico, filosofo, matematico e fisico. Egli scrisse un volume di 5 tomi intitolato Canone di Medicina (Al-Qanum fil-Tibb). Questo… Continua a leggere Avicenna, il ‘Canone’ ed il cuore

Albinus e le sue ‘Tabulae Sceleti’

ALBINUS E LE SUE “TABULAE SCELETI” Bernhard Siegfried Albinus (1697 – 1770) fu un anatomista olandese nato in Germania. Suo padre Bernhard Albinus senior si trasferì a Leida nel 1702 per insegnare nella facoltà di Medicina. Tra i docenti di Albinus junior vi fu anche il grande Boerhaave. Anche altri due fratelli di Albinus praticarono… Continua a leggere Albinus e le sue ‘Tabulae Sceleti’