Che fine ha fatto il fantomatico farmaco ‘blocca emorragia’?

CHE FINE HA FATTO IL FANTOMATICO FARMACO “BLOCCA EMORRAGIA“?

Era il 22 ottobre 2014 quando il nostro ministro della Salute annunciava che l’Istituto Chimico Farmaceutico Militare (ICFM) di Firenze aveva terminato la sperimentazione in classe I di un farmaco che poteva essere utile nel trattamento delle emorragie, e quindi controllare il peggior danno dell’infezione da virus Ebola, la cui epidemia africana in quei giorni era al culmine. Una ONG impegnata contro l’epidemia ne aveva richieste 1.000 dosi che dovevano essere inviate in Sierra Leone. Ad annunciarlo era stata l’allora ministro della Salute Beatrice Lorenzin, ospite della puntata del programma televisivo Porta a Porta.
Ora, per fortuna, l’epidemia di Ebola pare controllata ed il clamore mondiale spento.
Eppure sarebbe sapere cos’era questo strano farmaco di cui si accennò solamente e di cui non si è più parlato. Il sito della ICFM non ne fa menzione.  Secondo un articolo pubblicato sul sito di Repubblica, a Firenze stavano studiando l’anti emorragico per fini militari, cioè per curare le ferite. Visto che si sarebbe dimostrato efficace, si è pensato di usare la molecola anche contro Ebola
Come agisce chimicamente e quali altre patologie potrebbe controllare questo farmaco? Così, giusto per avere qualche nozione scientifica in più.


vedi:

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.