Norman Dott, distinto neurochirurgo

Norman Dott, distinto neurochirurgo

Norman McOmish Dott (26 agosto 1897 – 10 dicembre 1973)

Di origine scozzese-ugonotta, Norman McOmish Dott, nacque ad Edimburgo nel 1897. La sua storia è romantica: nipote e figlio di famosi mercanti d’arte, intendeva diventare un ingegnere, ma, mentre era ancora un apprendista, un incidente in motocicletta provocò una grave lesione all’anca richiese un periodo prolungato di ricovero in ospedale. Da paziente, Dott rimase così affascinato dalle attività ospedaliere che decise, al momento del recupero, di diventare uno studente di Medicina, e, nel 1919, si laureò presso l’Università di Edimburgo. Dott si offrì volontario per il servizio militare venne respinto per motivi di salute. Questa fu una ulteriore sfida e un incentivo per superare la propria disabilità e per aiutare gli afflitti e, in effetti, durante la Seconda Guerra Mondiale fu lui a fondare la famosa Unità per le Infezioni del Cervello nell’Ospedale di Bangour vicino a Edimburgo e ad essere nominato consulente neurochirurgo dell’esercito in Scozia.


carriera

Le raffigurazioni artistiche furono un importante metodo di insegnamento presso il reparto di neurochirurgia, il primo aperto in Gran Bretagna da Dott nel 1938 ad Edimburgo.

Dopo la laura, svolse un periodo di formazione in chirurgia generale ed ottenne la borsa di studio del Royal College of Surgeons di Edimburgo nel 1923. Durante questo periodo è stato anche attivamente impegnato in originali lavori fisiologici sperimentali sulle secrezioni gastrica, della ghiandola tiroidea e dell’ipofisi, e per il suo notevole lavoro sulla ghiandola pituitaria gli fu assegnata una borsa di studio del Rockefeller Travelling Fellowship che gli permise di studiare a Boston sotto il grande Harvey Cushing durante il 1923 e il 1924. Dott rimase molto colpito dalla specializzazione in via di sviluppo della chirurgia neurologica e tornò ad Edimburgo molto entusiasta e determinato a introdurre e sviluppare questa specialità.

Egli diede importanti contributi alla chirurgia generale e pediatrica ed iniziò a praticare la neurochirurgia in privato, perché questa specialità non era ancora stata accettata negli ospedali di Edimburgo. Fu un attivista instancabile con una notevole indipendenza di pensiero e di azione.


i contributi

tavole di neurochirurgia tratte dagli interventi del dr Norman Dott.

Nel 1929, usando ioduro di sodio, Dott fu la prima persona nel Regno Unito a dimostrare una malformazione artero-venosa del cervello mediante angiografia. Nel marzo 1932, usando Thorotrast, eseguì il primo angiogramma nel Regno Unito per mostrare un aneurisma intracranico sacculare. Il suo primo angiogramma vertebrale fu fatto nel 1946 per dimostrare una malformazione artero-venosa su un’arteria cerebrale posteriore. Un altro risultato molto importante fu l’operazione del 1931 in cui egli trattò un aneurisma sulla parte prossimale di un’arteria cerebrale media in un paziente avvolgendo la lesione con un muscolo. Tra le altre attività di ricerca clinica originarie vi furono studi sulla dislocazione congenita dell’anca, palatoschisi, circolazione patologica del liquido cerebrospinale, spostamenti cerebrali e ischemia cerebrale correlata, compressione del midollo spinale, dolore facciale, trattamento della paralisi facciale mediante innesto di nervo extrapetroso e l’uso dell’ipotermia nella chirurgia cerebrale. Dott inventò molti strumenti ed apparecchi chirurgici, dalle pinze intestinali ai tavoli operatori e progettò sale operatorie.


vedi:

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *