Storia della Cardiologia

racconto dell'evoluzione della cardiologia e delle sue sottospecializzazioni

La scoperta del nodo seno-atriale

LA SCOPERTA DEL NODO SENO-ATRIALE (CHIAMATO DI KEITH-FLACK), IL PACEMAKER NATURALE DEL NOSTRO CUORE La storia inizia con le vacanze estive del patologo (ed antropologo) scozzese Arthur Keith (1866-1955) nel Kent allorché ascoltò dal cardiologo scozzese James Mackenzie (1853-1925) che lo scienziato giapponese Sunao Tawara aveva mappato il sistema di conduzione atrio-ventricolare. Naturalmente Keith conosceva… Continua a leggere La scoperta del nodo seno-atriale

Sunao Tawara ed il sistema di conduzione cardiaco

SUNAO TAWARA ED IL SISTEMA DI CONDUZIONE DELL’IMPULSO ELETTRICO CARDIACO: Sunao Tawara (1873 – 1952) è stato un medico anatomopatologo giapponese. Laureatosi presso l’Università Imperiale di Tokyo, si trasferì agli inizi del XX secolo in Germania, a Marburgo, dove divenne amico e collaboratore di Karl Aschoff (1866-1942). Insieme a quest’ultimo si dedicò allo studio anatomopatologico… Continua a leggere Sunao Tawara ed il sistema di conduzione cardiaco

Austin Flint senior: un soffio nella storia della cardiologia

AUSTIN FLINT sr: UN SOFFIO NELLA STORIA DELLA CARDIOLOGIA   Austin Flint senior (1812-1886) ebbe un ruolo importante nell’introduzione dello stetoscopio in America. Incidentalmente, la maggior parte degli stetoscopi, durante il periodo di Flint, erano cilindri solidi in legno. L’estremità su cui posare l’orecchio era concava e larga per permettere un contatto completo con l’organo… Continua a leggere Austin Flint senior: un soffio nella storia della cardiologia

Cuori troppo buoni per morire: Bernard Lown

“CUORI TROPPO BUONI PER MORIRE”: BERNARD LOWN AL SERVIZIO DELLA CARDIOLOGIA   Bernard Lown, cardiologo statunitense nato in Lituania nel 1921 ed ancora vivente, ha sviluppato la tecnica di defibrillazione a corrente continua, uno strumento fondamentale per la rianimazione cardiaca, e ha introdotto l’uso della lidocaina per il controllo delle aritmie ventricolari. Nel corso della… Continua a leggere Cuori troppo buoni per morire: Bernard Lown

Breve Storia del pacemaker

BREVE STORIA DEL PACEMAKER Albert Hyman è considerato come il progenitore del pacemaker cardiaco artificiale. Il suo articolo comparve negli Archivi di Medicina Interna nel 1932. Egli era un medico del “Beth David Hospital” a New York, e si interessò allo sviluppo di strumenti efficaci per stimolare il cuore in caso di arresto ventricolare. Dopo gli esperimenti sul… Continua a leggere Breve Storia del pacemaker

Werner Forssmann e la nascita della cateterizzazione cardiaca

NASCITA DELLA CATETERIZZAZIONE CARDIACA ANGIOGRAFICA Sicuramente Werner Forssmann (1904-1979) catalizzò l’interesse verso l’applicazione clinica della cateterizzazione cardiaca, ma non fu il primo ad aver tentato la procedura in un essere umano. Secondo A. J. Benatt, le cui note storiche sulla cateterizzazione cardiaca apparvero su “The Lancet” nel 1949, Fritz Bleichroder (1875-1938), in collaborazione con Unger e Lob, pubblicò tre… Continua a leggere Werner Forssmann e la nascita della cateterizzazione cardiaca

Scipione Riva-Rocci e lo sfigmomanometro

SCIPIONE RIVA-ROCCI E LO SFIGMOMANOMETRO   Scipione Riva-Rocci nacque il 7 agosto del 1863 ad Almese, una cittadina a ovest di Torino. Figlio di un medico condotto, si laureò in medicina a Torino nel 1888. Fu allievo di Carlo Forlanini (1847-1918) e dopo la laurea, seguì l’indirizzo iatromeccanico del maestro, divenendo suo assistente presso la Clinica… Continua a leggere Scipione Riva-Rocci e lo sfigmomanometro

Storia della Terapia Medica in Cardiologia

storia della tERAPIA MEDICA IN CARDIOLOGIA Al tempo degli uomini primitivi la terapia si basava su due principi: la legge di similarità e la legge del contagio. La cura veniva tentata attraverso la legge di similarità (similia similibus curantur) mentre la legge del contagio era utilizzata nella formulazione dello stesso agente terapeutico. Le idee magiche… Continua a leggere Storia della Terapia Medica in Cardiologia

Otto Frank e la tensione del muscolo cardiaco

Otto Frank e la tensione del muscolo cardiaco Otto Frank (1865-1944), un allievo di Carl Ludwig, fu colui che presentò una sintesi dei fattori coinvolti nella contrazione atriale e ventricolare. Egli aveva lo stesso background in fisica e matematica del suo mentore e perciò era ben preparato a sopportare tale lavoro. La maggior parte degli… Continua a leggere Otto Frank e la tensione del muscolo cardiaco

Regolazione della pressione sanguigna

Regolazione della pressione sanguigna Stephen Hales (1677-1761) fu il primo ad ottenere misurazioni della pressione arteriosa. Il suo contributo non risiede in questo solo fatto, ma piuttosto nell’aver compreso l’importanza del meccanismo. In particolare, egli pose l’accento sul ruolo del volume sanguigno nel mantenere la pressione. Invece il tono è la tensione che il muscolo vasale… Continua a leggere Regolazione della pressione sanguigna