Storia della Cardiologia

Alcuni chirurghi del passato riguardo alle ferite cardiache

ALCUNI CHIRURGHI DEL PASSATO RIGUARDO ALLE FERITE CARDIACHE “La paracentesi del pericardio idropico è un operazione che secondo me costituisce quella che alcuni chirurghi chiamano prostituzione dell’arte chirurgica ed altri frivolezza chirurgica. Per completare il pensiero, noi riteniamo che queste operazioni possano interessare più gli anatomisti che i medici.” [Theodor Billroth, 26aprile 1829 – 6febbraio… Continua a leggere Alcuni chirurghi del passato riguardo alle ferite cardiache

Angioplastica coronarica e “stent”

ANGIOPLASTICA CORONARICA E ‘STENT’ L’angioplastica percutanea, anche nota come “angioplastica coronarica transluminale percutanea” (PTCA), fu sviluppata nel 1977 da Andreas Gruentzig (1939-1985) a Zurigo, Svizzera. A metà anni ’80, la tecnica era già adottata in quasi tutti i centri cardiologici di eccellenza nel trattamento delle sindromi coronariche. L’angioplastica venne talvolta chiamata anche “dottering” come eponimo… Continua a leggere Angioplastica coronarica e “stent”

Descrizioni storiche di cuori pelosi, probabilmente da ascrivere a pericardite costrittiva

Descrizioni storiche di cuori pelosi, probabilmente da ascrivere a pericardite costrittiva Cuore peloso di Antonio Benivieni (1443-1502) Iacopo assassino, posto giù dal patibolo a cui era appeso come già morto, sebbene tuttora vivesse, curato rinsanò. Ma siccome egli era uomo di cattivo e pravo talento, tornato di bel nuovo alle medesime scelleratezze per le quali… Continua a leggere Descrizioni storiche di cuori pelosi, probabilmente da ascrivere a pericardite costrittiva

Un caso clinico descritto dal dottor Benivieni: trattasi di embolia polmonare?

Un caso clinico descritto dal dottor Benivieni: trattasi di embolia polmonare? del dott. Antonio Benivieni Io ho conosciuto molti che soffrirono di difficoltà di respiro, ma fra gli altri un tale, il quale non potendo respirare che a collo teso, a poco a poco per lo affanno mancandoli le forze, diventava pallido e livido in… Continua a leggere Un caso clinico descritto dal dottor Benivieni: trattasi di embolia polmonare?

Un’idea precoce ma inconsapevole della circolazione sanguigna

Un’idea precoce ma inconsapevole della circolazione sanguigna L’IDEA DELLA CIRCOLAZIONE SANGUIGNA FRULLO’ NELLA TESTA DI DIVERSI PENSATORI GIA’ MILLENNI PRIMA DEI FISIOLOGI RISORGIMENTALI EUROPEI.  MA COSTORO, PERLOPIÙ’, CONCETTUALIZZARONO ATTRAVERSO SPECULAZIONI TEORICHE, SPESSO RAGIONANDO PER ANALOGIE, SENZA CERCARE DI CONTROLLARE SPERIMENTALMENTE LE LORO IPOTESI SCIENTIFICHE. ECCO UN ESEMPIO: “La corrente di sangue si muove continuamente in… Continua a leggere Un’idea precoce ma inconsapevole della circolazione sanguigna

Lo sfigmografo di Marey

ALLE ORIGINI DELLA SFIGMOMETRIA: Lo sfigmografo di Marey Nelle immagini vediamo lo sfigmografo di Marey (1860), uno strumento medico usato originariamente per misurare in maniera non cruenta e registrare graficamente l’andamento della pressione sanguigna. Questo strumento, creato dal fisiologo francese Étienne Jules Marey (1830-1904), fu un precursore del bracciale attuale, quello di Riva Rocci. Questo… Continua a leggere Lo sfigmografo di Marey

Vene, arterie e trachea tra gli antichi greci

VENE, ARTERIE E TRACHEA TRA GLI ANTICHI GRECI Il merito di avere scoperto la circolazione va al fisiologo inglese William Harvey che pubblicò il suo “Exercitatio Anatomica de Motu Cordis et Sanguinis in Animalibus” nel 1628. Nel mondo Greco Antico, il panorama storico culturale che più di tutti ha dato un impulso al progresso scientifico… Continua a leggere Vene, arterie e trachea tra gli antichi greci

Lo sfigmografo del dott. Dudgeon

MISURAZIONE DELLA PRESSIONE ARTERIOSA: LO SFIGMOMETRO DI DUDGEON  Forza, frequenza e variazioni del polso furono registrate usando uno ‘sfigmografo‘.  La prima versione pratica fu congegnata nel 1860 dal medico francese Etienne-Jules Marey (1830-1904). Il medico ed omeopata inglese Robert Ellis Dudgeon (17marzo 1820 – 8settembre 1904) introdusse questo nuovo sfigmometro portatile nel 1881. Esso veniva… Continua a leggere Lo sfigmografo del dott. Dudgeon

Da Galeno a Foster: breve storia sull’origine della pulsazione cardiaca

DA GALENO A FOSTER: BREVE STORIA SULL’ORIGINE DELLA PULSAZIONE CARDIACA Da quando Galeno (II secolo dc) dimostrò per la prima volta che il cuore di un animale continua a battere anche dopo esser stato rimosso dalla sua sede naturale, l’origine della ritmicità divenne un oggetto di studio nei secoli successivi. Il riconoscimento di questo fenomeno divenne un comune sapere… Continua a leggere Da Galeno a Foster: breve storia sull’origine della pulsazione cardiaca

Prime correlazioni tra clinica ed autopsia: Theophilus Bonet

Prime correlazioni tra clinica ed autopsia: Theophilus Bonet Théophile Bonet (Theophilus Bonetus, 6marzo 1620 – 29marzo 1689) fu un brillante clinico parigino che ricevette l’acclamazione della critica per l’esattezza delle sue osservazioni e le correlazioni dell’analisi postmortem che si possono trovare nel suo libro ‘Sepulchretum sive Anatomia Practica ex Cadaveribus Morbo denatis‘, pubblicato a Ginevra… Continua a leggere Prime correlazioni tra clinica ed autopsia: Theophilus Bonet

il cuore secondo Leonardo da Vinci

IL CUORE SECONDO LEONARDO DA VINCI   Sfortunatamente, nessuno conobbe il lavoro di Leonardo da Vinci (1452-1519), dal momento che non fu mai pubblicato. Dunque, le sue osservazioni non hanno trasmesso “sapere”, ciononostante rimangono rimarchevoli per la bellezza dei contenuti. L’importanza e la precisione del suo lavoro venne alla luce dopo la sua morte quando William Hunter nel nel… Continua a leggere il cuore secondo Leonardo da Vinci

Il Pulsilogio

Il Pulsilogio Galileo Galilei (Pisa, 15febbraio 1564 – Arcetri, 8gennaio 1642) fu colui che inventò il primo strumento per la misurazione del polso. Galileo, insoddisfatto per l’imprecisione degli orologi ad acqua e gli ovvi svantaggi della clessidra, costruì un orologio con un pendolo. Egli lo chiamò “Pulsilogium”. Il modello di Santorio Santorio (Capodistria, 29marzo 1561 – Venezia,… Continua a leggere Il Pulsilogio

Storia della Terapia Medica in Cardiologia

storia della tERAPIA MEDICA IN CARDIOLOGIA Al tempo degli uomini primitivi la terapia si basava su due principi: la legge di similarità e la legge del contagio. La cura veniva tentata attraverso la legge di similarità (similia similibus curantur) mentre la legge del contagio era utilizzata nella formulazione dello stesso agente terapeutico. Le idee magiche… Continua a leggere Storia della Terapia Medica in Cardiologia

Regolazione della pressione sanguigna

Regolazione della pressione sanguigna Stephen Hales (1677-1761) fu il primo ad ottenere misurazioni della pressione arteriosa. Il suo contributo non risiede in questo solo fatto, ma piuttosto nell’aver compreso l’importanza del meccanismo. In particolare, egli pose l’accento sul ruolo del volume sanguigno nel mantenere la pressione. Invece il tono è la tensione che il muscolo vasale… Continua a leggere Regolazione della pressione sanguigna

Modificazioni anatomiche cardiache dovute a fattori endocrini e nutrizionali

  Modificazioni anatomiche cardiache dovute a fattori endocrini e nutrizionali  L’acromegalia fu descritta per la prima volta, come entità patologica, da Marie nel 1886. La cardiomegalia è la principale alterazione cardiaca dell’acromegalia. Storicamente, sono stati postulati diversi meccanismi per spiegare ciò. Fu Huchard a suggerire nel 1895 che la cardiomegalia si verificava come parte dell’ingrandimento generalizzato degli organi o come… Continua a leggere Modificazioni anatomiche cardiache dovute a fattori endocrini e nutrizionali

Malattie del Pericardio

Sebbene noi possiamo risalire nel background storico della malattia del pericardio addirittura all’antichità, l’informazione attraverso i secoli è, per la maggior parte, una collezione di isolate, di solito vaghe, piuttosto incomplete e spesso inaccurate osservazioni. Solo nel XVIII secolo, con la pubblicazione di vari compendi, iniziò ad emergere una comprensione definita del problema. Originariamente l’attenzione al… Continua a leggere Malattie del Pericardio

La circolazione polmonare

LA CIRCOLAZIONE POLMONARE Dalle prime osservazioni fisiologiche ai moderni concetti La fisiologia cardiovascolare è una componente piuttosto complessa della conoscenza cardiologica. Il sapere, in questo campo, si è evoluto molto lentamente, avendo bisogno inizialmente, per potersi sviluppare, di una base anatomica, sia macro che microscopica. Per molto tempo le nozioni che riguardavano la circolazione si… Continua a leggere La circolazione polmonare

Sull’ipertensione arteriosa

L’ipertensione (e il sistema renina angiotensina)  La storia dell’ipertensione inizia con Richard Bright (1789-1858). Questo abile medico praticò durante la prima metà del XIX secolo, un tempo in cui l’esame fisico era un importante elemento della diagnosi, ed in cui i reperti in vivo venivano correlati con le modificazioni patologiche trovate nel postmortem. Bright fu uno di quei… Continua a leggere Sull’ipertensione arteriosa

Il cuore come pompa

Sistole VS Diastole: Il cuore come pompa ESORDI Il primo sospetto sull’intenzione di William Harvey di riferirsi al cuore come una pompa si può trovare nella seguente citazione delle sue note per la Lezione Lumleiana del 17aprile 1616, molto prima del suo De Motu Cordis: “…Il movimento del sangue avviene costantemente in un circolo, ed è determinato dal battito del cuore.… Continua a leggere Il cuore come pompa

Il controllo elettrofisiologico del cuore

Il controllo elettrofisiologico del cuore Gli antichi avevano la consapevolezza che due tipi di pesci manifestavano proprietà elettriche. Questi erano il pesce gatto elettrico ed il pesce torpedo. I Greci conoscevano queste creature e tentarono di sfruttare le loro capacità elettriche per la cura del mal di testa e nella gestione dell’epilessia o del dolore. Anche l’ambra… Continua a leggere Il controllo elettrofisiologico del cuore