Storia della Cardiologia

Vene, arterie e trachea tra gli antichi greci

VENE, ARTERIE E TRACHEA TRA GLI ANTICHI GRECI Il merito di avere scoperto la circolazione va al fisiologo inglese William Harvey che pubblicò il suo “Exercitatio Anatomica de Motu Cordis et Sanguinis in Animalibus” nel 1628. Nel mondo Greco Antico, il panorama storico culturale che più di tutti ha dato un impulso al progresso scientifico… Continua a leggere Vene, arterie e trachea tra gli antichi greci

Lo sfigmografo del dott. Dudgeon

MISURAZIONE DELLA PRESSIONE ARTERIOSA: LO SFIGMOMETRO DI DUDGEON  Forza, frequenza e variazioni del polso furono registrate usando uno ‘sfigmografo‘.  La prima versione pratica fu congegnata nel 1860 dal medico francese Etienne-Jules Marey (1830-1904). Il medico ed omeopata inglese Robert Ellis Dudgeon (1820-1904) introdusse questo nuovo sfigmometro portatile nel 1881. Esso veniva legato al polso. L’impulso… Continua a leggere Lo sfigmografo del dott. Dudgeon

Da Galeno a Foster: breve storia sull’origine della pulsazione cardiaca

DA GALENO A FOSTER: BREVE STORIA SULL’ORIGINE DELLA PULSAZIONE CARDIACA Da quando Galeno (II secolo dc) dimostrò per la prima volta che il cuore di un animale continua a battere anche dopo esser stato rimosso dalla sua sede naturale, l’origine della ritmicità divenne un oggetto di studio nei secoli successivi. Il riconoscimento di questo fenomeno divenne un comune sapere… Continua a leggere Da Galeno a Foster: breve storia sull’origine della pulsazione cardiaca

Prime correlazioni tra clinica ed autopsia: Theophilus Bonet

Prime correlazioni tra clinica ed autopsia: Theophilus Bonet Théophile Bonet (Theophilus Bonetus, 6 marzo 1620 – 29 marzo 1689) fu un brillante clinico parigino che ricevette l’acclamazione della critica per l’esattezza delle sue osservazioni e le correlazioni dell’analisi postmortem che si possono trovare nel suo libro ‘Sepulchretum sive Anatomia Practica ex Cadaveribus Morbo denatis‘, pubblicato… Continua a leggere Prime correlazioni tra clinica ed autopsia: Theophilus Bonet

Un prete fisiologo: Stephen Hales

UN PRETE FISIOLOGO: STEPHEN HALES Stephen Hales nacque il 17 settembre 1677 nel villaggio di Bekesbourne, nel Kent. Egli era l’ultimo di sei figli. Dopo una lunga e produttiva vita morì nel 1761. Hales venne iscritto al Corpus Christi College di Cambridge dove studiò teologia in preparazione per la sua vocazione come prete anglicano. Il Corpus Christi era… Continua a leggere Un prete fisiologo: Stephen Hales

il cuore secondo Leonardo da Vinci

IL CUORE SECONDO LEONARDO DA VINCI   Sfortunatamente, nessuno conobbe il lavoro di Leonardo da Vinci (1452-1519), dal momento che non fu mai pubblicato. Dunque, le sue osservazioni non hanno trasmesso “sapere”, ciononostante rimangono rimarchevoli per la bellezza dei contenuti. L’importanza e la precisione del suo lavoro venne alla luce dopo la sua morte quando William Hunter nel nel… Continua a leggere il cuore secondo Leonardo da Vinci

Il Pulsilogio

Il Pulsilogio Galileo Galilei (1564-1642) fu colui che inventò il primo strumento per la misurazione del polso. Galileo, insoddisfatto per l’imprecisione degli orologi ad acqua e gli ovvi svantaggi della clessidra, costruì un orologio con un pendolo. Egli lo chiamò “Pulsilogium”. Il modello di Santorio Santorio (1561-1636), introdotto nel 1625, utilizzava dei pesi in piombo che oscillavano in… Continua a leggere Il Pulsilogio

Storia della Terapia Medica in Cardiologia

storia della tERAPIA MEDICA IN CARDIOLOGIA Al tempo degli uomini primitivi la terapia si basava su due principi: la legge di similarità e la legge del contagio. La cura veniva tentata attraverso la legge di similarità (similia similibus curantur) mentre la legge del contagio era utilizzata nella formulazione dello stesso agente terapeutico. Le idee magiche… Continua a leggere Storia della Terapia Medica in Cardiologia

Regolazione della pressione sanguigna

Regolazione della pressione sanguigna Stephen Hales (1677-1761) fu il primo ad ottenere misurazioni della pressione arteriosa. Il suo contributo non risiede in questo solo fatto, ma piuttosto nell’aver compreso l’importanza del meccanismo. In particolare, egli pose l’accento sul ruolo del volume sanguigno nel mantenere la pressione. Invece il tono è la tensione che il muscolo vasale… Continua a leggere Regolazione della pressione sanguigna

Modificazioni anatomiche cardiache dovute a fattori endocrini e nutrizionali

  Modificazioni anatomiche cardiache dovute a fattori endocrini e nutrizionali  L’acromegalia fu descritta per la prima volta, come entità patologica, da Marie nel 1886. La cardiomegalia è la principale alterazione cardiaca dell’acromegalia. Storicamente, sono stati postulati diversi meccanismi per spiegare ciò. Fu Huchard a suggerire nel 1895 che la cardiomegalia si verificava come parte dell’ingrandimento generalizzato degli organi o come… Continua a leggere Modificazioni anatomiche cardiache dovute a fattori endocrini e nutrizionali