Storia della Cardiologia

Descrizioni storiche di cuori pelosi, probabilmente da ascrivere a pericardite costrittiva

Descrizioni storiche di cuori pelosi, probabilmente da ascrivere a pericardite costrittiva Cuore peloso di Antonio Benivieni (1443-1502) Iacopo assassino, posto giù dal patibolo a cui era appeso come già morto, sebbene tuttora vivesse, curato rinsanò. Ma siccome egli era uomo di cattivo e pravo talento, tornato di bel nuovo alle medesime scelleratezze per le quali… Continua a leggere Descrizioni storiche di cuori pelosi, probabilmente da ascrivere a pericardite costrittiva

Un caso clinico descritto dal dottor Benivieni: trattasi di embolia polmonare?

Un caso clinico descritto dal dottor Benivieni: trattasi di embolia polmonare? del dott. Antonio Benivieni Io ho conosciuto molti che soffrirono di difficoltà di respiro, ma fra gli altri un tale, il quale non potendo respirare che a collo teso, a poco a poco per lo affanno mancandoli le forze, diventava pallido e livido in… Continua a leggere Un caso clinico descritto dal dottor Benivieni: trattasi di embolia polmonare?

Un’idea precoce ma inconsapevole della circolazione sanguigna

Un’idea precoce ma inconsapevole della circolazione sanguigna L’IDEA DELLA CIRCOLAZIONE SANGUIGNA FRULLO’ NELLA TESTA DI DIVERSI PENSATORI GIA’ MILLENNI PRIMA DEI FISIOLOGI RISORGIMENTALI EUROPEI.  MA COSTORO, PERLOPIÙ’, CONCETTUALIZZARONO ATTRAVERSO SPECULAZIONI TEORICHE, SPESSO RAGIONANDO PER ANALOGIE, SENZA CERCARE DI CONTROLLARE SPERIMENTALMENTE LE LORO IPOTESI SCIENTIFICHE. ECCO UN ESEMPIO: “La corrente di sangue si muove continuamente in… Continua a leggere Un’idea precoce ma inconsapevole della circolazione sanguigna

Lo sfigmografo di Marey

ALLE ORIGINI DELLA SFIGMOMETRIA: Lo sfigmografo di Marey Nelle immagini vediamo lo sfigmografo di Marey (1860), uno strumento medico usato originariamente per misurare in maniera non cruenta e registrare graficamente l’andamento della pressione sanguigna. Questo strumento, creato dal fisiologo francese Étienne Jules Marey (1830-1904), fu un precursore del bracciale attuale, quello di Riva Rocci. Questo… Continua a leggere Lo sfigmografo di Marey

Vene, arterie e trachea tra gli antichi greci

VENE, ARTERIE E TRACHEA TRA GLI ANTICHI GRECI Il merito di avere scoperto la circolazione va al fisiologo inglese William Harvey che pubblicò il suo “Exercitatio Anatomica de Motu Cordis et Sanguinis in Animalibus” nel 1628. Nel mondo Greco Antico, il panorama storico culturale che più di tutti ha dato un impulso al progresso scientifico… Continua a leggere Vene, arterie e trachea tra gli antichi greci

Lo sfigmografo del dott. Dudgeon

MISURAZIONE DELLA PRESSIONE ARTERIOSA: LO SFIGMOMETRO DI DUDGEON  Forza, frequenza e variazioni del polso furono registrate usando uno ‘sfigmografo‘.  La prima versione pratica fu congegnata nel 1860 dal medico francese Etienne-Jules Marey (1830-1904). Il medico ed omeopata inglese Robert Ellis Dudgeon (1820-1904) introdusse questo nuovo sfigmometro portatile nel 1881. Esso veniva legato al polso. L’impulso… Continua a leggere Lo sfigmografo del dott. Dudgeon

Da Galeno a Foster: breve storia sull’origine della pulsazione cardiaca

DA GALENO A FOSTER: BREVE STORIA SULL’ORIGINE DELLA PULSAZIONE CARDIACA Da quando Galeno (II secolo dc) dimostrò per la prima volta che il cuore di un animale continua a battere anche dopo esser stato rimosso dalla sua sede naturale, l’origine della ritmicità divenne un oggetto di studio nei secoli successivi. Il riconoscimento di questo fenomeno divenne un comune sapere… Continua a leggere Da Galeno a Foster: breve storia sull’origine della pulsazione cardiaca

Prime correlazioni tra clinica ed autopsia: Theophilus Bonet

Prime correlazioni tra clinica ed autopsia: Theophilus Bonet Théophile Bonet (Theophilus Bonetus, 6 marzo 1620 – 29 marzo 1689) fu un brillante clinico parigino che ricevette l’acclamazione della critica per l’esattezza delle sue osservazioni e le correlazioni dell’analisi postmortem che si possono trovare nel suo libro ‘Sepulchretum sive Anatomia Practica ex Cadaveribus Morbo denatis‘, pubblicato… Continua a leggere Prime correlazioni tra clinica ed autopsia: Theophilus Bonet

Un prete fisiologo: Stephen Hales

UN PRETE FISIOLOGO: STEPHEN HALES Stephen Hales nacque il 17 settembre 1677 nel villaggio di Bekesbourne, nel Kent. Egli era l’ultimo di sei figli. Dopo una lunga e produttiva vita morì nel 1761. Hales venne iscritto al Corpus Christi College di Cambridge dove studiò teologia in preparazione per la sua vocazione come prete anglicano. Il Corpus Christi era… Continua a leggere Un prete fisiologo: Stephen Hales

il cuore secondo Leonardo da Vinci

IL CUORE SECONDO LEONARDO DA VINCI   Sfortunatamente, nessuno conobbe il lavoro di Leonardo da Vinci (1452-1519), dal momento che non fu mai pubblicato. Dunque, le sue osservazioni non hanno trasmesso “sapere”, ciononostante rimangono rimarchevoli per la bellezza dei contenuti. L’importanza e la precisione del suo lavoro venne alla luce dopo la sua morte quando William Hunter nel nel… Continua a leggere il cuore secondo Leonardo da Vinci