Dalla malattia al vaccino: breve cronistoria

DALLA MALATTIA AL VACCINO: BREVE CRONISTORIA

Lo schema riporta il tempo intercorso dalla scoperta dell’agente causale di alcune malattie al vaccino.
Come si vede, per alcune di esse, a tutt’oggi non esiste un vaccino efficace. Nello specifico:

MALARIA

👉 Nel 1880 il medico francese Alphonse Laveran (Parigi, 18giugno 1845 – Parigi, 18maggio 1922), a Costantina in Algeria, osservò per primo il parassita nelle cellule del sangue periferico umano delle persone che soffrivano di Malaria.

Ad oggi non esiste alcun vaccino efficace per la Malaria.


tubercolosi

👉 Il bacillo della Tubercolosi fu scoperto nel 1882 dal batteriologo tedesco Robert Koch.

Ad oggi non esiste alcun vaccino ritenuto sicuramente efficace, anche se è stato utilizzato nella lotta a questa malattia, a più riprese, il “Bacillo di Calmette-Guérin“, creato nell’arco di 13 anni (dal 1908 al 1921) dal batteriologo Albert Calmette (Nizza, 12luglio 1863 – Parigi, 19ottobre 1933) e dal veterinario Camille Guérin (Poitiers, 22dicembre 1872 – Parigi, 9giugno 1961).


febbre tifoide

👉 L’agente causale della Febbre Tifoide, la “Salmonella typhi“, fu isolato nel 1884 dal batteriologo tedesco Georg Gaffky (Hannover, 17febbraio 1850 – 23settembre 1918).

Il “Ty21a” è un vaccino batterico vivo attenuato. Concesso in licenza per la prima volta in Europa nel 1983 e negli Stati Uniti nel 1989, è un ceppo Ty2 vivo attenuato di S. Typhi somministrato per via orale in cui più geni, inclusi i geni responsabili della produzione di “polisaccaride capsulare Vi“, sono stati mutati chimicamente in modo da per renderlo innocuo ma comunque immunogenico.


meningite da hib

👉L’Haemophilus influenzae tipo b (Hib) è un bacillo Gram negativo isolato nel 1892 dal batteriologo tedesco Richard Friedrich Johannes Pfeiffer (27marzo 1858 – 15settembre 1945), che allora pensava fosse la causa dell’influenza.
Il vaccino coniugato contro la grave forma di meningite neonatale da Hib è stato introdotto negli anni ottanta del novecento, grazie al lavoro di due ricercatori del NICHD (National Institute Child Health Development), i dottori John Robbins e Rachel Schneerson.

Dalla scoperta del batterio ad un vaccino efficace contro la meningite da Hib sono intercorsi oltre 90 anni.


pertosse

👉 La “bordetella pertussis” è un bacillo Gram negativo che causa la pertosse. Il batterio fu identificato e isolato dai batteriologi belgi Jules Jean Baptiste Vincent Bordet (Soignies, 13giugno 1870 – Bruxelles, 6aprile 1961) e Octave Gengou (27febbraio 1875 – 25aprile 1957) nel 1906.
Negli anni venti del novecento, molte compagnie farmaceutiche statunitensi offrivano diversi vaccini contro la pertosse, ma nessuno di essi era realmente efficace. Fu solo nel 1939 che le dottoresse Pearl Louella Kendrick (24 agosto 1890 – 8ottobre 1980) e Grace Eldering (5settembre 1900 – 31agosto 1988) del “Michigan Department of Health laboratory” pubblicarono il loro lavoro di tre anni su un campione di quasi 6.000 bambini in cui mostrarono l’efficacia del loro vaccino superiore al 95%. Nel 1943, l’American Academy of Pediatrics approvò il vaccino per uso routinario.
Alla fine degli anni ’40, il laboratorio di Kendrick e Eldering sviluppò anche il vaccino che la maggior parte delle persone riceve oggi, chiamato DTP, che protegge dalla difterite, dal tetano e dalla pertosse, insieme a una chimica afroamericana di nome Loney Clinton Gordon (8ottobre 1915 – 16luglio 1999).

Dalla scoperta del batterio al vaccino usato oggi intercorrono dunque oltre 40 anni.


febbre dengue

👉 Nel 1906 venne dimostrata che la Febbre Dengue è trasmessa da zanzare del genere Aedes. L’anno successivo, i ricercatori statunitensi P. M. Ashburn e Charles F. Caraig diedero la prima dimostrazione della causa virale della malattia.

A tutt’oggi non abbiamo un vaccino per la Febbre Dengue.


poliomielite

👉 La poliomielite è stata riconosciuta come malattia dall’ortopedico tedesco Jakob Heine (16aprile 1800 – 2novembre 1879) nel 1840. Il primo poliovirus è stato isolato nel 1908 dagli austriaci Karl Landsteiner (lo scopritore dei gruppi sanguigni) ed Erwin Popper (9dicembre 1879 − 28settembre 1955).
Tre tipi di vaccino sono stati utilizzati in tutto il mondo per combattere la poliomielite: il vaccino Koprowski, il vaccino Salk e il vaccino Sabin.
Il prototipo del vaccino di Koprowski è stato somministrato, per la prima volta a un bambino di otto anni, il 27 febbraio 1950. Il secondo vaccino, il vaccino Salk, costituito da un virus inattivato (IPV), è stato sviluppato nel 1952 da Jonas Edward Salk (New York, 28ottobre 1914 – La Jolla, 23giugno 1995) presso l’Università di Pittsburgh. La scoperta è stata annunciata al mondo il 12aprile 1955.
Successivamente, Albert Bruce Sabin, nato Abram Saperstein (Białystok, 26agosto 1906 – Washington, 3marzo 1993) sviluppò un altro vaccino antipolio orale con virus vivo. Autorizzato nel 1962, il vaccino Sabin è rapidamente diventato il vaccino antipolio più utilizzato a livello mondiale.

Tra l’isolamento del virus e le campagne di vaccinazione antipolio intercorrono circa 45-55 anni.


MALATTIA ZIKA

👉 Il virus della Malattia Zika, trasmesso tramite punture di zanzare, fu indentificato nel 1947 nella foresta di Zika, in Uganda, da scienziati dello “Yellow Fever Research Institute“.

Al momento non abbiamo abbiamo alcun vaccino contro questa malattia, anche se alcuni sono in fase di sperimentazione clinica da alcuni anni.


VARICELLA

👉 Nel 1943, il grande microscopista elettronico tedesco Helmut Ruska (7giugno 1908 – 30agosto 1973) pubblicò il suo articolo “Ãœber das Virus der Varicellen und des Zoster” (A proposito del virus della varicella e dello zoster).

Un ceppo attenuato “VZV Oka / Merck” vivo vaccino è disponibile ed è commercializzato negli Stati Uniti con il nome commerciale Varivax. È stato sviluppato dalla compagnia farmaceutica statunitense “Merck, Sharp & Dohme” negli anni ’80 dal virus del ceppo Oka isolato e attenuato da Michiaki Takahashi (1928 – 16dicembre 2013) e colleghi negli anni ’70. È stato sottoposto all’approvazione della Food and Drug Administration statunitense nel 1990 ed è stato approvato nel 1995. Da allora, è stato aggiunto ai programmi di vaccinazione raccomandati per i bambini in Australia, Stati Uniti e molti altri paesi. Negli studi clinici, il vaccino ha dimostrato di essere efficace per più di 10 anni nella prevenzione della varicella.


morbillo

👉 Nel 1953, il virus del morbillo è stato isolato da un ragazzo statunitense di 13 anni, David Edmonston.
Mentre lavorava per la compagnia farmaceutica Merck & Co., il dott. Maurice Hilleman, grande microbiologo statunitense specializzato in vaccinologia, sviluppò il primo vaccino di successo. I vaccini autorizzati per prevenire la malattia divennero disponibili nel 1963.

Tra la scoperta del virus e quella del vaccino intercorsero 10 anni. Un vero successo!!


mononucleosi

👉Il “Cytomegalovirus“, il virus che causa la mononucleosi, fu isolato nel 1955 da Thomas Huckle Weller (15giugno 1915 – 23agosto 2008), virologo statunitense premio Nobel. Dopo aver lavorato per cinque anni su queste malattie, nel 1960 fu in grado di dimostrare che il feto umano, mentre si trova nell’utero, è particolarmente suscettibile all’attacco di questi virus e che, se il feto sopravvive all’attacco da parte loro, il bambino spesso nasce con gravi danni al cervello che provocano ritardo mentale e paralisi cerebrale.

Al momento non abbiamo vaccini approvati contro le malattie da questo virus, ma solo alcuni ancora in fase di studio clinico.


epatite b

👉Il virus dell’Epatite B è stato scoperto dal virologo statunitense Baruch Samuel Blumberg nel 1965, mentre lavorava al “National Institutes of Health” (NIH).
Il mago dei vaccini Maurice Hilleman, della compagnia farmaceutica “Merck“, ha sviluppato il vaccino che è stato approvato nel 1981.

Tra la scoperta del virus e l’approvazione del vaccino sono intercorsi circa 15 anni.


gastroenterite da rotavirus

👉 Nel 1973, la virologa Ruth Frances Bishop (nata il 12maggio 1933), insieme a Geoffrey Davidson ed ai collaboratori Ian Holmes e Brian Ruck (Università di Melbourne), esaminò le cellule dell’intestino dei bambini con gastroenterite. Le biopsie intestinali furono eseguite presso il Royal Children’s Hospital di Melbourne, in Australia, e inviate a Ian Holmes e Brian Ruck (Università di Melbourne) per essere esaminate al microscopio elettronico.
Al microscopio elettronico si vide che le cellule erano infettate da virus, che originariamente furono chiamati “duovirus” perché erano stati visti nel duodeno e avevano un doppio capside.
Il nome “rotavirus” fu successivamente suggerito dall’irlandese Thomas Henry Flewett, a causa della forma rotonda, simile a una ruota, delle particelle virali.

Il primo vaccino contro il Rotavirus fu sviluppato dal virologo statunitense di origini armene Albert Zaven Kapikian (1930 – 2014). Il prodotto è stato immesso nel mercato statunitense nel 1998 dalla compagnia farmaceutica “Wyeth” con il nome RotaShield.


ebola

👉 Il virus Ebola è stato identificato per la prima volta nel 1976, dallo staff della dottoressa Margaretha Isaacson, nello Zaire, su tre infermiere belghe.

Al momento non abbiamo vaccini riconosciuti come globalmente efficaci, se non ad uso compassionevole.


hpv

👉 Nel 1976, il virologo tedesco Harald zur Hausen (nato il 11marzo 1936) pubblicò l’ipotesi che il virus del papilloma umano (HPV) svolgesse un ruolo importante nella causa del cancro della cervice uterina. Nel 1983 e nel 1984 zur Hausen ed i suoi collaboratori hanno identificato in due tipi del virus, HPV16 e HPV18, nel cancro cervicale.
“A Controlled Trial of a Human Papillomavirus Type 16 Vaccine“: questo articolo del 2002 della dottoressa Laura A. Koutsky e colleghi (Università di Washington) marcò il culmine dei un’esplorazione ventennale che era iniziata con l’identificazione del collegamento tra i virus del papilloma umano (HPV) e il cancro della cervice uterina. I risultati di questo studio in doppio cieco randomizzato sul 2392 giovani donne furono rimarchevoli – 100% di efficacia nel ridurre l’incidenza del cancro cervicale correlato all’HPV 16 circa un anno e mezzo dopo completamento del regime di vaccinazione.

Quattro anni dopo (2006), la FDA (Food and Drug Administation) licenziò un vaccino quadrivalente per l’HPV finalizzato a donne tra i 9 ed i 26 anni nella prevenzione dei cancri cervicale, vulvare e vaginale.


AIDS

👉 Nel 1983, due gruppi di ricerca separati guidati dallo statunitense Robert Charles Gallo (nato il 23marzo 1937) e dal francese Luc Montagnier (nato il 18agosto 1932) dichiararono che un nuovo retrovirus poteva aver infettato le persone con AIDS (Sindrome Da Immunodeficienza Acquisita) e pubblicarono i loro risultati nello stesso numero della rivista ‘Science‘.

Ad oggi non esiste alcun vaccino contro l’HIV.


COVID-19

👉Il virus SARS-CoV-2, causa del Covid-19, è stato isolato nel 2019 in Cina, a Wuhan.
A circa un anno di distanza, l’11dicembre 2020, la FDA ha approvato ad uso emergenziale il vaccino ad M-RNA della Pfizer / Biontech, creato dagli scienziati coniugi tedeschi UÄŸur Åžahin e Özlem Türeci.

Dall’identificazione della malattia e del virus all’approvazione del primo vaccino sono intercorsi circa 12 mesi!!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.