PFIZER

PFIZER 


Cronistoria

PfizerNel 1849 i cugini Charles Pfizer e Charles Erhart, due imprenditori di origine tedesca, fondano, grazie ad un prestito di 2.500 USD (USD = dollari statunitensi) fatto a loro dal padre di Charles, la Charles Pfizer & Company, un’azienda di prodotti chimici con sede a Brooklyn, New York.
Il loro primo prodotto farmacologico fu la santonina, un antiparassitario intestinale usato in America nella metà del XIX secolo. Pfizer, che era un chimico, e Erhart, che era un confetturiere, combinarono la santonina con mandorle e caffè per creare un prodotto facilmente palatabile. Il successo della “nuova” santonina pose le basi per lo sviluppo dell’azienda.
Nel 1862 la Pfizer lancia la produzione dell’acido tartarico e la crema di tartaro, prodotti per le industrie chimiche e dell’alimentazione. Nel corso della guerra civile Americana la richiesta di prodotti antidolorifici, preservativi e disinfettanti spinge la Pfizer ad aumentare la produzione di acido tartarico (usato come lassativo e refrigerante della pelle) e crema di tartaro (usato come agente diuretico e detergente) ed altri farmaci per la Union Army (L’esercito dell’Unione, cioè l’esercito nordamericano). Tra questi vi furono la morfina, la canfora ed i mercuriali, i quali iniziavano ad essere usati anche nel campo della fotografia. Nel 1868 la Pfizer trasferisce la sua sede a Manhattan, New York.
Nel 1880 la Pfizer inizia a produrre l’acido citrico, sostanza presente in alcune nuove bevande, come per esempio la Coca Cola. Nel 1891 muore uno dei due cofondatori, Charles Erhart, e Charles Pfizer, acquisendo le azioni del cugino, consolida la propria proprietà sulla compagnia. La compagnia entra nel XX secolo con un capitale di 2 milioni di dollari divisi in 2 mila azioni. Nel 1906 muore Charles Pfizer. In quell’anno la compagnia ha circa 200 impiegati.
Nel 1919, i chimici della Pfizer, James Curie e Jasper Kane, riescono a ricavare in abbondanza l’acido citrico dallo zucchero attraverso la fermentazione delle muffe, liberando in questo modo l’azienda dalla dipendenza delle importazioni di limone provenienti dall’Europa. Spinto dal successo dell’invenzione, Kane sviluppa una nuova tecnica di fermentazione (chiamata “deep-tank”) usando la melassa al posto dello zucchero raffinato come materiale grezzo, processo che svelerà il segreto per la produzione della penicillina in larga scala. Nel 1928 Alexander Fleming scopre le proprietà antibiotiche della muffa fermentata, evento destinato a segnare in maniera fondamentale il destino della Pfizer.
Nel 1936 Richard Pasternack sviluppa un metodo “fermentation-free” per la produzione dell’acido ascorbico. Pfizer diventa così un leader mondiale nella produzione della vitamina C e successivamente di altre vitamine come la riboflavina, la tiamina, la niacina e la vitamina A. Alla fine degli anni trenta la Pfizer è un leader riconosciuto nel campo della fermentazione.
Nel 1944, in pieno sforzo bellico per la Seconda Guerra Mondiale, grazie alla tecnica della “deep-tank fermentation”, la Pfizer riesce a produrre la penicillina in larga scala. Praticamente, tale farmaco viene impiegato per la prima volta nello sbarco in Normandia, il celebre D-day.
Nel 1950, con la TERRAMICIN (oxytetraciclina), un antibiotico ad ampio spettro, dopo l’approvazione da parte della Food and Drug Administration (FDA), la Pfizer da inizio alla propria fase di commercializzazione degli antibiotici.
Nel 1952 la Pfizer costituisce una divisione agroculturale dedicata alla soluzione dei problemi sanitari negli animali, e l’anno successivo J. B. Roering, specialista nei problemi nutrizionali, diventa, insieme alla sua compagnia parte integrante della Pfizer. Nel 1955 la Pfizer sbarca in Inghilterra e nel 1958 anche in Italia. In questo anno il personale internazionale è costituito da 7.000 dipendenti.
Tra il 1961 ed il 1965 la compagnia spende oltre 130 milioni di dollari per acquisire 14 compagnie, comprendenti aziende che producono vitamine, antibiotici, prodotti chimici e cosmetici. Nel 1967 viene introdotta la VIBROMICIN (doxycyclina hyclata), un antibiotico ad ampio spettro somministrato una volta al giorno. Nel 1972 la Pfizer supera il tetto di vendite del miliardo di USD.
Nel 1976 Pfizer introduce MINIPRESS (prazosina HCl) in USA, per il controllo dell’alta pressione arteriosa. Nel 1980, il FELDENE (Piroxicam) diviene uno dei farmaci antinfiammatori più usati al mondo ed il primo prodotto della Pfizer a raggiungere da solo il tetto di vendite del miliardi di dollari nei soli Stati Uniti.
Nel 1984 viene lanciato il GLUCOTROL (glipizide), ipoglicemizzante orale delle sulfaniluree di seconda generazione, e due anni dopo l’UNASYN (ampicillina sulbactam), antibiotico iniettabile. Nel 1989 Pfizer lancia PROCARDIA XL (nifedipina), farmaco calcio-antagonista utilizzato nell’angina pectoris e l’ipertensione.
Nel 1990 viene lanciato il DIFLUCAN (fluconazolo), potente farmaco antifungino, negli USA ed in altre 15 nazioni. Nel 1990 vengono lanciati tre importanti farmaci nuovi: ZOLOFT (sertralina cloridrato) per il trattamento della depressione, il NORVASC (amlodipina besilato) per il controllo dell’angina e dell’ipertensione, e lo ZITROMAX (azitromicina) per le infezioni cutanee e del tratto respiratorio. Nel 1995 la Pfizer acquista la divisione dei farmaci ad uso veterinario della SmithKline Beecham.
Nel 1998 la Pfizer lancia il VIAGRA (sildenafil citrato), che diventa da subito popolare in tutto il mondo per il trattamento delle disfunzioni erettili. In questo anno la compagnia riferisce di investire più di 3,3 miliardi di dollari nella ricerca e sviluppo e l’anno dopo di superare la quota di 4 miliardi di dollari. In questo stesso anno, allo scopo di concentrare i suoi sforzi sul settore farmacologico, la Pfizer vende il suo Medical Technology Group in quattro transazioni separate.
Nel 2001 Pfizer lancia GEODON (ziprasidone cloridrato), un nuovo antipsicotico per il trattamento della schizofrenia. L’anno successivo viene lanciato VFEND (voriconazolo), un antifungino orale somministrato per via venosa o orale nel trattamento delle infezioni fungine serie. Nel Pfizer lancia RELPAX (eletriptan HBr) sviluppato specificatamente per il trattamento dell’emicrania.
Nel 2004 CADUET (amlodipina besilato e atorvastatina calcium) diventa la prima pillola nel trattamento contemporaneo dell’ipertensione ed ipercolesterolemia.
Nel 2005 Pfizer lancia LYRICA (pregabalin), primo farmaco approvato dalla Food and Drug Administration (FDA) per il trattamento del dolore neuropatico associato a neuropatia diabetica periferica, nevralgia posterpetica, e come trattamento aggiuntivo nelle crisi epilettiche negli adulti.
Il 2006 vede il lancio del SUTENT (sunitinib malato) come anticancerogeno, del ERAXIS TM (adinalafungin) come trattamento in certe infezioni da Candida, dell’EXUBERA (insulina umana derivata tramite rDNA) insulina in forma di polvere inalabile, e del CHANTIX (vareniclina) come coadiuvante per coloro che cercano di smettere di fumare.

Nel gennaio 2009 la Pfizer ha acquisito per 68 miliardi di USD la Wyeth

Acquisizione della Warner-Lambert e storia della Warner-Lambert: Nel 2000 la Pfizer ha acquisito la Warner-Lambert acquisendo una serie di marche come Parke-DavisSchick Wilkinson Sword. Le origini della Warner-Lambert risalgono alla metà dell’ottocento.
Nel 1856 William R. Warner apre una farmacia propria a Filadelfia, Pennsylvania. La sua invenzione, un processo per rivestire di zucchero i prodotti medicinali in forma di compressa, gli ha fatto guadagnare un posto di merito all’interno dell’Istituto Smithsoniano.
Durante gli anni settanta dell’ottocento, nel Midwest americano (St. Louis, Missouri), Jordan Wheat Lambert lancia una sua compagnia farmaceutica. Il principale prodotto della Lambert fu LISTERINE, un antisettico per il cavo orale.
Un’altra compagnia con sede a St. Louis, la Pfeiffer Chemical, acquista la William R. Warner & Co tenendo il nome Warner.
Le strade della Warner e della Lambert si intersecano nel 1955 con la creazione della Warner-Lambert Pharmaceutical Company.
Nel 1962 il gruppo compra la American Chicle Company, una compagnia newyorchese che possedeva numerosi prodotti in forma di cingomme per la bocca. Nel 1970 viene acquisita la Schick, azienda di prodotti per radere la barba.
Nello stesso anno (1970) viene acquisita quella che in passato era stata un’azienda leader nel settore farmaceutico: la Parke-Davis.

Le origini della Parke-Davis risalgono al 1886 allorché Hervey Parke e George Davis fondano la loro compagnia a Detroit, Michigan. Essi aprono la strada alla standardizzazione dei prodotti farmaceutici, costruendo il primo moderno laboratorio farmaceutico e sviluppando il primo metodo clinicamente organizzato per testare i nuovi farmaci.
Nella prima metà del novecento Parke-Davis introduce una serie di nuovi prodotti come il primo vaccino batterico, una forma pura di adrenalina, DILANTIN (fenitoina, farmaco antiepilettico) nel 1938, BENADRYL (difenidramina idrocloruro, uno dei primi antistaminici noti, inventato nel 1943 dal dr George Rieveschl), e la cloromicetina (un antibiotico a largo spettro), isolato da David Gottlieb ed introdotto nel mercato nel 1949. Dopo la seconda guerra mondiale, Parke-Davis rese popolari molti prodotti antinfettivi, sviluppò il vaccino di Salk per la polio ed introdusse una nuova linea di contraccettivi orali.

A metà degli anni ottanta del novecento, Warner-Lambert riorganizzò la propria struttura in tre settori: a) Prescription Pharmaceutical, b) Consumer Health Care, c) Gums and Mints. La compagnia crebbe nei primi anni ottanta con l’introduzione del primo efficace agente riducente il colesterolo, LOPID (gemfibrozil, farmaco antidislipidemico).
Nel 1993 Warner-Lambert acquisì la compagnia Wilkinson Sword (le cui origini risalgono al 1772), che combinò con la Schick, allargando il proprio business dei prodotti per la rasatura. Nel 1996 Warner-Lambert stipulò un accordo con la Pfizer per sviluppare LIPITOR (atorvastatina, farmaco ipocolesterolemizzante). Scoperto dalla Parke-Davis Research, il farmaco viene introdotto nel mercato nel 1997. Nel 1999, Warner-Lambert acquista Agouron, con sede a La Jolla, California, azienda leader nel settore dei farmaci proteici e distributrice di VIRACEPT (nelfinavir metilato, un inibitore delle proteasi, attivo contro il virus HIV), fondata nel 1984.

Dopo l’acquisizione della Warner-Lambert Company nel 2000, la Pfizer viene riorganizzata in quattro divisioni: a) Pfizer Pharmaceutical Group, b) Warner-Lambert Consumer Group, c) Pfizer Animal Health Group, d) Pfizer Global Research and Development.

La fusione tra Pfizer e Pharmacia Corporation e storia della Pharmacia Corporation: La Pfizer Inc. and Pharmacia Corporation inizia ad operare come compagnia unificata dall’aprile 2003. Per quanto riguarda la storia della Pharmacia Corporation, le sue radici risalgono al 1837, anno in cui il celebre farmacista italiano, Carlo Erba, da inizio alla sua attività. Nel 1978 l’azienda Carlo Erba è stata fusa con la Farmitalia del gruppo Montedison, andando a costituire la Farmitalia Carlo Erba. La Farmitalia Carlo Erba è stata acquisita nel 1993 dal gruppo svedese Pharmacia.
Questa compagnia si unirà con la Kabi Pharmacia, fondata nel 1951. Le due compagnie, insieme alla Pharmacia Aktiebolaget, costituiscono i tre assi principali della Pharmacia AB, che era stata fondata in Svezia nel 1911.
Farmitalia venne fondata nel 1935 grazie ad una partecipazione congiunta dellaMontecatini con la francese Rhone-Poulenc. Essa raggiunse una buona posizione non solo sul mercato nazionale, ma anche su quello mondiale con l’adriamicina (DOXORUBICINA), un farmaco antitumorale scoperto negli anni cinquanta del novecento.
Negli USA le radici di Pharmacia risalgono al 1886, anno in cui il dr W. E. Upjohn fondòThe Upjohn Pill and Granule Company di Kalamazoo, nel Michigan, USA. La compagnia si espande nel corso del XIX secolo diventando così una compagnia internazionale.
Nel 1888, un giovane farmacista di nome Gideon Daniel Searle forma una nuova ed innovativa compagnia, la Searle and Hereth Co. La Searle sviluppa una serie di nuovi prodotti come il primo lassativo a base di crusca nel 1934 (METAMUCIL), il primo farmaco nelle malattie motorie (DRAMAMINE, principio attivo dimenidrinato), il primo contraccettivo orale (ENOVID) nel 1960, il primo bloccante dei canali del calcio somministrato una volta al giorno nel trattamento dell’ipertensione, eccetera. Inoltre, la Searle scoprì ed introdusse l’aspartame, un celebre sostitutivo dello zucchero. La Searle and Hereth Co. fu registrata nel 1908 come G.D. Searle and Co. a Chicago e, nel 1985divenne l’unità farmaceutica della Monsanto.
Nel 1995, con la fusione di Pharmacia AB e The Upjohn Company, si ebbe la creazione diPharmacia & Upjohn, che divenne un provider globale di prodotti per la salute degli uomini e degli animali. Nel 1998 questa compagnia trasferì i suoi uffici centrali dal Regno Unito agli USA.
Nel 2000Pharmacia & Upjohn completarono la fusione con Monsanto and Searlecreando Pharmacia.
Subito dopo tale fusione Pharmacia e Pfizer promossero insieme il lancio del CELEBREX (colecoxib), un inibitore competitivo della ciclo-ossigenasi-2, appartenente alla cosiddetta famiglia delle COX-2 ed utilizzato nel trattamento sintomatico dell’osteoartrosi e dell’artrite reumatoide. I farmaci appartenenti alla famiglia delle COX-2 hanno avuto una precoce sfortuna data la correlazione con aumentata incidenza di patologia cardiovascolare nel loro uso prolungato: Rofecoxib (VIOXX, della Merck & Co) è stato ritirato dal mercato nel 2004. Ad oggi i rischi cardiovascolari riconociuti del colecoxib sono controversi.


Alcune Storie 


Adrenalina (o Epinefrina): Nel 1886 William Bates riportò la scoperta di una sostanza prodotta dalle ghiandole surrenali sul New York Medical Journal. L’epinefrina venne isolata e identificata nel 1895 da Napoleon Cybulski e la scoperta fu ripetuta nel 1897da John Jacob Abel.
Jokichi Takamine, un chimico giapponese, scoprì indipendentemente lo stesso ormonenel 1900. Nel 1901 egli isolò e purificò l’adrenalina da ghiandole surrenali bovine. Il farmaco venne sintetizzato artificialmente nel 1904 da Friedrich Stolz

Tetracicline: Il primo membro del gruppo ad essere stata scoperto fu la clortetraciclina (AUREOMICINA) alla fine degli anni ’40 del novecento per opera del dr Benjamin Duggar, uno scienziato americano dei “Lederle Laboratories”, che derivò la sostanza da un batterio color oro, simil-fungo, chiamato “Streptomyces aureofaciens”.
Il chimico organico americano, Robert Burns Woodward (1917-1979), premio Nobel per la Chimica nel 1965, determinò la struttura dell’ossitetraciclina permettendo a Lloyd H. Conover di produrre con successo la stessa tetraciclina come un prodotto di sintesi. L’ossitetraciclina fu scoperta vicino ai laboratori della Pfizer in un terreno di coltura contenente l’actinomicete “Streptomyces rimorsus”. Woodward, lavorando sulla struttura chimica ne permise la produzione da parte della Pfizer. 

Fenitoina: la fenitoina venne sintetizzata per la prima volta dal medico tedesco Heinrich Blitz nel 1908. Blitz vendette la sua scoperta alla Parke-Davis che non ne trovò un uso immediato. A fine anni trenta, alcuni scienziati, tra cui H. Houston Merritt e Tracy Putnam, scoprirono l’utilità della fenitoina nel controllare gli attacchi epilettici senza gli effetti sedativi associati al fenobarbital. In farmaco venne stato approvato dalla FDA come anticonvulsivante nel 1953.

Sulfaniluree (Glipizide): la storia delle sulfaniluree inizia nel 1942 quando a MontpellierMarcel Janbon e colleghi si accorgono che alcuni dei loro pazienti, in trattamento con una sulfonamide (2254RP) per la febbre tifoidea, soffrono di severa ipoglicemia.Auguste Loubatiéres confermò sperimentalmente che questo farmaco era causa di ipoglicemia e, nel 1946, arrivò alla conclusione che il meccanismo sottostante era rappresentato dalla stimolazione diretta dell’insulina. Nel 1955, a Berlino, Franke Fucks, riportarono che anche un altro sulfonamide antibatterico, il carbutamide, causava ipoglicemia. Il farmaco venne quindi utilizzato nel trattamento dei pazienti diabetici che non richiedevano l’impiego dell’insulina. 

Contraccettivi OraliNel 1957 la FDA approvò ENOVID 10 mg (noretinedrolo 9,85 mg + mestranolo 0,15 mg) per l’uso nei disordini mestruali. Tre anni dopo il farmaco venne approvato come contraccettivo orale. Nel 1961 la compagnia Searle iniziò a vendere ENOVID 5 mg come contraccettivo. Nel 1951 la G. D. Searle & Company  aveva negato a Gregory Pincus i fondi per la sua ricerca sui contraccettivi orali sebbene continuasse a mantenerlo come un consulente dell’azienda e a fornirgli composti chimici da valutare. Pincus, insieme a John Rock Min Chueh Chang, è considerato lo scopritore dei contraccettivi orali misti (estrogeno + progesterone).

Sertralina: la storia della sertralina inizia nel 1970 allorché il chimico della Pfizer, Reinard Sarges, sintetizza la tametralina, un inibitore del reuptake della noradrenalina (NRI). Lo sviluppo della tametralina venne presto bloccato a causa degli effetti indesiderati negli animali. Qualche anno dopo, il biochimico Kenneth Koe ed il chimicoWillard Welch generarono e testarono in vitro dei derivati della tametralina. Welch preparò degli stereoisomeri del candidato più promettente che furono testati in vivo su degli animali dallo scienziato comportamentale Albert Weisserman. L’isomero più attivo era la sertralina. La sertralina è un inibitore selettivo del reuptake della noradrenalina (SSRI).

VIAGRA: Il sildenafil (composto UK-92,480) fu sintetizzato da un gruppo di chimici farmaceutici che lavoravano alla Pfizer di Sandwich, Kent, Inghilterra. Questo farmaco venne studiato inizialmente come antipertensivo e nel trattamento dell’angina pectoris. La fase I dei trial clinici, eseguita sotto la direzione di Ian Osterloh, evidenziò che il sildenafil aveva scarso effetto sull’angina, e che al contrario induceva erezione peniena. La stampa britannica ha descritto Peter Dunn Albert Wood come gli inventori del Viagra ma il discorso sulla paternità del farmaco è dibattuto con altri ricercatori della Pfizer.

Pregabalin: Questo è un farmaco anticonvulsivante utilizzato nel dolore neuropatico. È stato sviluppato inizialmente dal biochimico Richard Silverman alla Northwestern University, Chicago, Illinois, USA. 

Ormone della Crescita (GH): Il primo tentativo da parte dei ricercatori di curare il deficit da ormone della crescita (GHD) fu quello di purificare l’ormone della crescita bovino (rBGH) per usarlo in pazienti affetti da GHD. Fin dagli anni venti del secolo scorso i medici hanno usato una forma purificata di insulina bovina per curare pazienti con il diabete di tipo 1. Tuttavia, la somatotropina bovina ha una struttura molecolare diversa rispetto all’ormone della crescita umano, di conseguenza tale cura non ebbe successo.
Il primo trattamento per il GHD che ebbe successo fu nel 1958. In quell’anno Maurice Raben, un endocrinologo alla Tufts University School of Medicine di Boston, Stati Uniti, fu in grado di purificare abbastanza ormone della crescita (GH) dall’ipofisi di un corpo sottoposto ad autopsia, potendo così curare il GHD in un ragazzo di 17 anni. Dopo dieci mesi di trattamento, il ragazzo era cresciuto in altezza di oltre 5 centimetri. Avendo saputo del successo di Raben, molti endocrinologi iniziarono a contattare i locali obitori per ottenere il pancreas dei cadaveri sottoposti ad autopsia. Questa forma di ormone della crescita venne chiamato cadaver-GH.
Nel 1960, il U.S. National Institutes of Health formò una sezione chiamata National Pituitary Agency (NPA) per controllare più efficacemente l’approvvigionamento e la distribuzione del cadaver-GH. La National Pituitary Agency mise in piedi un vasto programma di approvvigionamento e purificazione di cadaver-GH e lo distribuì a un selezionato numero di endocrinologi per il trattamento del GHD nei bambini. Molti altri Paesi seguirono l’esempio e iniziarono a sviluppare agenzie per il controllo del cadaver-GH. Questa cura anti-GHD venne riservata solo ai casi più gravi nei bambini. Solo i bambini che soffrivano di GHD venivano ammessi al trattamento, che finiva non appena il bambino raggiungeva l’altezza minima. Per questo motivo solo pochi bambini furono trattati durante i venti anni in cui si usò la cura a base di cadaver-GH.
Verso la fine degli anni settanta dello stesso secolo, l’azienda farmaceutica svedese Kabiiniziò ad acquistare le ghiandole pituitarie dagli ospedali europei per produrre il primo prodotto commerciale a base di ormone della crescita, CRESCORMON. Kabi pubblicizzò il Crescormon con lo slogan “Ora sarete voi a deciderne il bisogno”, contrastando l’idea che le cure fino a quel tempo fossero limitate da agenzie sotto controllo governativo. Nel 1985 a quattro pazienti curati con il cadaver-GH negli anni sessanta venne diagnosticato il morbo di Creutzfeld-Jakob. Nel 2003 il numero salì a 26. L’uso di cadaver-GH cessò in fretta alla scoperta che ogni paziente affetto dal morbo ricevette in gioventù una cura simile.
Tuttavia nel 1981 l’azienda farmaceutica americana Genentech, dopo aver collaborato con Kabi, sviluppò il primo ormone della crescita umano sintetico. Noto come ormone della crescita umano ricombinante (rhGH) questa forma di GH sintetico venne prodotta usando un procedimento biosintetico definito tecnologia Inclusion Body. L’ormone della crescita umano prodotto con la tecnologia Inclusion Body divenne noto come Somatrem. Più tardi fu sviluppato un procedimento più avanzato per creare rhGH, chiamato tecnologia a secrezione proteica. Questo metodo è oggi la forma più comune di sintesi HGH, ed è noto come Somatropina.


La Compagnia Oggi (2008)


Il quartier generale della Pfizer si trova a New York. Nel 2007 il fatturato è stato di circa 48,418 miliardi di dollari americani (USD) con investimenti in R&D per circa 8 miliardi di USD.
Il farmaco best-seller del 2007 è stato LIPITOR (12,7 miliardi di USD), seguito da NORVASC (3 miliardi di USD), CELEBREX (2,3 miliardi di USD), LYRICA (1,8 miliardi di USD), VIAGRA (1,8 miliardi di USD), XALATAN / XALACOM (1,6 miliardi di USD), ZIRTEC (1,5 miliardi di USD), DETROL (1,2 miliardi di USD – tolterodina, trattamento per la vescica iperattiva).
La forza lavoro globale è di quasi 90.000 dipendenti impiegati in circa 150 nazioni. La compagnia opera nel settore farmaceutico e dei farmaci ad uso veterinario.

La R&D (2007)


Il progetto di ricerca sui farmaci è esposta nel programma della Pfizer chiamato “Pfizer Pipeline”. Il programma è suddiviso in 11 aree specialistiche della medicina (Allergologia e malattie del tratto respiratorio, malattie cardiovascolari, metaboliche ed endocrinopatie, dermatologia, malattie dell’apparato genitourinario, malattie gastrointestinali ed epatologia, condizioni infiammatorie, malattie infettive, le neuroscienze, l’oncologia, l’oftalmologia, ed il dolore). Questo progetto riguarda lo sviluppo di nuovi farmaci in una sorta di percorso a tappe che va dalla scoperta del principio attivo fino all’inclusione o meno nella lista dei farmaci approvati dalla FDA, e successivamente li inquadra in un nuovo programma di controllo post-approvazione chiamato PMCs (Post Marketing Commitments), detta anche fase IV, con lo scopo di testare la sicurezza e l’efficacia dei nuovi farmaci. La Pfizer afferma che il suo progetto globale di ricerca coinvolge più di 13.000 scienziati in tutto il mondo.
Attualmente, al 31 luglio 2007, vengono elencati 38 nomi di principi attivi, di questi 5 sono inclusi nell’area cardiovascolare e metabolica, nella cosiddetta Fase I, che rappresenta il momento in cui il farmaco viene studiato per la prima volta sull’uomo. In questa fase vengono somministrate piccole dosi di farmaco via via crescenti con lo scopo di testarne la sicurezza e tollerabilità.
In Fase II si trovano 47 farmaci di cui 8 in area cardiovascolare. Alcuni di essi sono principi attivi già utilizzati in campo medico, come per esempio il Lyrica, che vengono studiati per nuove indicazioni. In tale fase i trial si concentrano sulla reale efficacia dei farmaci oltre che effetti collaterali e rischi, alla ricerca del dosaggio e della modalità di somministrazione migliore.
In Fase III si trovano 11 principi attivi (nessuno strettamente in area cardiovascolare). Essa coinvolge una vasta popolazione (anche migliaia di soggetti), con valutazioni costo-beneficio, in trial spesso randomizzati ed in doppio cieco (doppio cieco significa che in questo studio né il ricercatore né il soggetto sa se il farmaco somministrato è il farmaco oggetto dello studio o un placebo oppure un altro farmaco di paragone).
In Fase IV si trovano 30 molecole che sono sottoposte in molti casi a studi multipli per un totale di 123 studi post marketing.

I siti di Ricerca e Sviluppo si trovano a Groton and New London (Connecticut), Sandwich (Inghilterra), La Jolla (California), St. Louis (Missouri), Cambridge (Massachusetts) e Rinat (South San Francisco, California).



La Compagnia in Italia 


Pfizer è presente in Italia dal 1955. La sede principale è a Roma, altri uffici sono a Milano, mentre i quattro stabilimenti di produzione sono a Nerviano (Milano), Ascoli Piceno, Latina e Pisticci (Matera).
Il fatturato per il 2005 è stato di circa 1,7 miliardi di euro, con un organico di circa 3000 dipendenti.
In Italia, il gruppo di ricerca di Pfizer è attualmente impegnato in numerose sperimentazioni cliniche, atte a produrre dati utili alla registrazione di farmaci in tutta Europa. La ricerca in Italia è dunque rivolta soprattutto agli studi applicativi e di sviluppo e, nel complesso, il gruppo di ricerca italiano partecipa a circa il 60% dei progetti di ricerca condotti da Pfizer nel mondo, con il coinvolgimento di oltre 1400 centri di ricerca universitari e ospedalieri. L’investimento complessivo di Pfizer per il 2005, in attività di ricerca clinica è stato pari a circa 12 milioni di euro.



FONTI 
Articolo tratto dai siti Pfizer.com, fundinguniverse (Pfizer), (Pharmacia & Upjohn), (Searle), Nobelprize 1945Hall of FameFasebj.orgDiabetesjournals.orgOhiohistorycentral.orgNecrologio per Jasper Kane del NYT. Ricordo di Maurice Raben.

Citazioni da Wikipedia: 1) Pfizer 2) Santonin 3) Charles Pfizer 4) Citric Acid 5) Diflucan 6) penicillin 7) tetracicline 8) B. M. Duggar 9) R. B. Woodward 10) L. Conover 11) santonin 12) Alexander Fleming 13) oxytetracycline 14) glipizide 15) sulfonylurea 16) Benadryl 17) George Rieveschl 18) chloramphenicol 19 David Gottlieb 20 Parke-Davis 21) Jokichi Takamine 22) William Bates 23) Napoleon Cybulski 24) John Jacob Abel 25) Phenytoin 26) H. Houston Merritt 27) Upjohn 28) Pharmacia 29) Monsanto 30) G. D. Searle & Company 31) Carlo Erba 32) Farmitalia 33) Doxorubicin 34) contraccettivi orali 35) Dimenhydrinate 36) Gregory Pincus 37) GH Treatment 38) ZOLOFT 39) VIAGRA 40) Pregabalin 41) Rofecoxib 42) Colecoxib


Autore: Dott. Concetto De Luca (27/05/2008 – aggiornato il 13/10/2010) 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.