Philips

PHILIPS 


Cronistoria

La compagnia venne fondata nel 1891 dal giovane ingegnere Gerard Philips, un cugino da parte materna di Karl Marx, ad Eindhoven, Olanda. I suoi primi prodotti furono le lampadine a incandescenza ed altri strumenti di tipo elettrico. Nel 1918, la compagnia inizia a produrre i suoi primi tubi a raggi X per uso medico. Ciò marcò l’inizio della diversificazione nella produzione.
Nel 1927 venne acquisita la Mullard, azienda britannica di componenti elettroniche fondata nel 1920 dal Capitano Stanley R. Mullard, e nel 1932 la tedesca Valvo: entrambe le società producevano valvole termoioniche. Sempre nel 1927 Philips aprì una propria stazione radio chiamata PCJ che trasmetteva i programmi in diretta. Oltre che a trasmettere programmi radiofonici, l’azienda produce anche radio per il pubblico.
Nel 1939, la compagnia lanciò il proprio rasoio elettrico. In questo periodo, alle soglie della seconda guerra mondiale, la compagnia olandese raggiunge una forza lavoro di circa 45.000 dipendenti sparsi per il mondo. Con l’invasione dell’Olanda nel maggio 1940 da parte dell’esercito nazista, il management della compagnia segue il governo olandese in esilio in Gran Bretagna.
Subito dopo la fine della seconda guerra mondiale, Philips inizia a produrre televisori. Nel 1963 Philips introduce le audiocassette in Europa e l’anno successivo negli USA usando il marchio Compact Cassette. Nel 1965 inizia la propria produzione dei primi circuiti integrati. Nel 1982 Philips sviluppa i primi Compact Disc in partnership con la giapponese Sony. Nel 1997, il quartier generale del gruppo viene trasferito da Eindhoven ad Amsterdam.


Alcune Storie


Philips Healthcare: La presenza della Philips nel settore degli strumenti medicali inizia nel 1918 con la produzione dei suoi primi tubi a raggi X commerciali. Nel 1927 viene acquistata l’azienda tedesca CHF MullerMuller era riuscito a costruire nel 1896, poche settimane dopo la prima radiografia eseguita da Roentgen, il suo primo tubo radiogeno e nel 1899 aveva ottenuto il brevetto per il tubo a raggi X con anticatodo raffreddato ad acqua. Con l’acquisizione della CHF Muller si da il via alla prima divisione di prodotti Philips: la Medical Systems.
Alla fine degli anni novanta del ventesimo secolo la Philips intraprende un programma di espansione del settore Medical Division, ad iniziare con l’acquisizione nel 1998 della ATL Ultrasound.
Nel 2002 viene introdotto il defibrillatore portatile HeartStart Home Defibrillator, il primo di una nuova generazione di defibrillatori specificatamente creati per uso extraospedaliero.
Nel 2006 viene completata l’acquisizione della Witt Biomedical Corporation, azienda fornitrice di strumentazione per il monitoraggio emodinamico e sistemi di report clinico usati nei laboratori di cateterizzazione cardiaca. In questo stesso anno viene completata l’acquisizione della Intermagnetics General Corporation, azienda produttrice di magneti superconduttori usati in Risonanza Magnetica.


La Compagnia Oggi (2007)


La Koninklijke Philips Electronics N.V. (Royal Philips Electronics Inc.), meglio conosciuta come Philips, ha sede ad Amsterdam, Olanda. Nel 2007, il fatturato globale della compagnia è stato di oltre 26 miliardi di euro per una forza lavoro di oltre 123.800 dipendenti (159.000 nel 2005).
Attualmente, dal gennaio 2008, la Philips è riorganizzata in tre diversi settori: a)Healthcare b) Lighting c) Consumer Lifestyle.
Nel 2007, il settore Medical Systems (ora Healthcare) ha prodotto in questo anno vendite per circa 6,4 miliardi di euro per una forza lavoro di circa 27.500 dipendenti. Esso veniva organizzato su quattro aree di business:

  • Imaging Systems: sviluppo e produzione di strumentazioni radiologiche, scanner per tomografia assiale computerizzata, equipaggiamenti per risonanze magnetiche e medicina nucleare.

  • Ultrasound and Monitoring Solutions: sviluppo e produzione di strumentazioni per immagini ad ultrasuoni e sistemi di monitoraggio ed interventistica in ambito cardiologico

  • Healtcare Informatics

  • Customer Services


Per quanto riguarda la tomografia computerizzata, lo scanner Brilliance iCT può fornire immagini dettagliate in 3D di un intero organo incluso cuore e cervello.
Nel campo della medicina nucleare, la compagnie offre diversi sistemi di gamma camera in grado di integrare la tecnologia SPECT (tomografia computerizzata a emissione di fotoni singoli) con un detector per Tomografia Computerizzata. 


La R&D (2007)


Le attività globali di Ricerca & Sviluppo sono gestite dalla “Corporate Technologies” ed altre divisioni operative. La Corporate Technologies impiega circa 2.800 dipendenti con investimenti in R&D nel 2007 per circa 1,6 miliardi di euro (580 milioni di euro nel settore Medical Systems).


La Compagnia in Italia 


Nel 2007, Philips ha prodotto in Italia un fatturato di circa 1 miliardo di euro e la sua forzo lavoro è di circa 1.100 dipendenti. La presenza della compagnia in Italia inizia nel 1918 allorché A.C.M. van Eyk e Charles Nossent pongono le basi di quella che diventerà “Philips Società Anonima Italiana”.
Nel 1958, a Monza, in una fabbrica dedicata, si costruiscono i primi cinescopi. Nel 1968, Per competere nel mercato dei grandi elettrodomestici, Philips Italia entra in partecipazione con IGNIS (Industrie Riunite Elettrodomestici Spa).
Nel 1999, La sede di Monza diventa a tutti gli effetti il quartier generale italiano di Philips. Tra il 1999 ed il 2001, Philips Medical Systems (PMS) acquisisce ATLADACAgilent HSGMarconi, diventando il secondo gruppo al mondo nel business dei Sistemi Medicali. In Italia PMS costituisce una realtà di quasi 500 persone.


FONTI 
Articolo tratto dai siti PHILIPSFundinguniversendt.net.
Citazioni da Wikipedia: 1) Philips 2) Gerard Philips 3) Mullard 


Autore: Dott. Concetto De Luca (30/10/2008) 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *