SCHERING-PLOUGH


SCHERING-PLOUGH


Cronistoria

Schering: La storia della Schering-Plough ricorda quella della Merck e Co. Infatti la compagnia Schering nasce come una filiale americana della Schering AG e successivamente se ne distacca in concomitanza di eventi bellici (in questo caso la seconda guerra mondiale). L’avventura della Schering inizia nel 1851 quando Ernst Schering apre la sua farmacia, “Gruene Apoteke”, a Berlino. Nel 1871 le operazioni di Ernst Schering sono incorporate come “Chemische Fabrik auf Actien”. Nel 1889 muore Ernst Schering all’età di 65 anni, un anno prima che la compagnia iniziasse a commerciare la sua prima specialità, un farmaco per la gotta.
Nel 1901 le operazioni della compagnia espansero nell’area dell’”electroplating”. In questo stesso periodo vennero intraprese attività in diverse aree come le attività chimiche industriali e di laboratorio. Negli anni venti venne aggiunta una linea di prodotti chimici per l’agricoltura, mentre alla fine di questo decennio la compagnia iniziò ad occuparsi di un settore che sarebbe diventato importante per la compagnia tedesca: gli ormoni femminili.
A questo punto lasciamo gli eventi del gruppo Schering AG per seguire quanto accadde alla filiale americana, le cui vicende sono destinate a separarsi in maniera definitiva da quelle della casa madre tedesca.
La Sussidiaria Americana, dopo essere stata dissolta nel corso della prima guerra mondiale, viene riaperta nel 1928 New York City, e si specializza nella ricerca e sviluppo degli ormoni oltre che nella sintesi di farmaci steroidei. La filiale americana, una delle più vecchie sussidiarie del gruppo tedesco, era stata costituita nel 1876 come “Schering & Glatz”, azienda che distribuiva prodotti Schering per la difterite.
Negli anni quaranta e cinquanta del novecento la “Schering Corporation” diventa una compagnia statunitense a tutti gli effetti. Infatti, credendo che la ricerca Schering eccellesse nel campo dei corticosteroidi, il governo americano ordinò delle indagini segrete che condussero all’accusa contro la compagnia tedesca riguado alla possibilità di sviluppare farmaci altamente sofisticati favorevoli alla causa tedesca. Gli Stati Uniti temevano che i piloti dell’aeronautica del terzo Reich, sotto l’influenza dei corticosteroidi, riuscissero a sopportare altezze molto alte al riparo dal fuoco della contraerea. Nel 1942 la sussidiaria americana viene nazionalizzata a nome del governo statunitense per opera di Leo Crowley che agiva come custode della “US Alien Property”. In realtà la ricerca sui corticosteroidi della Schering non era così altamente avanzata come si temeva, e solo dopo i report dello spionaggio iniziò un’intensa sperimentazione in questo campo della farmacologia.
Nel 1952 la compagnia diventa privata. La Schering viene messa in vendita dal governo americano ed acquistata da un gruppo di imprenditori privati guidati dalla Merrill Lynch. In questo periodo la compagnia ha un impressionante crescita finanziaria proprio grazie alla scoperta di due nuovi cortisonici. 

Plough, Inc.: La Plough venne fondata dall’imprenditore Abe Plough nel 1908. Egli aveva allora solo 16 anni e prese in prestito dal padre 125 dollari americani (USD) per intraprendere la propria attività. Egli creò il suo “Olio Antisettico Salutare Plough”, una cura spacciata da lui come efficace per uomini e bestie, e andò in giro a venderla con un carretto trainato da un cavallo. Egli crebbe la sua compagnia attraverso una buona gestione e strategie innovative. Le sue acquisizioni inclusero la Aspirina per bambini dellaSt Joseph Company nel 1920, l’azienda Maybelline, compagnia di prodotti cosmetici (rivenduta nel 1990 dalla Schering-Plough alla firma newyorchese Wasserstein Perella), e COPPERTONE, soluzione cutanea per la protezione solare nei bambini. Al tempo della fusione, Abe Plough, ancora attivo negli affari, divenne il “chairman” della Schering-Plough.

Schering-PloughNel 1971, la Schering Corporation si è fusa con la Plough per formare la Schering-Plough. Nel corso degli anni ottanta e novanta l’attenzione della compagnia si è rivolta principalmente verso il settore farmaceutico degli antistaminici, corticosteroidi, antibiotici e altri prodotti anti-infettivi ed anti-virali.
Nel marzo 2007 Schering-Plough ha acquistato per un prezzo di circa 11 miliardi di euro la Organon BioScience NV (OBS), unità farmacologica della compagnia olandese “Akzo-Nobel” e Intervent, altra compagnia sussidiaria della Akzo-Nobel che opera nel settore dei vaccini umani e nel campo veterinaria. In questa acquisizione sono inclusi Nobilon, unità di ricerca e sviluppo per vaccini umani, e Diosynt, unità manifatturiera della Organon, come parte della OBS. 

Organon: viene fondata nel 1923 per opera del dr Saal van Zwanenberg, presidente della “Zwanenberg’s Slachterijen en Fabrieken”. La compagnia ha sede ad Oss, in Olanda. Il laboratorio viene costruito ad Amsterdam. La prima produzione è costituita dall’insulina seguita dagli estrogeni nel 1925.
Nel 1930 si ottiene l’isolamento delle gonadotropine PROLAN A (ormone follicolostimolante, FSH) e PROLAN B (ormone luteinizzante, LH) dalla ghiandola ipofisaria. Nel 1932 viene introdotto PREGNYL, una preparazione altamente purificata di gonadotropina corionica umana ottenuta dall’urina di donne gravide, usata per trattare l’infertilità.
Nel 1949 viene isolata e purificata dal polmone bovino l’eparina. Nel 1953 la Organon costituisce un impianto per la produzione dei cortisonici. Nel 1962 la Organon lancia la sua prima pillola contraccettiva, LYNDIOL. Nel 1963 viene isolata e purificata dalle urine di donne in menopausa la Gonadotropina Umana Menopausale (hMG). Nel 1967 la “Royal Zwanenberg-Organon” diventa Royal Salt-Organon (KZO) dopo una fusione. Nel 1968 viene lanciato PAVULON (pancuronio bromuro), il primo farmaco miorilassante steroideo non depolarizzante. Nel 1968 la KZO si fonde con la compagnia di fibre AKU per diventare la AKZO.
Nel 1971 viene costituita la Diosynth, una compagnia indipendente per la produzione di ingredienti farmacologici attivi. Nel 1974 viene introdotto TOLVON / LANTANON (mianserina), il primo antidepressivo della Organon. Nel 1981 viene lanciato MARVELON, una pillola contraccettiva con un nuovo e più basso dosaggio.
A metà degli anni novanta vengono lanciati REMERON (mirtazapina), un farmaco antidepressivo, e ESMERON / ZEMURON (rocuronio bromuro), primo agente di blocco neuromuscolare a rapida insorgenza non depolarizzante. Nel 1995 Diosynth inizia la produzione dell’ormone follicolostimolante ricombinante (rFSH). Nel 1996 viene introdotto PUREGON (follitropina beta), prodotto a DNA ricombinante per il trattamento dell’infertilità. Nel 1999 viene lanciato IMPLANON (etonogestrel), impianto contraccettivo della durata massima di tre anni. In quello stesso anno Organon acquisisce la compagnia farmaceutica “Kanebo”.
Nel 2000 viene introdotto PUREGON Pen (follitropina beta), una penna per “autoiniezione”. Nel 2001 la FDA approva negli Stati Uniti ARIXTRA (fondaparinux sodico), farmaco pentasaccaride, sviluppato con Sanofi-Synthelabo, indicato per la prevenzione della trombosi venosa profonda. Nel 2002 viene lanciato negli Stati Uniti NuvaRing (etonogestrel/etinilestradiolo), contraccettivo vaginale ad anello della durata di un mese. Nel 2004, “DioSource”, la struttura produttiva di farmaci biotecnologici, introduce sul mercato la sua prima infornata di insulina-ricombinante.
Nel 2007 Organon viene acquisita dalla Schering-Plough.

Nel novembre 2009 Merck & Co e Schering-Plough hanno completato la fusione delle compagnie in un affare da 41 miliardi di USD, attraverso gli strumenti del “reverse merger” che permette l’acquisizione di una “public company” da parte di una “private company”. La nuova compagnia, attraverso gli strumenti del “reverse merger” opera con il marchio Merck & Co nel Nord America e MSD in Europa.


Alcune Storie 

CLARITYN: La loratadina è un antistaminico non sedativo sviluppato dalla Schering-Plough. Nel 2001, ultimo anno di brevetto per la compagnia, ha rappresentato il 28% delle vendite totali della Schering-Plough.

TEMODAR: Il temozolomide è un agente alchilante antineoplastico usato nel trattamento dell’astrocitoma anaplastico refrattario. Questo è un profarmaco del MTIC (3-metil-triazene-1-yi-imidazolo-4-carboxamide) ed è disponibile negli USA dal 1999. 

REMICADE: L’Infliximab è stato sviluppato da Junming Le e Jan Vilcet alla New York University School of Medicine e dalla compagnia biotecnologica Centocor, in seguito acquisita dalla Johnson & Johnson


La Compagnia nel 2008


Il quartier generale della Schering-Plough si trova a Kenilworth, New Jersey, Usa. Nel 2007 il fatturato globale del gruppo è stato di circa 12,7 miliardi di USD con investimenti in R&D per quasi 3 miliardi di USD. La forza lavoro globale del Gruppo è di circa 55.000 dipendenti.

  • Il settore delle farmaci prescrivibili ha ottenuto incassi per poco più di 10 miliardi di USD (i prodotti best-seller sono stati REMICADE (infliximab, farmaco usato nei disordini autoimmuni) con 1,6 miliardi di USD incassati e NASONEX (mometasone furoato, steroide glucocorticoide, con 1 miliardo di USD incassati).

  • Il settore dei farmaci veterinari ha prodotto un fatturato di circa 1,2 miliardi di USD ed anche il settore Consumer Health Care ha garantito un fatturato di circa 1,2 miliardi di USD, mentre il settore dei farmaci da banco ha prodotto un fatturato di circa 680 milioni di USD.


La Organon ha una forza lavoro totale di 13.700 dipendenti di cui 2.500 circa impiegati in R&D. Il suo farmaco best-seller è PUREGON / FOLLISTIM con il 16% di quota mercato Organon seguito da REMERON (11%). Il biotech produce il 20% del fatturato della Organon. Uno degli impianti del gruppo, a Upper Hutt, in Nuova Zelanda, è il più grande sito al mondo per la produzione di vaccini veterinari.


La R&D (2007)


Lo Schering-Plough Research Institute (SPRI) è il cuore della R&D della Schering-Plough Corporation. I laboratori sono localizzati in luoghi come il New Jersey, la California, il Massachusetts e l’Italia. Gli attuali programmi di ricerca sono focalizzati verso le piccole molecole e quelle biologiche atte al trattamento di patologie tumorali, infettive, respiratorie, infiammatorie, cardiovascolari, metaboliche e neurodegenerative.

  • Oncologia: lo scopo del gruppo oncologico è costruire un ampio portfolio di agenti farmacologici per le varie forme tumorali. I target critici della ricerca sono ritenuti la proliferazione e la creazione dei segnali cellulari. Specifici progetti sono focalizzati sulla famiglia delle proteine chinasi (incluse quelle che agiscono sulla superficie cellulare, sulla transduzione del segnale e il ciclo delle chinasi cellulari), e altre vie metaboliche critiche che sono attivate o inibite nei tumori cellulari.

  • Malattie Infettive: il gruppo virologico si occupa principalmente di HIV ed Epatite C, ed i programmi di ricerca sono concentrati su diversi target virali e proteine cellulari ritenuti critici per queste patologie. Il design di farmaci “basati sulla struttura” gioca un ruolo importante nella scoperta delle piccole molecole per il trattamento dell’epatite C. Altre malattie virali sono allo stadio iniziale della ricerca esplorativa. Il gruppo sta lavorando anche su nuovi bersagli antibatterici e antimicotici.

  • Malattie Infiammatorie: il gruppo di ricerca sulle malattie infiammatorie sta lavorando sia sull’area della molecole biologiche che sull’area delle piccole molecole per costruire un portfolio bilanciato nei vari approcci anti-infiammatori. Gli sforzi della ricerca sono concentrati sull’attivazione e migrazione di specifici tipi di cellule infiammatorie che sono importanti nell’iniziazione e mantenimento della risposta infiammatoria. Il gruppo ha esperienza anche nella biologia delle citochine, delle “chemochine” e cellule immunitarie.

  • Malattie Cardiovascolari e Metaboliche: il gruppo cardiovascolare è concentrato sui vari approcci terapeutici che possono essere efficaci nel trattare le cause sottostanti il processo dell’aterotrombosi. L’esperienza sviluppata durante la scoperta di ZETIA / VYTORIN (ezetimibe + simvastatina, cioè farmaci anti-iperlipidemico e anti-ipercolesterolemico), in joint-venture con Merck & Co, ha permesso di porre sotto investigazione vari approcci nel trattamento della dislipidemia ed obesità associate a diverse sindromi metaboliche.


La Organon, parte della Schering-Plough Corporation, è una compagnia biofarmaceutica che crea, produce e distribuisce farmaci. Le aree in cui concentra la sua ricerca sono: la fertilità e la ginecologia in generale, l’anestesia, le neuroscienze, e la biotecnologia rivolta soprattutto verso l’immunologia e l’oncologia.

I dipartimenti di R&D del Gruppo sono situati in 7 location (Oss in Olanda, Roseland in New Jersey, USA, Cambridge in Massachusetts, USA, Waltrop in Germania, Riom in Francia, Newhouse in Scozia e Osaka in Giappone. La compagnia reinveste in R&D circa il 18-19% del fatturato e di tale quota un quinto circa viene speso in collaborazioni esterne.

I suoi composti in fase avanzata di sviluppo sono: asanapina, un nuovo agente farmacologico per il trattamento della schizofrenia e dei disordini bipolari; sugammadex, il primo di una nuova classe di agenti di legame selettivi rilassanti (SRBA) che annullano il blocco neuromuscolare durante l’anestesia; Org 50081, un bloccante del recettore 2 serotoninergico congegnato per l’insonnia e per le sudorazioni notturne; Org 36286, farmaco a lunga durata d’azione per l’infertilità e NOMAC/E2, contraccettivo orale contenente un estrogeno naturale, l’estradiolo (E2) ed un progesterone, il nomegestrol acetato (NOMAC).
In generale, in fase preclinica sono sotto studio 22 composti in fase I e 7 composti in fase II.


La Compagnia in Italia


Schering-Plough SpA, attiva dagli anni ’60 del novecento, opera prevalentemente nel campo dell’allergologia, cardiologia, dermatologia, gastroenterologia, medicina delle tossicodipendenze, oncologia, reumatologia e virologia, ma è impegnata anche nelle aree del sistema nervoso centrale e del dolore cronico. L’azienda è fortemente radicata nella realtà lombarda, dove la sua presenza non è solo di natura commerciale (con la sede legale e operativa di Milano Due, nel comune di Segrate), ma anche scientifica (con ilCentro ricerche ospitato dal Parco biomedico San Raffaele di Milano) e produttiva (con lo stabilimento di Comazzo, in provincia di Lodi). Alcune attività operative sono gestite in collaborazione con la società “Essex Italia SpA”.
Presso il Parco scientifico biomedico dell’Istituto San Raffaele, a Milano-Segrate, è attivo il Centro Ricerche della società. Gli addetti che operano al suo interno sono prevalentemente impegnati in attività di ricerca preclinica nell’area del dolore, attività che si avvale di importanti competenze nel settore della genomica e di un’intensa collaborazione con l’Università “Vita-Salute”, che fa anch’essa capo all’Istituto San Raffaele.
Il Centro è strutturato in tre gruppi – neurobiologia molecolare e cellulare, neurobiologia recettoriale e neurofarmacologia in vivo – e opera per piattaforme tecnologiche, con un’organizzazione trasversale alle stesse per gestire al meglio i progetti. Frutto della collaborazione tra i gruppi è lo studio di un’innovativa molecola per il trattamento della malattia di Parkinson, già in fase II di sviluppo clinico.
Il sito produttivo di Comazzo: risale al 1965 l’acquisto da parte di Schering-Plough di oltre 100mila metri quadrati di terreno in una zona rurale del Lodigiano e l’edificazione del primo nucleo del corpo centrale. Oggi, negli attuali 15mila metri quadrati coperti, lo stabilimento produce e confeziona capsule, compresse, creme, lozioni e sciroppi destinati al mercato nazionale, come pure ai mercati esteri. Creme e unguenti, compresse semplici e filmate, confetti, capsule, confezionamento di fiale e bollinatura di prodotti finiti, ammontano a oltre 40 milioni di unità/anno.
La Organon Italia SpA ha sede legale a Roma. In Italia, Organon è presente dal 1948: in un primo tempo è stata rappresentata dalla società “Stabilimenti Chimico-Farmaceutici dott. R. Ravasini & C.ia.“; nel 1970, questa società è stata rilevata dalla Organon, pur mantenendo la stessa denominazione sociale.



FONTI 
Articolo tratto dai siti Schering-Plough, Merck & Co., Organon, fundinguniverse,
Citazioni da Wikipedia: 1) Schering-Plough 2) Organon International 3) Maybelline 4) Coppertone girl 5) CLARITYN 6) ZETIA 7) TEMODAR 8) REMICADE 9) Merck & Co.

Autore: Dott. Concetto De Luca (02/06/2008 – rivisitato il 14/10/2010) 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *