JOHNSON & JOHNSON

J&J


Cronistoria

La J&J è un gruppo multinazionale di compagnie che, tra l’altro, lavorano nel campo farmaceutico, biotech, device medici, etc. Oggi la Corporation include 230 compagnie sussidiarie, ed in questo breve excursus storico ho concentrato la mia attenzione sulle aziende che operano principalmente nel campo medico-chirurgico e delle biotecnologie.

Gli esordi del gruppo risalgono agli anni ’80 dell’ottocento allorché Robert Wood Johnson, attratto dalle nuove idee di Joseph Lister sull’antisepsi, si unì ai fratelli James Wood Johnson ed Edward Mead Johnson per creare una linea di prodotti da utilizzare in ambito chirurgico.
La compagnia iniziò le sue produzioni nel 1886 in New Brunswick, New Jersey, USA, e l’anno dopo venne registrata in forma di compagnia con capitale di 100.000 dollari americani, di cui Robert aveva il 40% delle azioni, mentre James e Edward Mead ne possedevano il 30% ciascuno. Il simbolo dell’azienda divenne la croce rossa.
Nel 1890 la compagnia entra nel mercato dei prodotti di igiene dei bambini e le loro madri. In quello stesso anno la Johnson & Johnson sviluppa il suo “First Aid Kit”, il kit di prima medicazione. Nel 1890 la Johnson & Johnson introduce il filo interdentale.
Nel 1920 le vendite raggiungono la quota dei 15 milioni di dollari. Nel 1928 viene usato per la prima volta il nome ETHICON, per fili di sutura in catgut. Il termine Ethicon diverrà un marchio commerciale nel 1944 e sotto questo nome verranno venduti prodotti chirurgici. Negli anni trenta, con la creazione della “Ortho Products Division”, inizia la realizzazione di prodotti per il controllo delle nascite. Nel 1944 la Johnson & Johnson diventa una public company.
Nel 1953, all’età di 27 anni, il dr Paul Janssen apre un laboratorio di ricerca a Beerse, in Belgio. Il dr Janssen sarà lo scopritore dell’HALDOL (aloperidolo, un farmaco antipsicotico). In meno di dieci anni la Janssen Pharmaceutica N.V. si unirà alla J&J.
Nel 1959 la J&J entra nel campo della farmaceutica con l’acquisizione della McNeil Laboratories, Inc., società di Filadelfia, che porterà alla J&J la linea di prodotti TYLENOL (che contiene antinfiammatori, antinfluenzali, antistaminici, espettoranti, ecc.), e dellaCilag Chemie, una piccola società farmaceutica svizzera.
In quello stesso anno viene fondata a Miami, Florida, la Cordis Corporation, un’azienda produttrice di congegni per il campo della cardiologia interventistica. La Cordis Corporation verrà acquisita dalla J&J nel 1996. Nel 1960 la J&J dichiara un fatturato di circa $385 milioni.
Nel 1968 il dr Alejandro Zaffaroni fonda la ALZA Corporation, una azienda che ha lo scopo di combinare la produzione di farmaci efficaci con strumenti che li possano condurre in maniera precisa verso gli organi bersaglio. Tra le prime innovazioni della ALZA abbiamo il cerotto transdermico. La ALZA entrerà nella J&J nel 2001. Nel 1970 il fatturato della J&J supera il miliardo di $.
Nel 1986 vengono ritirate dal mercato le capsule TYLENOL contenenti acetaminofene, che vengono sostituite da una forma solida. In quello stesso anno, la compagnia Ortho Biotech Products, L.P., introduce ORTHOCLONE OKT3, il primo anticorpo monoclonale terapeutico utilizzato nel trattamento del rigetto nei trapianti. Sempre nel 1986 viene acquisita la LifeScan, Inc., un’azienda leader nel settore dei sistemi di monitoraggio della glicemia. Nel 1987 viene lanciata dalla LifeScan una linea di sistemi per il monitoraggio glicemico chiamata ONETOUCH.
Nel 1987, IMODIUM (un antidiarroico della McNeil) acquisisce lo status di farmaco da banco. Nel 1988 vengono introdotte sul mercato le lenti a contatto ACUVUE. Nel 1989 il fatturato della J&J supera i $10 miliardi.
Nel 1990 viene lanciato dalla Ortho-McNeil DURAGESIC (sistema transdermico a base di fentanyl, farmaco oppiaceo per il trattamento del dolore medio-severo cronico). Sempre nel 1990 la McNeil Pharmaceutical riceve dalla FDA l’approvazione per commercializzare, insieme alla Wallace Laboratories, VASCOR (bepridil, un calcio-antagonista usato nel trattamento dell’angina).
Nel 1991 vengono lanciato PROCRIT / EPREX dalla Ortho Biotech (epoetina alfa, farmaco per l’anemia associata ad insufficienza renale cronica), FLOXIN dalla Ortho-McNeil (ofloxacina, antibiotico a largo spettro), NIZORAL dalla Janssen (ketoconazolo, farmaco antifungino).
Nel 1992 viene costituita la Ethicon Endo-Surgery, Inc., azienda che si occupa dello sviluppo di prodotti per la chirurgia minimamente invasiva. In quello stesso anno viene approvato negli USA SPORANOX (itroconazolo, farmaco antifungino prodotto da Ortho-McNeil), mentre la Ortho Pharmaceutical lancia ORTHO TRI-CYCLEN (norgestimate/etinil estradiolo, contraccettivo orale).
Nel 1994 la J&J espande il campo della diagnostica medica acquisendo la Clinical Diagnostics dalla Eastman Kodak; e viene approvato negli USA lo stent PALMAZ-SCHATZ (strumento per la cardiologia interventistica lanciato dalla Cordis).
Nel 1995 vengono introdotti ULTRAM (tramadolo, antidolorifico), VITROS 950 (analizzatore chimico), PEPCID AC (famotinina, gastroprotettore).
Nel 1996 il fatturato supera i $20 miliardi. In questo anno vengono lanciati negli Stati Uniti LEVAQUIN (levofloxacina, antibatterico), TOPAMAX (topiramato, antiepilettico), mentre la Cordis Corporation si fonde con Johnson & Johnson Interventional System. L’anno successivo la Cordis Corporation acquisisce Nitinol Development Corporation. Il nitinol, una lega di nichel e titanio inventata nel 1962 da William J. Buehler, aggiunge alla “superelasticità” la caratteristica di possedere la “memoria della forma”. Esso verrà usato per diversi stent della Cordis inclusi i modelli PRECISE e S.M.A.R.T. CONTROL.
Nel 1998 la DePuy, Inc., una azienda che produce dispositivi ortopedici, si fonde con la J&J, mentre l’anno dopo si ha la fusione con Centocor, Inc., azienda leader mondiale nel campo della biofarmaceutica e biotech.
Nel 2000 viene lanciato REMINYL (galantamina bromidrato, farmaco per il trattamento del morbo di Alzheimer). Nel 2001 le vendite del gruppo superano i $30 miliardi.
Nel 2002 viene lanciato ORTHO EVRA, il primo contraccettivo in cerotto.
Nel 2003 viene lanciato sul mercato ed impiantato in mezzo milione di pazienti CYPHER, uno stent a rilascio di sirolimus, un antibiotico che dovrebbe impedire la ri-stenosi vasale.
Nel 2005 la FDA approva DOXIL (doxorubicina) per il trattamento del cancro ovarico e REMICADE (infliximab) per il trattamento della colite ulcerativa.
Nel maggio di questo anno la Biosense Webster, Inc. lancia il modulo per integrazione di immagine CARTOMERGE, un passo in avanti nella diagnostica delle aritmie.


Alcune Storie 


Darunavir (PREZISTA): Venne sviluppato alla Tibotec ed il suo nome ricorda il nome dell’inventore, Arun K. Ghosh, uno chimico che scoprì il composto (TMC-114) mentre lavorava presso la University of Illinois a Chicago. Il farmaco è stato approvato dalla FDA nel 2006.

Risperidone: Questo farmaco è un antipsicotico atipico, sviluppato dalla Janssen Pharmaceutica. Venne approvato dalla FDA nel 1993 per il trattamento della schizofrenia.

Fentanyl: Il fentanyl è stato sviluppato dalla Janssen Pharmaceutica. Il DUROGESIC (sistema terapeutico transdermico contente fentanyl) è stato prodotto dalla ALZA Corporation e commercializzato dalla Janssen Pharmaceutica.

Angioplastica coronarica e stent: l’angioplastica percutanea, anche nota come “angioplastica coronarica transluminale percutanea” (PTCA), fu sviluppata nel 1977 da Andreas Gruentzig a Zurigo, Svizzera. A metà anni ’80 era già adottata in quasi tutti i centri cardiologici di eccellenza nel trattamento delle sindromi coronariche. L’angioplastica viene talvolta chiamata anche “Dottering” come eponimo per il dott. Charles Theodore Dotter, che, insieme al dr Melvin P. Judkins, descrisse per primo l’angioplastica nel 1964.
L’origine della parola “stent” rimane indefinita. Il termine “stenting” è stato usato per secoli ad indicare il processo di indurimento dei vestiti ed alcuni credono che questa possa essere la sua origine. Altri attribuiscono la genesi del termine al chirurgo olandese Jan F. Esser, che usò la parola per descrivere un “composto di impressione dentale” inventato nel 1856 dal dentista inglese Charles Stent. Esser utilizzò il prodotto di Stent per le sue ricostruzioni facciali. Lo stent è un tubo inserito in un condotto naturale del corpo con lo scopo di impedire che la malattia induca un nuovo ostacolo al flusso. Lo stent può essere applicato in differenti ambiti: arterie e vene, dotto biliare, tratto urinario, esofago, colon, trachea, ecc.
Il dott. Jacques Puel ha riportato il primo impianto di uno stent intracoronarico il 28 marzo 1986 a Tolosa, mentre Ulrich Sigwart (nato in Germania nel 1941) fu il secondo ad eseguire questa tecnica sull’umano il 12 giugno 1986 a Losanna, dopo averla sperimentata con successo sugli animali. Il team di Sigwart festeggiò nel 1988 l’impianto del loro centesimo stent intracoronarico.


La Compagnia Oggi (2007)


Il quartier generale del gruppo si trova a New Brunswick, New Jersey. La J&J ha dichiarato nel 2006 un fatturato globale di $53,3 miliardi (di cui $29,7 miliardi circa ricavati in USA), $7,1 miliardi di investimenti in Ricerca & Sviluppo, con una forza lavoro di 122.200 dipendenti circa.
I segmenti del gruppo sono costituiti da:

  • Consumer Health Care: Segmento costituito da centinaia di prodotti di consumo come collutori, dentifrici, band-aid, prodotti per la cosmetica, per l’infanzia, ecc. Questo settore nel 2006 ha presentato un fatturato di circa $10 miliardi.

  • Farmaceutica: Nel 2006 la FDA ha approvato PREZISTA (darunavir) per il trattamento dell’HIV/AIDS. Questo settore ha presentato un fatturato di circa $23 miliardi, ed i farmaci con maggiori vendite sono stati RISPERDAL (Risperidone, $4,2 miliardi circa), PROCRIT/EPREX ($3,2 miliardi circa), REMICADE ($3 miliardi circa), TOPAMAX (Topiramate, anticonvulsivante prodotto dalla “Ortho-McNeil Neurologics”, $2 miliardi circa), LOVAQUIN/FLOXIN ($1,5 miliardi circa), DURAGESIC ($1,3 miliardi circa), ACIPHEX/PARIET ($1,2 miliardi circa), Contraccettivi ormonali ($1 miliardo circa), etc. ($5,7 miliardi circa).

  • Device Medici e Diagnostica: Questo settore ha presentato nel 2006 un fatturato di circa $20 miliardi (Depuy $4,1 miliardi circa, Cordis $4 miliardi, Ethicon $3,2 miliardi circa, Ethicon Endo-Surgery $3,3 miliardi circa, Lifescan $2 miliardi circa, Vision Care $1,8 circa e Ortho-clinical Diagnostic $1,4 miliardi circa).


In questo anno la Cordis ha aumentato il suo portfolio con 12 nuovi prodotti, ed ha acquisito la Ensure Medical, Inc., una società californiana che sviluppa device per la chiusura post-cateterizzazione dell’arteria femorale, la Conor Medsystem, Inc., società presente nel business della tecnologia del rilascio farmacologico.

Alcune Sussidiarie

  • ALZA Corporation (AC): La AC è una compagnia farmaceutica e di sistemi medicali fondata dal dott. Alejandro Zaffaroni nel 1968. Il termine AL-ZA deriva dalla prime due lettere di nome e cognome del fondatore. Il suo quartier generale si trova in Mountain View, California. La tecnologia ALZA è stata incorporata in oltre 30 prodotti farmaceutici commercializzati come il sistema transdermico DUROGESIC e l’iniezione in bolle liposomiche della doxorubicina contenuta nel DOXIL.

  • Biosense Webster (BW): La BW opera nel campo della diagnosi e trattamento della aritmie cardiache. Da quando Will Webster progettò la sua prima punta di catetere pieghevole circa trenta anni fa, la Webster Laboratories è progredita nella ricerca dei cateteri ad uso cardiologico. Un altro pioniere fu Shlomo Ben-Haim che ha sviluppato il mappaggio cardiaco in 3D fornendo un utile strumento nella conoscenza, diagnosi e trattamento delle aritmie cardiache. Nel 1988 la sua Biosense, Inc. si è unita con la Webster Laboratories per formare la BW, come parte della J&J. Oggi lavorano per questa compagnia circa 1.300 dipendenti in 40 nazioni. I suoi prodotti più pubblicizzati sono: 1) il “Sistema di Navigazione CARTO XP EP”, che fornisce informazioni sull’attività elettrica cardiaca attraverso dati 3D in real-time e mappaggio cardiaco codice-colore; 2) il “Modulo Software di Integrazione Immagine CARTOMERGE”, che processa le immagini acquisite con TC o RMN; 3) il “Sistema di Mappaggio Elettroanatomico CARTO RMT”, che individua la collocazione real-time del catetere ed invia le informazioni al “Sistema Niobe” che a sua volta controlla i movimenti del catetere attraverso un sottile magnete presente nella punta del catetere; 4)“Catetere a punta irrigata THERMOCOOL” e “Sistema di Ablazione Integrato”, progettato per migliorare il controllo e la versatilità dell’ablazione; 5) “Catetere ad ultrasuoni ACUNAV”, che fornisce informazioni anatomiche e fisiologiche usando l’ecocardiografia intracardiaca bidimensionale ad alta risoluzione e la modalità Doppler; 6) “Cateteri bi-direzionali EZ STEER”, che hanno incorporato un sistema di micro-tensione il quale permette alla punta del catetere di essere controllato in maniera meticolosa; 7) “Cateteri a mappaggio circolare LASSO”.

  • Centocor: Questa è una compagnia di biotecnologia fondata a Filadelfia nel 1979 con lo scopo iniziale di sviluppare una nuova diagnostica con l’utilizzo degli anticorpi monoclonali. Tre anni dopo la Centocor sviluppò un test diagnostico per il virus della rabbia. Nel 1998 è stato lanciato l’anticorpo monoclonale REMICADE (infliximab) con indicazione terapeutica nella malattia di Crohn. Oggi Centocor ha in distribuzione ReoPro (abcximab), agente biologico indicato come farmaco coadiuvante nell’angioplastica coronaria (PTCA).

  • Cilag: Il termine è un acronimo della sigla tedesca “Chemische Industrie-Labor AG” (AG sta per Aktiengesellschaft, cioè azienda privata). Venne fondata nel 1936 dal dr Bernhard Joss, un chimico, con sede a Schaffhausen, in Svizzera. La prima scoperta del dr Joss fu il PYRIDACIL, farmaco usato per la disinfezione del tratto urinario. Entro il 1952 egli riuscì a scoprire sette nuovi composti chimici che sviluppò in nuovi prodotti. Nel 1959 la Cilag venne acquisita nella J&J e nei primi anni novanta è stata unita alla Janssen Pharmaceutica. Oggi è una compagnia internazionale integrata nel Gruppo Farmaceutico della J&J. A ciò si aggiunga la sua presenza nei settori della Chimica e della Sicurezza Ambientale, ed una grande esperienza nello sviluppo e produzione degli ingredienti farmaceutici attivi come l’idrossiclorochina-solfato, etodolac e propofol.

  • Codman & Shurtleff, Inc.: Si occupa di soluzioni per il trattamento chirurgico di patologie a carico del sistema nervoso centrale attraverso una serie di prodotti come sistemi valvolari di shunt idrocefalico, neuroendoscopi e sistemi di fissazione spinale.

  • Cordis Corporation: La compagnia è stata fondata nel 1959 a Miami. Nel 1966 introduce la prima linea completa di cateteri Judkins “pre-formati”. Nel 1974 Cordis introduce i primi introduttori a guaina con valvole di emostasi. Nel 1987 Cordis entra nel mercato interventistico con una linea completa di cateteri per PTCA (angioplastica coronaria transluminale percutanea). Nel 1990 Cordis introduce i primi palloncini per PTCA che utilizzano la tecnologia dei i palloncini in nylon. Nel 2000 Cordis introduce: 1) “ATW Marker Wire”, che combina le caratteristiche di una guida “workhorse” con una tecnica innovativa; 2) lo stent coronario “Bx VELOCITY” ; 3) il sistema “CHECKMATE”, una gamma di isotopi (Ir-192); 4) “HEPACOAT”, stent ricoperto con eparina. Nel 2002-2003 viene lanciato lo stent CYPHER. Oggi la Cordis è suddivisa in tre segmenti: a) La Cordis Cardiology, che sviluppa e produce strumentazione per l’interventistica vascolare (stent, cateteri, guide, introduttori a guaina, forcipi per biopsie, ecc.); b) La Cordis Endovascular, che fornisce soluzioni per le malattie vascolari periferiche e la neurointerventistica; e c) La Biologics Delivery Systems, che sviluppa soluzioni da applicare nel campo della “biologics delivery” (una sorta di consegna del farmaco a domicilio) oltre che in quelli della “navigazione e mappaggio cardiaco”, con lo scopo di individuare, visualizzare e trattare efficacemente i siti bersaglio. In suoi prodotti fondamentali sono il “Sistema di navigazione cardiaco NOGA XP” ed il “Catetere per il mappaggio intracardiaco NOGASTAR”, mentre in fase sperimentale si trova il “Catetere Injection Investigazionale”.

  • DePuy, Inc.: Sviluppa e produce soluzioni per la ricostruzione di articolazioni lesionate, oltre che dischi spinali artificiali, come il primo del suo campo, il “CHARITE”.

  • Ethicon ed Ethicon Endosurgery: Sviluppano prodotti per la chirurgia (Ethicon), cardiovascolari (Cardiovations), malattie di tipo ginecologico (Gynecare) e la chirurgia minimamente invasiva (Ethicon Endo-surgery).

  • Janssen LP: Opera prevalentemente nel campo della farmaceutica psichiatrica. La compagnia venne fondata nel 1953 dal un ricercatore belga, il dr Paul Janssen. Il team del dott. Janssen nel 1955 sviluppò il loro primo farmaco, NEOMERETINA (ambucetamide, un antispastico) Oggi il suo portfolio annovera farmaci quali HALDOL (aloperidolo), RISPERDAL (risperidone), INVEGA (paliperidone). Oggi è parte della compagnia di ricerca, la J&JPRD.

  • Janssen Cilag (JC): Nata nel 1994 dall’unione di Janssen e Cilag, oggi opera al di fuori degli USA e commercia farmaci quali, CILEST, CONCERTA, DACTARIN, DUROGESIC, EPREX, EVRA, FENTANYL, HALDOL, IMODIUM, MOTILIUM, NIZORAL, PANCREASE, PEVARYL, SPORANOX.

  • La Ortho-Biotech è dedicata allo sviluppo e marketing di farmaci per anemia e oncologia.

  • McNeil: La McNeil Limited produce una serie di farmaci disponibili come autotrattamento medico oltre allo ZOCOR Heart Pro (statina disponibile in Gran Bretagna disponibile senza prescrizione medica).

  • Tibotec: è una compagnia farmaceutica che concentra la sua ricerca nel trattamento delle malattie infettive come l’AIDS. Nel 1994 Rudy Pauwels (“Rega Institutes for Medical Research”, Belgio) ha fondato la Tibotec insieme a sua moglie Carine Claeyes. La compagnia è stata acquisita dalla J&J nel 2002. Il nome di questa compagnia deriva dall’acronimo di alcuni composti (TIBO) scoperti al Rega Institute.


La R&D (2007)


Johnson & Johnson Pharmaceutical Research & Development, LLC: Si occupa della ricerca con nove campus in USA ed Europa (Beerse, in Belgio, La Jolla, in California, Raritan, in New Jersey, Saunderton, in Gran Bretagna, Schaffhausen, in Svizzera, Spring House, in Pennsylvania, Titusville, in New Jersey, Toledo, in Spagna e Val de Reuil, in Francia) oltre altri centri ricerca il oltre 70 nazioni. Essa opera nella bioinformatica, genomica, biotech, immunologia, neuroscienze, infettivologia e virologia ed oncologia.
Al 16 ottobre 2007 la Pipeline contiene 27 studi (7 in area SNC, 1 in area gastrointestinale, 1 in ematologia, 3 in malattie infettive, 4 in oncologia, 2 in area antivirale, 4 in oncologia, 2 in area antidolore, 2 in area cardiovascolare che interessano il REOPRO e il rivaroxaban, ed 1 in andrologia).
La J&J prevede per il 2009 l’approvazione di 15 nuovi farmaci.


La Compagnia in Italia 


Il primo investimento della società è stato l’apertura a Milano nel 1961 di Cilag Chemie Italiana SpA per la commercializzazione dei prodotti farmaceutici e diagnostici di tutte le linee Johnson & Johnson (Janssen, McNeil, Ortho Pharmaceutical, Cilag, Ortho Diagnostic System).
Nel 1965 fu fondata a Milano Johnson & Johnson Italia SpA che si occupava della produzione e distribuzione dei prodotti di largo consumo nel nostro Paese. Nel 1967 le sue attività furono trasferite a Santa Palomba (Roma), dove fu costruita sia la sede Commerciale e Amministrativa che lo Stabilimento di Produzione. Sempre nel 1965 fu fondata a Napoli Ethicon SpA che nel 1968 si trasferì a Pratica di Mare – Pomezia (Roma) ove fu costruito uno stabilimento per la produzione di suture chirurgiche. Cordis Italia SpA, che aveva iniziato la sua attività nel 1979, entra a far parte del Gruppo Johnson & Johnson nel 1996. DePuy entra a sua volta a far parte del Gruppo Johnson & Johnson nel 1998, fondendosi con Johnson & Johnson Orthopaedics. Dal Novembre 2004 le società Cordis Italia, DePuy Italia, Ethicon e Ortho-Clinical Diagnostics si sono trasformate in Johnson & Johnson Medical S.p.A. e Johnson & Johnson Medical Holding S.p.A.


FONTI 

Articolo tratto dai siti jnj.com e aziende sussidiarie, FundinguniverseReoProA. K. Gosh, “The Stent Story: how it all started” di U. Sigwart.
Citazioni da Wikipedia: 1) Johnson & Johnson 2) Joseph Lister 3) Paul Janssen 4) Alejandro Zaffaroni 5) Darunavir 6) Risperidone 7) Janssen Pharmaceutica

Autore: Dott. Concetto De Luca (24/02/2008) 

2 pensieri su “JOHNSON & JOHNSON

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.