MERCK KGaA


MERCK KGaA 


Cronistoria

Gli esordi della compagnia vengono fatti risalire al 1668, anno in cui Friedrich Jacob Merck acquistò una farmacia chiamata “Engel Apotheke” in Darmstadt, Assia, Germania.
Nel 1806 F. W. Serturner pubblica la sua scoperta della morfina, alcaloide derivato dell’oppio, che costituirà la base per la ricerca futura della Merck.
Nel 1816 Heinrich Emanuel Merck prende il controllo della farmacia e nel 1827 realizza la transizione in una compagnia industriale basata sulla ricerca. Insieme ai due suoi figli, Carl (1823-1885) e Georg Merck (1825-1873), egli nel 1850 forma una business partnership “Geschäftssozietät E. Merck”, cui nel 1860 si unirà il figlio più piccolo Wilhelm (1822-1899).
Nel 1855 la compagnia impiega 50 persone, mentre nel 1900 la forza lavoro sarà costituita da circa 1000 dipendenti (800 lavoratori colletti blu e 200 colletti bianchi), con collegamenti in tutti i continenti.
Dopo il 1884, la compagnia svolse un ruolo importante nella produzione e commercializzazione della cocaina. Sigmund Freud, autore di Uber Coca” (1884), fu un entusiastico collaboratore nella ricerca della Merck, sebbene le sofisticazioni metodologiche dei sui autoesperimenti “non fossero accettate”.
Nel 1904 viene pubblicata la prima lista di prodotti medicinali finiti, con una gamma di prodotti comuni commerciati con Boehringer Mannheim Knoll sotto la sigla “MBK”.
Nel 1912, il chimico Anton Kollisch, che lavorava per la compagnia, sintetizza la sostanza chimica metilenediossimetamfetamina (MDMA, cioè l’ecstasy).
Nel 1917 si stacca, e successivamente diventa indipendente, la filiale americana, la Merck & Co.
Nel 1920 le difficoltà dell’azienda legate alla Prima Guerra Mondiale portano alla costituzione del consiglio d’amministrazione in cui per la prima volta partecipano alla gestione del gruppo anche non membri familiari.
Nel 1921 entrano sul mercato i primi pesticidi. Nel 1927 entrano nel mercato VIGANTOL (vitamina D) ed i primi mezzi di contrasto della Merck. I primi test con pigmenti iridescenti iniziano nel 1933. Nel 1934 viene lanciata la vitamina C con il nome commerciale CEBION.
Nel 1953 la “E. Merck Aktiengesellschaft”, pur rimanendo una compagnia familiare le cui azioni sono rappresentata nella “OHG”, si trasforma in una società per azioni (stock corporation), con marchio “AG”. In questo modo si separa la proprietà dal management.
Negli anni ’50 la Merck inizia la ricerca sui cortisonici che porterà nel 1955 alla commercializzazione del DECORTIN (prednisone). Nel 1961 entra nel mercato NASIVIN (oximetazolina).
Tra gli anni ’50 e ’60 il gruppo riprende alcune filiali perse con Seconda Guerra mondiale e nel 1971 rientra negli USA con una nuova sussidiaria, la ”EM Laboratories Inc., in Hawthome, New York.
Negli anni ’60 con la rinascita della tecnologia dei cristalli liquidi vengono prodotti i primi display a cristalli liquidi.
Nel 1973 viene lanciato sul mercato EUTIROX (levotiroxina sodica, per il trattamento dell’ipotiroidismo). Nel 1986 viene lanciato CONCOR (bisoprololo, un beta-bloccante utilizzato nel trattamento dello scompenso cardiaco). Nel 1991 entra nel mercato CEPHORAL, un antibiotico.
Nel 1995 la compagnia viene trasformata in una public company ed acquisisce il marchio Merck KGaA: la famiglia Merck detiene circa il 70% della Merck KGaA, mentre il restante 30% è nel mercato azionario.
Intorno al 2000 viene introdotto GLUCOPHAGE (metformina, ipoglicemizzante orale). Nel 2003 viene lanciato ERBITUX (cetuximab, per il trattamento del cancro colorettale), a compimento della ricerca in campo oncologico intrapresa a metà degli anni ’80. Nel 2006 è stata acquistata la Serono, leader mondiale nella biotecnologia globale, con 4 principali aree di ricerca (neurologia, infertilità, dermatologia e metabolismo) e venduta la Divisione Generici alla Mylan Inc. per circa 4,9 miliardi di euro. 


SeronoNel 1906 viene fondata a Roma dal professore Cesare Serono l’’Istituto Farmacologico Serono. Il laboratorio è collocato a Torino. Nell’anno successivo si ha il boom della Bioplastina, farmaco utilizzato nelle malattie debilitanti organiche.
In questi primi anni la compagnia estraeva proteine dalle uova di gallina per produrre una varietà di applicazioni medicinali.
Nel 1948 l’azienda produce il suo primo trattamento per l’infertilità, le gonadotropine estrattive-urinarie. Infatti, il chimico Piero Donini era riuscito ad estrarre e purificare la prima gonadotropina, un ormone che promuove l’ovulazione e la produzione di spermatozoi. Il farmaco, PERGONAL (menotropina), veniva ricavato dalle urine di donne in menopausa.
Nel 1952, dopo la morte di Serono, il Vaticano ottiene il controllo dell’Istituto Farmacologico Serono. La gestione dell’azienda passa a Pietro Bertarelli, ex collaboratore del professor Serono e poi a suo figlio Fabio Bertarelli. Per qualche anno, verso la fine degli anni sessanta, la proprietà dell’azienda fu in mano al famoso investitore Michele Sindona, dopo che il Vaticano aveva dismesso i suoi interessi. I Bertarelli riuscirono ad ottenere il controllo di circa i tre quarti delle azioni del gruppo dopo che Sindona abbandonò l’Italia nel 1974 in seguito ad un mandato di arresto.
Nel 1971 nasce la sede di Boston. Nel 1977, per via delle tensioni sociali presenti in Italia, la famiglia Bertarelli decide di trasferire la società a Ginevra, dopo che nel 1973 era stata aperta in Svizzera una divisione diagnostica con il nome Hypolab SA. In Svizzera, nel corso di questi anni, si stanno ponendo le basi per lo sviluppo della ricerca nel campo delle biotecnologie.
Nel 1982, dopo una parentesi americana, la sede della compagnia torna a Ginevra in seguito ai tagli dell’amministrazione Reagan. Negli anni ottanta, l’azienda diventa una concorrente della americana Genentech nel campo della tecnologia del DNA ricombinante. La divisione diagnostica viene allargata con l’acquisizione dell’amercana Baker Instruments. Negli anni ottanta le vendite della Serono crebbero di circa dieci volte.Nel 1990 venne lanciato il suo primo prodotto ricombinante, SAIZEN (somatotropina), trattamento utilizzato nel deficit della crescita dei bambini.
Nel 2001 viene messo in commercio il farmaco anti-sclerosi REBIF (interferone beta 1a) dopo una battaglia legale contro la Biogen produttrice del corrispettivo AVONEX. Grazie alla richiesta di test comparativi, viene provata la maggior efficacia del farmaco di Serono e FDA revoca nel 2002 la licenza di esclusività alla Biogen.
Nel 2005 Serono paga una multa di circa 700 milioni di dollari americani (USD) essendosi dichiarata colpevole nella causa per frode, intentatale dal Dipartimento di Giustizia USA, in relazione alla modalità di vendita di SEROSTIM, un farmaco costoso a base di ormone della crescita, utilizzato nel combattere la perdita di peso dei malati di AIDS. La multinazionale era accusata di aver offerto regali e soldi ai medici e di aver manipolato un test per misurare la composizione corporea, fornendo ai medici un software diagnostico non approvato dalla FDA, al fine di aumentare le vendite di Serostim. La Serono sarà esclusa, per almeno cinque anni, dai programmi sanitari federali americani, ma non dai programmi Medicare e Medicaid.
Nel 2006 la compagnia viene venduta alla Merck KGaA, dopo un periodo di perdite a seguito della multa della vicenda Serostim.



Alcune Storie
 

Metformina: La classe dei biguanidi, che include anche altri agenti come la fenformina (ritirata dal mercato perché induceva acidosi lattica), origina dalla “Galeca Officinalis” una pianta nota da diversi secoli nel ridurre i sintomi del diabete mellito. La metformina venne descritta per la prima volta in letteratura scientifica nel 1957. Venne commerciata per la prima volta in Francia nel 1979, ma non ricevette l’approvazione della FDA fino al 1994. Il farmaco viene venduto in USA nel 1995 dalla Bristol-Myers Squibb con il nome commerciale GLUCOPHAGE.

Cetuximab: Questo farmaco è un anticorpo monoclonale chimerico, inibitore del fattore di crescita epidermico (EGFR). È stato scoperto dalla ImClone System, compagnia biofarmaceutica statunitense fondata nel 1984 e dedicata allo sviluppo di farmaci biologi in area oncologica. La compagnia fu al centro di uno scandalo finanziario nel 2002 legato proprio all’approvazione del farmaco da parte della FDA.

MDMA (MetileneDiossiMetamfetAmina o ecstasy): si è spesso sostenuto che la MDMA sia stata sintetizzata per la prima volta nel 1891 dal famoso chimico tedesco Fritz Haber (premio Nobel nel 1918 per la Chimica, per aver sintetizzato l’ammoniaca), ma ciò non è vero.
Il brevetto della MDMA, che non è sotto disputa, fu registrato originariamente dalla casa farmaceutica tedesca Merck nel 1912 dopo che questa era stata sintetizzata dal chimico tedesco Anton Kollisch a Darmstadt qualche anno prima. A quel tempo non era riconosciuta come una droga ma come un intermediario chimico usato nella sintesi di un analogo della idrastinina, un farmaco usato per controllare le emorragie.
Nel 1927 Max Oberlin usò la MDMA come un mimetico dell’adrenalina poiché il composto ha una struttura chimica simile. Gli studi di Oberlin vennero interrotti per gli eccessivi costi.
L’interesse riprese nel 1959 allorché venne studiata come possibile stimolante umano per opera di Wolfgang Fruhstorfer, anche se non è chiaro se il prodotto venne testato sull’uomo. La stessa “US Army” fece degli studi animali sulla dose letale del MDMA. La MDMA è stata usata come coadiuvante in psicoterapia nella metà degli anni ’70 in quanto si riteneva che aumentasse la capacità comunicativa del paziente. Il composto fu classificato come “Class A drug” in Gran Bretagna nel 1977 e come sostanza controllata in “Schedule I” negli USA nel 1985. Invece nei primi anni ’80 ha iniziato a comparire come droga di moda nei nightclub e discodance americane, e successivamente nei rave party di tutto il mondo. Il termine ecstasy è stato coniato in California nel 1984. 



La Compagnia Oggi (2007)


La Merck KGaA non va confusa con la Merck & Co. Le loro strade si sono separate completamente nel 1917. Ora La Merck & Co. detiene i diritti del nome Merck in Nord America mentre al di fuori di USA e Canada si chiama Merck Sharp and Dohme (MSD). A sua volta, la Merck KGaA detiene i diritti del nome Merck al di fuori del Nord America, dove opera invece con il marchio EMD (Emanuel Merck, Darmstadt).
La Merck KGaA ha il suo quartier generale in Darmstadt, Germania. Il sito principale di Ricerca e Sviluppo si trova sempre in Darmstadt, anche se altri importanti siti sono presenti in Francia, Spagna, Gran Bretagna, USA e Giappone.
Essa è rappresentata, con circa 31.000 dipendenti, in 61 nazioni con 198 compagnie e possiede 54 stabilimenti in 24 nazioni. Il gruppo sviluppa, produce e commercializza più di 15.000 prodotti. Il fatturato dichiarato del gruppo nel 2007 è stato di circa 7 miliardi di euro.
Si distinguono due divisioni: il settore Farmaceutico e quello Chimico.
Settore Farmaceutico: Fatturato nel 2007 di circa 4,9 miliardi di euro. In questo anno REBIF ha garantito vendite per circa 1,2 miliardi di euro. Il settore comprende:

  • Merck Serono, con quartier generale a Basilea, in Svizzera. Merck Serono commercializza prodotti in area oncologica (incassi per ERBITUX nel 2007 di circa 470 milioni di euro), delle malattie neurodegenerative, fertilità (fatturato 2007 di circa 500 milioni di euro), endocrinologica, delle malattie cardiometaboliche (Incassi 2007 per CONCOR di circa 380 milioni di euro e Metformina di circa 260 milioni di euro), dermatologica (RAPRIVA, il cui principio attivo è efalizumab, usato nel trattamento della psoriasi a placche moderata e severa, ha garantito un incasso nel 2007 di circa 76 milioni di euro), ecc. Il Fatturato globale 2007 di Merck Serono è stato di circa 4,45 miliardi di euro.

  • Merck Consumer Health Care, che commercia prodotti per la salute come farmaci antinfluenzali, rimedi naturali, vitaminici, ecc.


Settore Chimico: Fatturato nel 2007 di circa 2,15 miliardi di euro. Produce materiali per l’industria dei display a cristalli liquidi, pigmenti per l’industria dei cosmetici e dermatologica in generale, prodotti per la produzione industriale di farmaci, reagenti chimici, sistemi per analisi alimentare e ambientale, e kit di test per l’industrie i laboratori di ricerca e l’analisi ambientale.



La R&D (2007)


La spesa in Ricerca & Sviluppo, nel 2007, è stata di circa 1 miliardo di euro (di cui quasi 900 milioni investiti nella Merck Serono). Oggi la ricerca farmacologica si concentra soprattutto nelle aree terapeutiche dell’oncologia e malattie neurodegenerative.
Per quanto riguarda l’area oncologica, la ricerca si occupa principalmente 1) di anticorpi monoclonali che inibiscano la crescita tumorale; 2) di vaccini terapeutici anti-cancro che stimolino il sistema immunitario contro il tumore; 3) di immumocitochine che riconoscano le cellule tumorali e stimolino la risposta locale e 4) di inibitori dell’angiogenesi che “affamino” il tumore. 

La Pipeline comprende 16 composti in area oncologica sottoposti a 24 studi in tra la fase I e la fase III ed uno studio in fase di approvazione. Nel campo delle malattie neurodegenerative sono presenti 4 composti sottoposti a 6 studi. Nel campo della fertilità si hanno due composti, entrambi in fase II di studio, mentre in quello dell’endocrinologia sono presenti 3 composti sotto studio. In area delle malattie autoimmuni e infiammatorie sono sotto studio 3 composti in 4 studi diversi e altri due studi riguardano due prodotti in area diabete tipo due e anemia associata a insufficienza renale cronica.



La Compagnia in Italia 


Merck Serono S.p.A., affiliata italiana di Merck Serono S.A., è nata a Novembre 2007, a seguito della fusione per incorporazione di Merck Pharma in Industria Farmaceutica Serono. Merck Serono S.p.A. opera in Italia con oltre 669 dipendenti, divisi tra i 2 centri di ricerca di Guidonia Montecelio e Ardea, il centro di produzione di Bari, e gli uffici direzionali di Via Casilina a Roma.
Inoltre Merck Serono S.p.A. è proprietaria dell’Istituto di Ricerche Biomediche “Antoine Marxer” RBM S.p.A. a Colleretto Giacosa, importante centro di ricerca nel quale prestano attività lavorativa 228 dipendenti. 


FONTI 
Articolo tratto dai siti Merck.deMerck SeronoFundinguniverse (Serono)Finanza.tio.ch,
Citazioni da Wikipedia: 1) Merck KGaA 2) Serono 3) Metformin 4) Cetuximab 5) MDMA 6) Interferon beta 1a 7) Serostim 8) Menotropina

Autore: Dott. Concetto De Luca (13/04/2008) 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *