Un personaggio ‘mitico’ nella medicina di fine ottocento: Louis Hubert Farabeuf

FARABEUF, UN PERSONAGGIO MITICO NELLA MEDICINA DI FINE OTTOCENTO

Louis Hubert Farabeuf (1841-1910)

Louis Hubert Farabeuf (1841-1910) è un chirurgo francese a cui si attribuisce l’introduzione dell’Igiene nell’insegnamento della Medicina in Francia. La sua statua sovrasta il cortile centrale della Scuola Nazionale di Medicina a Parigi, il cui grande anfiteatro porta anche il suo nome.
Egli fu nominato interno all’ospedale di Parigi nel 1864, aiuto di anatomia nel 1868 e prosettore di anatomia nel 1872. Diventato professore associato di Medicina nel 1876 e capo dei lavori anatomici nel 1878, inaugura l’insegnamento di chirurgia alla Facoltà di Medicina di Parigi.


i prècis di farabeuf

tavole chirurgiche di resezione del gomito tratte dal Manuale Operatorio di Farabeuf (1889)

Egli scrisse diversi opuscoli (‘prècis‘) di chirurgia ed inventò una serie di strumenti medicali ancora oggi utilizzati (pinza di Farabeuf, divaricatori di Farabeuf, ecc.). Fu promosso professore di Anatomia nel 1887.
I suoi testi vigorosi e le sue descrizioni delle tecniche di amputazione hanno attirato l’attenzione dello scrittore messicano Salvador Elizondo. Costui è l’autore di una biografia romanzata di Farabeuf, nella quale sottolinea ed esagera i lati oscuri del chirurgo.


elizondo e farabeuf

E’ sopratutto per il “Classico dei Segreti dell’estetica del male” che Farabeuf è molto conosciuto.

Elizondo presenta Farabeuf come un agente segreto in Cina dopo la ‘Rivolta dei boxeur’ (1899-1901), al servizio dei gesuiti francesi nella messa a punto di un piano per evangelizzare la Cina.

Elizondo ha intrecciato, nel suo libro ‘Farabeuf o la cronaca di un istante‘ (1965), gli eventi presi in prestito dalle vite di Dupuytren, Muybridge, Daguerre e Nadar, tra gli altri.


riferimenti:

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *