Tra arte ed anatomia: Govert Bidloo

TRA ARTE ED ANATOMIA: GOVERT BIDLOO

Govert Bidloo (1649 – 1713)

Frontespizio tratto dall’opera di Bidloo e De Lairesse.

Govert Bidloo o Govard Bidloo (Amsterdam, 12marzo 1649 – Leida, 30marzo 1713) è stato un medico, anatomista, poeta e drammaturgo olandese del secolo d’oro, medico personale di Guglielmo III d’Orange-Nassau, stadtholder d’Olanda e re d’Inghilterra.

Figlio di un farmacista di Amsterdam, Bidloo dapprima studiò chirurgia e nel 1670 divenne un allievo dell’anatomista Frederik Ruysch. Successivamente si iscrisse alla facoltà di medicina dell’Università di Franeker, laureandosi nel 1682.

Nel 1688 divenne lettore di dissezione anatomica all’Aia, e nel 1690 fu nominato direttore del servizio nazionale ospedaliero, carica che assunse anche in Inghilterra dal 1692.


professore ed anatomista

Una tavola anatomica tratta dall’opera di Bidloo.

Una tavola anatomica tratta dall’opera di Bidloo.

Nel 1694 divenne professore di anatomia e medicina presso l’Università di Leida, posizione che mantenne fino alla morte avvenuta nel 1713, quando gli succedette Herman Boerhaave (Voorhout, 31dicembre 1668 – Leida, 23settembre 1738).

Nel 1685 pubblicò un atlante anatomico, “Anatomia Humani Corporis” (“Ontleding des menschelyken lichaams“). Quest’atlante era illustrato da 105 tavole, “ad vivum delineatis”  per artificio di Gérard de Lairesse, che mostravano le figure umane sia da vive che come cadaveri sezionati.
Il libro fu successivamente plagiato dal chirurgo inglese William Cowper (c. 1666 – 8marzo 1709), per la scrittura del suo “Anatomy of the Humane Bodies” (1698), non riconoscendo alcun merito all’opera di Bidloo o di de Lairesse. Questo portò a discussioni caustiche tra Bidloo e Cowper e alla stesura di svariate pubblicazioni in cui entrambi gli anatomisti difendevano la propria posizione.


Cowper VS Bidloo

Frontespizio delle opere anatomiche di Bidloo e Cowper a confronto.

Tavole anatomiche di Bidloo e Cowper a confronto.

Nel 1694 Cowper pubblicò la sua nota opera, “Myotomia Reformata“, o “New Administration of the Muscles“, e fu eletto membro della Royal Society nel 1696.  Alcuni hanno definito “Anatomy of the Humane Bodies” di Cowper uno dei più grandi atti di plagio in tutta l’editoria medica. Nel 1685, Govard Bidloo pubblicò la sua “Anatomia Humani Corporis” ad Amsterdam utilizzando 105 bellissime tavole disegnate da Gérard de Lairesse e incise da Abraham Blooteling (1640–1690). Una versione olandese fu successivamente stampata nel 1690, intitolata “Ontleding des Menschelyken Lichaams“, ma quando le vendite andarono male, gli editori di Bidloo vendettero 300 copie delle tavole non rilegate a William Cowper (o ai suoi editori). Cowper continuò a scrivere un nuovo testo inglese per accompagnare le tavole, molte delle quali mostrano una grande quantità di ricerche originali e nuove intuizioni.


Cowper VS Bidloo (2)

Tavola anatomica cardiaca tratta dall’opera di Bidloo.

Tavola anatomica cardiaca tratta dall’opera di Cowper.

Egli commissionò anche nove nuove tavole disegnate da Henry Cooke (1642-1700) e incise da Michiel van der Gucht (1660-1725), tra cui le viste anteriore e posteriore dell’intera muscolatura. Il libro fu poi pubblicato sotto il nome di Cowper senza menzione di Bidloo o Lairesse.

Cowper affermò, senza presentare molte prove, che le tavole non erano affatto di Bidloo, ma che erano state commissionate da Jan Swammerdam (12febbraio 1637 – 17febbraio 1680) e che dopo la sua morte la vedova di Swammerdam le aveva vendute a Bidloo.


riferimenti:

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.