TAKEDA PHARMACEUTICAL COMPANY LIMITED

TAKEDA PHARMACEUTICAL COMPANY LIMITED

 

Cronistoria

Nel 1781 il trentaduenne Chobei Takeda I inizia a vendere medicine tradizionali cinesi e giapponesi a Doshomachi nei pressi di Osaka, Giappone. Nel 1871, Chobei Takeda IV inizia ad importare prodotti farmaceutici della medicina occidentale provenienti da Inghilterra, USA, Germania ed altre nazioni. Nel 1895 la compagnia costituisce un proprio stabilimento ad Osaka e inizia la produzione di farmaci.

Nel 1907 la Takeda ottiene l’esclusiva per distribuire i prodotti della tedesca Bayer in Giappone ed otto anni dopo crea una propria divisione di ricerca. Nel 1925, la compagnia viene incorporata come “Chobei Takeda & Co., Ltd”, con un capitale sociale di 5,3 milioni di yen. Il presidente è Chobei Takeda V. Nel 1938 la compagnia sintetizza la vitamina B1 e commercializza il prodotto con il nome Metabolin-Strong: l’azienda produce per la prima volta in Giappone un preparato vitaminico sintetico. Nel 1943 il nome verrà cambiato in “Takeda Pharmaceutical Industries, Ltd.” e nel 1961 in “Takeda Chemical Industries, Ltd.”. In questo periodo la compagnia inizia a produrre farmaci propri come CALMOTIN (un sedativo), LODINON (forma iniettabile di D-glucosio), e NOVOROFORM (un analgesico).
Subito dopo la seconda guerra mondiale, in aggiunta alla vitamina B1 e VITACAMPHER (uno stimolante respiratorio e vascolare), Takeda inizia ad esplorare la ricerca nel campo degli antibiotici e dell’acido folico. Dopo il 1948 inizia anche la produzione della penicillina a livello industriale. Nel 1950 inizia la vendita di PANVITAN, il primo multivitaminico giapponese. Nel 1952 iniziano le vendite di ALINAMIN, un prodotto che aumenta l’assorbimento della vitamina B1.
Nel 1953, Takeda fonda in una joint-venture con l’americana American Cyanamid Company (ACC) la Lederle (ora della Wyeth). La Lederle produce in questo periodo AUREOMICINA (clortetraciclina cloridrato), antibiotico distribuito dalla Takeda. Nei primi anni sessanta, il nuovo metodo di rimborso dei farmaci alle compagnie produttrici da parte del sistema sanitario giapponese, imposto dalle politiche governative nazionali, spingono l’azienda ad investire nella ricerca farmacologica, soprattutto quella riguardante gli antibiotici.
Nel 1978 Takeda stabilisce delle joint-venture in Europa che le permettono di sbarcare in Francia, Germania e Italia. Nel 1980 vengono lanciati in Giappone gli antibiotici TAKESULIN e PANSPORIN (cefalosporine iniettabili).
Nel 1985 la Takeda forma una joint-venture con la Abbott e crea la “TAP Pharmaceuticals Inc.” (poi TAP Pharmaceutical Products Inc.”). la TAP inizia nello stesso anno a distribuire il trattamento per il cancro alla prostata LUPRON (leuprolerina). Nel 1991 viene lanciato in Europa il lansoprazolo (LANSOX), un inibitore della pompa protonica e agente anti ulcera peptica. Nel 1997 viene lanciato in Europa candesartan cilexetil (BLOPRESS), agente antipertensivo antagonista del recettore per l’angiotensina II. A fine anni novanta la compagnia crea delle filiali completamente proprie in Europa e USA.
Nel 1999 viene lanciato in USA e Giappone ACTOS (pioglitazone cloridrato), farmaco che “migliora la condizione di insulino-resistenza e riduce la glicemia”. Oggi questo è il farmaco che fornisce maggiori introiti all’azienda (300 miliardi di yen circa). Nel 2000 la Takeda ottiene i diritti per accedere ed utilizzare il database di Celera Genomics. Nel 2005 viene lanciato in USA il farmaco per l’insonnia ROZEREM (ramelteon).
Il 31 aprile 2008 Abbott e Takeda hanno concluso la loro joint-venture nella TAP: Abbott ha ricevuto i diritti riguardanti LUPRON e l’organizzazione che supporta tale prodotto, mentre Takeda ha ricevuto i diritti per PREVACID, tutte le organizzazioni commerciali e di supporto rimanenti, e i diritti per la pipeline TAP. Al momento della separazione il gruppo TAP è costituito da circa 3.000 dipendenti.

Alcune Storie

Clortetraciclina cloridrato: fu la prima tetraciclina scoperta. La scoperta avvenne nella seconda metà degli anni quaranta per opera del settantaseienne fisiologo botanico dr B. Duggar in una coltura dell’actinomicete Streptomyces aureofaciens (da cui il nome aureomicina) presso la University of Missouri.

La Compagnia Oggi (2007)

La Takeda è la principale compagnia farmaceutica giapponese. Il gruppo, che ha il suo quartier generale in Osaka, Giappone, è costituito, per quanto affermato nel report 2006, da 68 sussidiarie. Il fatturato in questo anno è stato di circa $11 miliardi di dollari con investimenti in R&D per circa $1,6 miliardi di dollari. Il portfolio farmaceutico è organizzato nei settori Ethical Drugs e Consumer Healthcare. Le vendite in Giappone hanno costituito circa la metà del fatturato, mentre quelle in Nord America circa un terzo. La sua forza lavoro è costituita da circa 15.000 dipendenti.
Oggi la compagnia è fortemente impegnata nell’espansione delle sue attività nel mercato nord-americano attraverso una serie di operazioni: La TPNA (Takeda Pharmaceutical North America, Inc., impegnata nel marketing), la TSD (Takeda San Diego, Inc., impegnata nella ricerca); la TGRD (Takeda Global Research & Development, Inc.); e laTRI (Takeda Research Investment, Inc., impegnata nella “venture capital”).
Inoltre, l’azienda lavora in alleanza con altri gruppi alla commercializzazione, sviluppo e ricerca di diversi prodotti.

La R&D (2007)

I centri di R&D della Takeda si trovano a Osaka e Tsukuba (Giappone), Palo Alto, San Diego e Deerfield (USA), Londra e Cambridge (Regno Unito) e in Singapore.
I prodotti più promettenti della pipeline del gruppo sono considerati TAK-475 (un farmaco per l’ipercolesterolemia); SYR-322 (un antidiabetico); TAK-390MR (un agente anti-ulcera peptica).

La Compagnia in Italia 

La Takeda Italia Farmaceutici S.p.A. è stata fondata nel 1982. Il suo fatturato di circa 150 milioni di euro la pone intorno alla ventesima posizione nel mercato farmaceutico italiano. Il primo farmaco lanciato in Italia dalla compagnia è stato DANZEN (serratiopeptidasi, enzima ad attività antiedemigena).
Nel 1997 la Takeda Italia ha acquisito uno stabilimento a Cerano (NO) per la produzione di specialità medicinali destinate al mercato nazionale ed internazionale. in Italia la compagnia produce ENANTONE (leuprolife acetato), LANSOX, BLOPRESS e BLOPRESID, ed ACTOS. Le attività di ricerca di Takeda Italia vengono svolte “in accordo a piani di sviluppo internazionale con l’intento di migliorare le conoscenze e monitorare l’utilizzo dei propri farmaci”.
La maggior parte delle attività si concentra nella attivazione e conduzione di studi clinici in collaborazione con il Centro di Ricerca Europeo con sede a Londra e con un coordinamento globale che coinvolge Takeda in Giappone e negli Stati Uniti. La sede legale del gruppo in Italia si trova a Roma e la forza lavoro è di circa 500 dipendenti.

FONTI

Articolo tratto dai siti takeda.com, takeda.it, fundinguniverse, TAP, PREVACID,
Citazioni da wikipedia: 1) Chlortetracycline 2) Takeda Pharmaceutical Company 3) Tetracycline 4) Lansoprazole 5) Ramelteon 6) Pioglitazone


Autore: Dott. Concetto De Luca (13/06/2008)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *