Istologia

Santiago Ramon Y Cajal ed il “Metodo Golgi”

SANTIAGO RAMON Y CAJAL ED IL METODO GOLGI Nel 1873 Camillo Golgi (1843-1926) scoprì che il nitrato d’argento e il bicromato di potassio fissavano insieme particelle di cromato d’argento alle membrane delle cellule nervose. Ciò rendeva possibile la visione diretta dei neuroni su un campo giallo.  Il metodo di Golgi di colorare i neuroni permise… Continua a leggere Santiago Ramon Y Cajal ed il “Metodo Golgi”

Santiago Ramòn y Cajal, il padre della teoria neuronale

UN UOMO PIEGATO SUL MICROSCOPIO: SANTIAGO RAMON Y CAYAL, IL PADRE DELLA TEORIA NEURONALE Un evento chiave per la carriera scientifica di Santiago Ramòn y Cajal (1852-1934) e per lo sviluppo delle neuroscienze moderne ha avuto luogo a Madrid nel 1887, quando Cajal aveva 35 anni. In quell’anno, Luis Simarro Lacabra, un brillante psichiatra interessato… Continua a leggere Santiago Ramòn y Cajal, il padre della teoria neuronale

Un grande dell’istologia: Camillo Golgi

Un grande dell’istologia: Camillo Golgi 175 anni fa, il 7 luglio 1843, fa nasceva in Val Camonica, presso il comune di Corteno uno dei più grandi scienziati della storia italiana: Bartolomeo Camillo Emilio Golgi. Dopo essersi laureato in Medicina e Chirurgia a Pavia nel 1865, Golgi vinse il concorso per un posto di primario di… Continua a leggere Un grande dell’istologia: Camillo Golgi

Uno dei più grandi infettivologi italiani: Adelchi Negri

UNO DEI PIU’ GRANDI INFETTIVOLOGI ITALIANI: ADELCHI NEGRI Adelchi Negri (1876-1912) studiò Medicina e Chirurgia all’Università di Pavia, dove fu allievo del grande Camillo Golgi (1843-1926) e ne divenne in seguito assistente. Negri condusse estensive ricerche nei campi dell’istologia, ematologia, citologia, protozoologia e igiene. Il suo nome è legato alla scoperta, avvenuta nel 1903, dei… Continua a leggere Uno dei più grandi infettivologi italiani: Adelchi Negri

Marcello Malpighi lo scopritore dei capillari

Marcello Malpighi: La scoperta dei capillari “Dunque, mentre il cuore sta ancora battendo, due movimenti di direzione contraria, sebbene compiuti con difficoltà, si osservano nei vasi cosicché la circolazione del sangue è chiaramente messa a nudo; e in realtà, lo stesso si deve ancor più facilmente riconoscere nel mesentere e nelle altre grandi vene contenute… Continua a leggere Marcello Malpighi lo scopritore dei capillari