Sviluppo degli stent coronarici

SVILUPPO DEGLI STENT CORONARICI

Hans Wallstén ed il suo stent

WALLSTENT® (Schneider AG) sviluppato dall’ingegnere svizzero Hans Wallstén, uno strumento autoespandibile con struttura in acciaio inossidabile disposto a rete metallica, fu il primo stent impiantato su una coronaria umana da Ulrich Sigwart et al. in 1986 a Tolosa. Problemi tecnici ne limitarono l’uso clinico ed esso fu ritirato dal mercato nel 1991.
Schatz e collaboratori svilupparono lo stent Palmaz-Schatz® (Johnson & Johnson) nel 1987, il primo stent approvato in USA dalla FDA. Esso era il primo strumento espandibile con palloncino, in acciaio inossidabile, e fu uno degli stent più utilizzati per tutto il corso degli anni novanta.


lo stent di gianturco

Cesare Gianturco ed il suo stent

Un altro device di successo in questa fase primordiale della cardiologia interventistica fu lo stent Gianturco-Roubin sviluppato dall’italo-americano Cesare Gianturco (1905-1995). Esso era fatto in acciaio inossidabile ed aveva la forma particolare a Z che gli conferiva notevole resistenza.

 

 


Julio Palmaz ed il suo stent

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.