Storia dell’anestesia neuroassiale

STORIA DELL’ANESTESIA NEUROASSIALE

tecnica dell’anestesia epidurale descritta da Pages.

Friedrich Gaedcke (1828-1890) divenne colui che per primo isolò chimicamente la cocaina, il più potente alcaloide della pianta della coca. Gaedcke chiamò il composto “eritroxilina”.
Nel 1884, l’oftalmologo austriaco Karl Koller (1857-1944) instillò una soluzione di cocaina nel suo occhio e testò la sua efficacia come anestetico locale pungendo l’occhio con degli aghi. Le sue scoperte furono presentate qualche settimana dopo alla conferenza annuale della Società Oftalmologica di Heidelberg.
L’anno seguente, il celebre chirurgo statunitense William Halsted (1852-1922) eseguì il primo blocco del plesso brachiale. 


le prime iniezioni

James Leonard Corning (1855-1923)

Sempre nel 1885, il neurologo statunitense James Leonard Corning iniettò della cocaina tra i processi spinosi delle ultime vertebre lombari, prima in un cane e dopo in un uomo sano. I suoi esperimenti sono le prime descrizioni pubblicate del principio del blocco neuro-assiale.
Il 16 agosto 1898, un chirurgo tedesco, August Bier (1861-1949) eseguì il primo intervento chirurgico in anestesia spinale a Kiel. In seguito alle pubblicazioni degli esperimenti di Bier nel 1899, ne nacque una controversia se colui che aveva eseguito con successo la prima anestesia spinale fosse Bier o Corning.
Il chirurgo rumeno Nicolae Racoviceanu Pitesti (1860-1942) fu il primo ad usare oppioidi per l’analgesia intra-tecale; egli presentò la sua esperienza a Parigi nel 1901.
Nel 1921, il chirurgo militare spagnolo Fidel Pages (1886-1923) sviluppò la tecnica moderna dell’anestesia lombare epidurale, che fu resa celebre negli anni trenta dal chirurgo italiano Achille Mario Dogliotti (1897-1966). 


ulteriori evoluzioni

diagramma del percorso nocicettivo del parto secondo Aburel.

Dogliotti è celebre per aver descritta una tecnica con “perdita di resistenza”, caratterizzata da costante applicazione di pressione allo stantuffo di una siringa per identificare lo spazio epidurale mentre avanza l’ago tipo Tuhoy – una tecnica chiamata anche come il principio di Dogliotti.
Eugene Bogdan Aburel (1899-1975) fu un ostetrico e chirurgo rumeno che nel 1931 descrisse per la prima volta il blocco del plesso lombare durante la fase iniziale del travaglio, seguito da una iniezione epidurale caudale per la fase di espulsione durante il parto.


vedi:

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *