Samuel Thomas von Sömmerring, uno scienziato poliedrico

Samuel Thomas von Sömmerring, uno scienziato poliedrico

Samuel Thomas von Sömmerring (1755-1830)

Samuel Thomas von Sömmerring (Toruń, 28 gennaio 1755 – Francoforte sul Meno, 2 marzo 1830) è stato un medico, anatomista, antropologo, paleontologo ed inventore tedesco. Egli è lo scopritore della macula retinica dell’occhio umano. I suoi studi sul cervello e il sistema nervoso, sugli organi di senso, sugli embrioni e le loro malformazioni, sulla struttura del polmone e su molte altre caratteristiche del corpo umano, lo rendono uno dei più importanti anatomisti tedeschi e mondiali. Mentre era ancora uno studente, Soemmerring aveva deciso di diventare un anatomista; i prerequisiti per questa carriera erano un dono per l’osservazione e l’abilità nel disegno.


un giovanissimo anatomista

Descrizione delle dodici paia di nervi cranici fatta da Soemmering.

Suo padre non approvava la sua scelta di carriera ma, accettando varie privazioni, Soemmerring fu in grado di perseguire i suoi piani senza l’assistenza di suo padre e si guadagnò il dottorato in Medicina 7 aprile 1778 a Gottinga, con una dissertazione sulla base del cervello e l’origine dei nervi cranici. Con l’aiuto delle sue stesse illustrazioni criticava i racconti precedenti e produceva una classificazione dei dodici nervi cranici che sostituiva quella di Thomas Willis (1621-1675) e viene ancora insegnata. Nell’aprile 1779, Soemmerring divenne professore di Anatomia e Chirurgia al Collegium Carolinum di Kassel. Rimase lì fino all’autunno del 1784, quando, su invito del principe elettore di Mainz, assunse la cattedra di Anatomia e Fisiologia all’Università di Mainz, mantenendo questo incarico fino al 1797. In questo periodo viaggiò in Inghilterra. e la Svizzera, e fu anche interrotto dall’occupazione francese (ottobre 1792-luglio 1793).


un anatomista

Soemmerring, Samuel Thomas v. Immagini dell’occhio umano.

A Kassel, Soemmerring fu autorizzato a dissezionare gli animali morti nelle managerie e ad esaminare i cadaveri dei membri della colonia della popolazione nera della città. Nel 1884 Soemmerring pubblicò i risultati del suo studio sulle caratteristiche corporee dei neri e degli europei. Egli concluso che, nonostante alcune differenze, entrambi appartenevano alla stessa specie. I neri erano stati portati dall’America come schiavi dagli agenti di Hessen-Darmstadt al servizio del conte Friedrich II (1720-1785) di Hessen-Kassel. Alcuni di questi schiavi servivano come guardie del corpo del conte e lavoravano come servi alla corte. Soemmerring era inorridito dall’idea che i negri fossero considerati essere una specie animale inferiore, più vicina alle scimmie, e si propose in questo libro di stabilire che, a parte alcune variazioni anatomiche attribuibili al clima, siamo la stessa specie.


un grande dell’embriologia

“Immagini di embrioni umani” di Soemmerring. Questo tavola mostra uno sviluppo embrionale e fetale tra la terza settimana e il quarto mese in 17 passaggi. L’artista era Christian Koeck, disegnatore e modellista che ha lavorato con Soemmerring per decenni.

Nel 1799 l’anatomista tedesco produsse quella che è generalmente considerata la prima serie di immagini collegate per mostrare lo sviluppo di embrioni umani.  Soemmerring si proponeva di colmare una grande lacuna nelle immagini del primo sviluppo umano. Le tavole tratte dalle “Icones embryonum humanorum” di Samuel Thomas Soemmerring mostrano uno sviluppo embrionale e fetale tra la terza settimana e il quarto mese in 17 passaggi. L’artista era Christian Koeck, disegnatore e modellista che ha lavorato con Soemmerring per decenni. Il testo discute la forma, le dimensioni e spesso il sesso di ciascun feto valutando criticamente il materiale descritto da altri.

Soemmerring attirò l’attenzione su una notevole assenza di tavole anatomiche che rappresentano embrioni alla fine degli anni ottanta del settecento. Nessuno ha mostrato “una sufficiente completezza e la progressione delle singole fasi, in cui si possa riconoscere quasi senza sforzo la crescita e lo sviluppo del corpo umano dalla terza settimana fino al quinto o sesto mese“. Le figure più vecchie erano rozze ed incomplete, scrisse, e la maggior parte di quelle a lui contemporanee erano di poco migliori. Soemmerring ammirò la “serie di embrioni quasi completa ed eccellente di Hunter dal quarto mese fino alla quasi completa maturità”, ma rimase meno impressionato dalle descrizioni delle fasi embrionali precedenti.


altri interessi

Tabula sceleti feminini (Francoforte sul Meno, 1798)

Inizialmente, egli intendeva produrre un’edizione tedesca del testo sull’atlante di Hunter, che il nipote di Hunter aveva portato alla luce dopo la sua morte. Dopo, Soemmerring decise per un supplemento pittorico, di “esattamente le stesse dimensioni e lo stesso formato“, mostrando crescita e sviluppo passo dopo passo nei primi cinque mesi. Egli fu tra gli introduttori della vaccinazione in Germania.

Sömmerring viene ricordato anche come un prolifico inventore. Nel 1809 progettò un telescopio astronomico e un telegrafo elettrico. Si occupò di raffinazione del vino, delle macchie solari e di molte altre cose. Nel 1811 sviluppò il primo sistema telegrafico bavarese, conservato oggi al Deutsches Museum di Monaco. La sua mente poliedrica lo spinse a occuparsi e a pubblicare scritti dei campi più disparati, dalla medicina all’anatomia, dall’antropologia alla paleontologia, dall’astronomia alla filosofia. Descrisse alcuni fossili di coccodrilli e Archaeopteryx e realizzò il primo disegno accurato di uno scheletro umano femminile.


riferimenti:

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *