Buon Compleanno, dr William Hunter

BUON COMPLEANNO DR WILLIAM HUNTER!

William Hunter (23 maggio 1718 – 30 marzo 1783)

Trecento anni fa, il 23 maggio 1718 nasceva l’anatomista e ginecologo scozzese William Hunter, fratello del più celebre John.
Arrivato a Londra, dopo essersi laureato ad Edimburgo, William divenne allievo del grande ostetrico William Smellie (1741–44). Maestri di Hunter, ad Edimburgo, erano stati, tra gli altri William Cullen ed Alexander Munro.

In quel periodo James Douglas (medico ed anatomista), gli offrì un posto come suo assistente e come precettore del figlio William George. Permise inoltre ad Hunter di diventare allievo di chirurgia al St. George’s Hospital. Quando Douglas morì nel 1742, Hunter continuò a vivere con la sua famiglia fino al 1749.

Nel 1764 divenne medico della regina Carlotta di Meclemburgo-Strelitz, moglie di re Giorgio III.


L’ANATOMISTA CHE RISCOPRì LEONARDO DA VINCI

tavola anatomica tratta dal “Anatomia uteri umani gravidi” (1774).

Nel 1768 costruì il famoso teatro e museo anatomico in Great Windmill Street, Soho, luogo in cui furono formati i migliori anatomisti e chirurghi britannici del periodo.
Il suo lavoro più importante rimane la “Anatomia uteri umani gravidi” (1774), con illustrazioni fatte dal pittore olandese Jan van Rymsdyk.
William Hunter non rimase famoso solo per le sue opere mediche, ma anche per il fatto di essere comunemente considerato colui che riscoprì le opere di Leonardo da Vinci.
Egli lo scelse come modello per illustrazioni più chiare, precise e schematica le dissezioni anatomiche dei disegni di Leonardo da Vinci conservati presso la Royal Collection di Windsor; Hunter lodò i lavori anatomici di Leonardo nelle sue conferenze, proponendosi di pubblicarli con il suo commento, ma non ebbe il tempo di completare questo progetto prima della sua morte che avvenne il 30 marzo 1783.


Riferimenti:

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *