I grandi chirurghi tedeschi di fine ottocento

I GRANDI CHIRURGI TEDESCHI DI FINE OTTOCENTO

Questo dipinto a olio su tela intitolato “Die Begründer der Deutschen Gesellschaft für Chirurgie“, opera di Wilhelm Gentz, ritrae i fondatori della Società Tedesca di Chirurgia, e può essere visto al primo piano della ‘Langenbeck-Virchow-Haus‘ a Berlino.
L’opera fu svelata il 18 aprile 1894, in occasione del 23° Congresso della Società, che era stata fondata nel 1872.


IL QUADRO

 

Il ‘Langenbeck-Virchow-Haus’ di Berlino ospita l’opera.

Il quadro rappresenta, da sinistra a destra:
Richard von Volkmann (Lipsia, 17agosto 1830 – Lipsia, 28novembre 1889), colui che eseguì la prima escissione di carcinoma del retto nel 1878. Ha inventato il rettratore chirurgico, ora noto come il “Volkmann Retractor“.
Friedrich von Esmarch (1823-1908), sviluppatore del bendaggio Esmarch ed una grande autorità nella chirurgia militare.
Adolf von Bardeleben (1819-1895), uno dei primi ad introdurre la chirurgia antisettica dopo Joseph Lister.
Bernhard von Langenbeck (1810-1887), ideatore di sistemi di formazione specialistica e maestro di illustri chirurgi come Billroth e Kocher.
Theodor Billroth (1829-1894), uno dei più grandi chirurgi della storia e pioniere della chirurgia addominale.
Victor von Bruns (Helmstedt, 9agosto 1812 – Tubinga, 19marzo 1883), sviluppatore leader nel campo della chirurgia plastica e ricostruttiva, in particolare della labbra e delle guance.
Gustav Simon (Darmstadt, 30maggio 1824 – Heidelberg, 21agosto 1876), il primo a eseguire con successo una nefrectomia nell’uomo (1869); ed
Ernst Julius Gurlt (Berlino, 13settembre 1825 – Berlino, 9gennaio 1899), chirurgo rinomato per i suoi studi in statistica medica oltre che redattore e fondatore di diversi periodici scientifici fra cui l’Archiv für klinische Chirurgie.


RIFERIMENTI:

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.