Gertrude B. Elion, una pioniera della farmacologia

LA FARMACOLOGA PIONIERa NELLA SCOPERTA DEI FARMACI

«Mi resi conto che le porte erano chiuse soltanto quando cominciai a bussarci. Uscivo da un college tutto di ragazze, 75 di noi si erano diplomate in chimica, ma la maggior parte avrebbe insegnato. La Grande Depressione non era finita, sapevo che era difficile trovare lavoro, però credevo che lo fosse per tutti… Nessuno mi prendeva sul serio, il mondo non stava affatto aspettando me… ‘Lei ha le qualifiche giuste,’ mi sentivo rispondere, ma non abbiamo mai avuto un donna prima e pensiamo che lei sarebbe una causa di distrazione.» 


[Gertrude B. Elion]


contro tutto e contro tutti

Gertrude Elion e George Hitchings

Gertrude Belle Elion (New York, 23gennaio 1918 – Chapel Hill, 21febbraio 1999), mentre studiava alla New York University (unica donna laureata in chimica nel 1941), fece molti lavoretti: segretaria in uno studio dentistico, supplente di fisica e chimica per 7,50 dollari al giorno, assistente di laboratorio, controllore del colore della mayonnese alla J&J, ecc.
Nel 1944, però, poiché molti uomini erano partiti per la guerra, fu assunta per 50 dollari alla settimana dai Burroughs Wellcome Laboratories come assistente del chimico George Hitchings (18aprile 1905 – 27febbraio 1998), con cui lavorò per 40 anni. Hitchings fu un vero mentore: dalla chimica organica allargò i suoi orizzonti alla microbiologia, biochimica, farmacologia, immunologia, virologia.


i principi della farmacologia

Gertrude Belle Elion (1918 – 1999)

Insieme sintetizzarono la diaminopurina, che interferisce con il metabolismo degli acidi nucleici, la 6-mercaptopurina, primo chemioterapico efficace nel trattamento della leucemia infantile, tuttora usato oggi contro alcune forme di cancro. E tra varie molecole attive contro la malaria e la gotta, a lei si deve l’azatioprina, un immunosoppressore in grado di evitare i rigetti («quando incontri qualcuno che da 25 anni vive con un rene trapiantato, sei ricompensata», disse poi), e l’acyclovir, il primo composto efficace contro virus come Herpes simplex.
Nel 1967 prese la direzione del dipartimento di terapia sperimentale dei laboratori Wellcome, nel 1983 andò in pensione, ma fino alla morte continuò a farvi ricerca da scienziata emerita e da consulente. Così fu lei a coordinare lo sviluppo dell’AZT, il primo medicinale utilizzato contro l’Aids.


riconoscimenti

Il suo valore fu riconosciuto a livello nazionale ed internazionale. Consulente della Società Americana per la Leucemia, per la Società Americana per il Cancro e della Associazione Americana per la Ricerca sul Cancro, di cui divenne Presidente nel 1983, fu chiamata come consulente dell’Organizzazione Mondiale della Sanità in comitati che si occupavano di ricerca sulle malattie tropicali e divenne Presidente del comitato per la chemioterapia della malaria.
Nel 1988, insieme a James Black (14giugno 1924 – 22marzo 2010), lei e Hitchings ricevettero il premio Nobel per la Medicina, inusuale per ricercatori di un’azienda privata.


tratto da:

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.