Emile Roux, un pioniere della microbiologia

EMILE ROUX, UN PIONIERE DELLA MICROBIOLOGIA

Pierre Paul Émile Roux (Confolens, 17dicembre 1853 – Parigi, 3novembre 1933)

Moriva 87 anni fa, il 3 novembre 1933, il grande infettivologo francese Pierre Paul Émile Roux. Egli morì quattro giorni dopo un altro grande della microbiologia: Charles Albert Calmette (Nizza, 12luglio 1863 – Parigi, 29ottobre 1933)
Emile Roux era nato nel 1853 e nel 1878, ancora studente di Medicina, divenne assistente di Louis Pasteur nel laboratorio dell’École Normale Supérieure, cooperando in ricerche fondamentali sul colera dei polli, sul carbonchio, sulla rabbia, con la realizzazione di vaccini per mezzo di agenti patogeni attenuati.
Nel 1889, con lo svizzero Alexandre Yersin (22settembre 1863 – 1marzo 1943), Roux identificò nella tossina difterica il fattore di virulenza del “corynebacterium diphtheriae“; questa scoperta, assieme agli studi di Emil von Behring sull’antitossina difterica portò allo sviluppo della prima terapia efficace contro la difterite.
Assieme a Il’ja Il’ič Mečnikov studiò la lue sui primati.
Nel 1904 divenne direttore dell’Istituto Pasteur, incarico che conservò per tutta la vita.
📌 La vignetta, disegnata da Hector Moloch e pubblicata nel 1910 sulla rivista “Chanteclair“, lo mostra mentre somministra il siero antidifterico ottenuto dai cavalli per curare un piccolo paziente dalla piaga del mostro difterico davanti al busto del suo maestro Louis Pasteur.


riferimenti:

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.