Il corno cutaneo ed una tecnica fotografica particolare

IL CORNO CUTANEO

L’immagine mostra la fotografia di una paziente con una malattia molto rara, il “corno cutaneo” [cornii cutanum]. La tecnica “Collage” permise di combinare in un’illustrazione due fotografie dello stesso paziente prese da diverse angolazioni. Clinical Collection 3 [1889], facing p. 8.

Un corno cutaneo è la protrusione cutanea fatta di materiale composto da tessuto epiteliale cheratinizzato (in greco kératos significa corno). Questi corni possono derivare da una serie di lesioni epidermiche, sia benigne che maligne.
Diversi casi  di corno cutaneo furono descritti nel 16° e nel 17° secolo. L’anatomista danese Tommaso Bartolini fu il primo a suggerire una corretta teoria dell’eziologia di queste formazioni, mentre i chirurghi inglesi John Hunter e Everard Home confermarono le teorie di Bartolini alla fine del 18° secolo.

fonti

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *