Angelini

ANGELINI


Cronistoria

Francesco Angelini, il fondatore della compagnia

La storia Angelini inizia nel 1919 ad Ancona, in un piccolo laboratorio farmaceutico, da cui Francesco Angelini inizia la sua ascesa nel mondo dell’industria. Nel 1940 egli fonda la A.C.R.A.F., acronimo di Aziende Chimiche Riunite Angelini Francesco, le cui attività principali sono tuttora la produzione e distribuzione di farmaci.
Nell’immediato dopoguerra, Francesco Angelini importa per primo la vitamina B12 in Italia, un ricostituente per la cura dell’anemia, malattia molto diffusa in quel periodo. Il farmaco viene prodotto e commercializzato con il marchio DOBETIN.

il dopoguerra

scheda informativa del Dobetin

D’accordo con il figlio Igino, Francesco Angelini decide, all’inizio dagli anni cinquanta, di espandere le attività a Roma, dove oggi si trova la sede direzionale. Nello stesso periodo le attività aziendali si diversificano e Angelini entra nel settore dei beni di largo consumo:nel 1958 viene costituita Fater, società di Pescara attiva nella produzione di pannolini per bambini e di assorbenti femminili.
Sempre nello stesso anno, viene lanciata sul mercato la TACHIPIRINA, farmaco antinfluenzale a base di paracetamolo.
Nel 1963, in pieno boom delle nascite, Fater lancia per prima in Italia i pannolini per bambini “usa e getta” a marchio Lines e, due anni più tardi, la prima linea di assorbenti igienici femminili (sempre a marchio Lines). Il nome Lines viene scelto perché ricorda il lino, cioè il materiale con cui erano realizzate le fasce igieniche utilizzate fino a quel momento.

il periodo del boom economico

Negli anni ’60 è avviata la produzione delle prime molecole originali della ricerca farmaceutica Angelini. Tra gli anni Sessanta e Settanta, sono state scoperte e sviluppate molecole importanti e innovative quali l’oxolamina (UNIPLUS, anti-tosse in cui l’oxolamina citrato è associato al propifenazone), la benzidamina (TANTUM, antinfiammatorio non steroideo usato localmente sul cavo orofaringeo, scoperto nel 1964), il trazodone (TRITTICO, antidepressivo) e il dapiprazolo (GLAMIDOLO, anti-glaucoma).
Nel 1985, Angelini intuisce le potenzialità dell’analgesico ibuprofen in Italia e lancia un farmaco analgesico di automedicazione specifico contro il mal di testa, il MOMENT, primo esempio di marketing applicato a prodotti farmaceutici.

l’internazionalizzazione del marchio

Negli anni ’80, il Gruppo Angelini avvia il processo di internazionalizzazione con la creazione di stabilimenti produttivi e strutture commerciali in Spagna e Portogallo. Le attività nella penisola iberica hanno inizio nel 1979, con l’acquisizione del gruppo Lepori di Barcellona, costituito da tre aziende: Farma Lepori e L.Lepori, attive nella produzione e commercializzazione di farmaci, e Laboratorios Ausonia, specializzata nella produzione di talco e articoli per l’infanzia.
Nel 1993, alla morte di Igino Angelini, il figlio Francesco assume la guida del Gruppo e consolida ulteriormente la posizione nel settore igienico-sanitario rafforzando l’alleanza con Procter & GAMBLE realizzata nel 1992. In Italia, la multinazionale americana affianca il marchio internazionale Pampers (pannolini per bambini) a Lines per gli assorbenti femminili, mentre il marchio Lines dei pannolini viene concesso in licenza ad un altro gruppo industriale “per motivi di antitrust“.

la diversificazione

Francesco Angelini

A metà degli anni ’90, Francesco Angelini, nell’ottica della diversificazione delle attività imprenditoriali, potenzia il polo agroalimentare, creato alla fine degli anni cinquanta. Dal 1993, infatti, entra nel mercato dei vini pregiati, dell’olio e dei salumi.
Dal 2000, Angelini è tra i primi produttori e distributori di farmaci generici in Italia. Sempre nello stesso anno, Amuchina, azienda genovese produttrice dell’omonimo disinfettante ed igienizzante, leader in Italia nel suo settore, entra a far parte del gruppo Angelini, contribuendo ad ampliare il portafoglio prodotti.
Tra il 2000 e il 2001, il gruppo rafforza la presenza internazionale. L’acquisizione di Helsinn Produtos Farmacêuticos e Helfarma Produtos Farmacêuticos, due aziende farmaceutiche portoghesi consolida la presenza Angelini nella penisola iberica. Oggi le due società si chiamano, rispettivamente, Angelini Farmacêutica e Angenérico, Produtos Farmacêuticos Genéricos.

i parafarmaceutici

Nel 2002, Angelini acquista Farmamed, azienda leader in Italia nella commercializzazione di prodotti parafarmaceutici nella grande distribuzione e nel 2003 fa il suo ingresso nel mercato dei prodotti fitoterapici e integratori con l’acquisizione di Body Spring.
Negli ultimi anni, attraverso accordi commerciali e di partnership, Angelini sta ponendo le basi per lo sviluppo anche in altri Paesi. Nel 2004, infatti, l’azienda ha acquisito una partecipazione rilevante in Elder Pharma, una società farmaceutica indiana, che occupa la 32° posizione tra le 2.500 aziende del mercato.
Nel 2007 ha acquisito Csc Pharmaceuticals, gruppo farmaceutico attivo nell’Europa dell’Est e partner strategico di Angelini fin dal 1998.


Alcune Storie

Paracetamolo (TACHIPIRINA): Il paracetamolo, o acetaminofene, è il metabolita attivo della fenacetina, ma a differenza della fenacetina non ha mostrato effetti carcinogeni.
La prima sintesi riportata di fenacetina si ha nel 1878 per opera del chimico tedesco Harmon Northrop Morse. Lo stesso Morse sintetizzò per la prima volta il paracetamolo nel 1887.
Nel 1893 il paracetamolo venne scoperto per la prima volta nelle urine di soggetti che avevano assunto fenacetina.
Nel 1955, il paracetamolo venne messo in commercio per la prima volta dalla McNeil Laboratories come analgesico e antipiretico per i bambini, usato sotto il marchio “Tylenol Children’s Elisir”. L’anno successivo inizia la vendita delle compresse da 500 mg (con il nome PANADOL) per opera di una sussidiaria della Frederick Stearns & Co. Il farmaco entrò nel farmacopea britannica nel 1963.

Trazodone Cloridrato (TRITTICO): Il trazodone è un composto psicoattivo con proprietà sedative, ansiolitiche e antidepressive. Il farmaco venne scoperto e sviluppato negli anni sessanta del novecento nei laboratori della Angelini, come un antidepressivo di seconda generazione. Esso è stato approvato negli USA dalla FDA nel 1981.


La Compagnia Oggi (2008)

sede Angelini Farmaceutica

La holding principale, Finaf S.p.A., con sede a Roma, assicura la direzione strategica, la fornitura di servizi centralizzati, il coordinamento e l’integrazione internazionale del gruppo. Nella penisola iberica, il gruppo Angelini ha una holding finanziaria, Finaf 92, che fornisce servizi amministrativi, finanziari, gestionali e di formazione alle società iberiche. International Finaf 2000 si occupa, invece, di investimenti finanziari.
Il gruppo Angelini, di lunga tradizione farmaceutica, è oggi leader nel settore della Salute e Benessere: tra le prime cinque aziende farmaceutiche in Italia per volumi di vendita, punto di riferimento nell’automedicazione (OTC), da alcuni anni, è presente nel mercato delle piante officinali e integratori naturali e della disinfezione e pronta medicazione. Nel campo dell’igiene personale, Angelini è leader di mercato in Italia con Fater, joint venture con la società americana Procter & Gamble, grazie a marchi come Lines e Pampers.
Il gruppo Angelini vanta inoltre una partecipazione in Comifar, azienda leader in Italia nella distribuzione intermedia del farmaco. Nel corso degli anni Angelini ha diversificato ed ampliato le proprie attività in altri settori, che vanno dall’agroalimentare, alla produzione di macchinari, alla cosmesi, al settore immobiliare.
Nel settore agroalimentare, Angelini opera con prodotti “made in Italy” di qualità, come i vini (Tenimenti Angelini). Nel settore immobiliare, Angelini gestisce direttamente in Italia una struttura ricettiva alberghiera. Nel settore della cosmesi e della cura personale, la società spagnola Idesa sviluppa, commercializza e distribuisce profumi, creme per la pelle, cosmetici, prodotti per la cura dei capelli e per la protezione solare.
Infine, in joint venture con Procter & Gamble, la società Fameccanica.Data opera nel settore della progettazione e costruzione di macchine destinate all’industria dei pannolini per bambini e degli assorbenti femminili.
Recente è, poi, l’iniziativa promossa dalla figlia del Presidente, Maria Francesca Angelini, che ha aperto una serie di punti vendita dedicati al benessere psico-fisico. Il progetto Benessere di Francesca Angelini ha l’obiettivo di fornire risposte concrete e tangibili al desiderio di benessere delle persone, dove queste ne hanno più bisogno. I punti vendita sono situati, infatti, in luoghi ad elevato transito come stazioni, aeroporti, autogrill, centri commerciali ed offrono prodotti e trattamenti per la cura personale, l’igiene, la bellezza, l’armonia fisica e l’equilibrio interiore.
Oggi, il gruppo Angelini, guidato dal Presidente Francesco Angelini, nipote del fondatore, è una realtà imprenditoriale internazionale che opera, in Italia e all’estero, con circa 3.000 persone e ha un fatturato annuo di circa 1 miliardo di euro. Gli stabilimenti produttivi del gruppo Angelini si trovano ad Ancona, Pescara e in provincia di Genova. La produzione farmaceutica avviene nello stabilimento di Ancona, mentre lo stabilimento di Casella (GE), è specializzato nella produzione dei disinfettanti ed igienizzanti a marchio Amuchina. La produzione realizzata è destinata a tutti i mercati a livello internazionale.
Pannolini e assorbenti sono prodotti nello stabilimento Fater di Pescara, che si avvale delle sinergie con lo stabilimento Fameccanica, in provincia di Chieti, dove sono progettate e costruite le macchine destinate all’industria dei pannolini per bambini e degli assorbenti igienici per signora. Lo stabilimento di Ancona è l’unica unità Angelini per la produzione di farmaci. La superficie totale dello stabilimento è oggi di quasi 180.000 metri quadrati e le persone impiegate sono oltre 400.
Nello stabilimento esistono reparti per la produzione di solidi orali (compresse, confetti, bustine), solidi orali effervescenti (compresse e bustine), liquidi sterili (fiale e colliri), liquidi non sterili (flaconcini, gocce, sciroppi, collutori, lavande vaginali pronte, nebulizzatori, microclismi), semisolidi (supposte e pomate).
La produzione complessiva ammonta a circa 80 milioni di confezioni finite all’anno.

Nel settore dei farmaci prescrivibili, altri prodotti sono DANKA (levodropropizina, sedativo della tosse), UNITRAM (tramadolo, analgesico oppioide), DAPAROX (paroxetina mesilato, antidepressivo), ESTO (olamina alfascerato, psicostimolante).
La Angelini è presente nel settore dei farmaci ospedalieri con FENTALIM (alfentanile cloridrato, anestetico generale), FENTATIENIL (sefentanil citrato, anestetico generale oppioide), bupivacaina (anestetico periferico), Lidocaina (anestetico periferico), Mepivacaina (anestetico generale, peridurale,ecc.), LIDOFAST (lidocaina gel uretrale) e TWICE (analgesico oppioide composto da morfina solfato in capsule la cui dose consigliata è due volte al giorno).



La R&D (Ricerca & Sviluppo 2008)

Centro Angelini di Casella (GE)

Angelini vanta una lunga e nobile tradizione di ricerca farmaceutica, le cui radici risalgono agli anni cinquanta quando venne fondato a Roma il primo nucleo del Laboratorio Ricerche. Tra la fine degli anni Ottanta e l’inizio degli anni Novanta, Angelini ha posto le basi per una organizzazione moderna dei laboratori di ricerca, in linea con le esigenze attuali di un mercato sempre più selettivo e competitivo. Nel 1987 è stata inaugurata la nuova sede del Centro di Ricerca a Santa Palomba, a sud di Roma.
Oggi Angelini investe nella ricerca il 15% circa del fatturato etico. Il Centro di Santa Palomba accoglie oltre cento ricercatori, impegnati in studi innovativi principalmente nel campo dell’analgesia e dell’infiammazione, aree terapeutiche in cui l’azienda vanta solide competenze e lunga tradizione.
Uno degli obiettivi più importanti della ricerca Angelini è l’identificazione di prodotti per il trattamento del dolore, sia di tipo acuto che cronico. In questo settore, Angelini è impegnata con due diversi progetti di ricerca: il primo ha come obiettivo l’identificazione di molecole attive sul dolore neuropatico; il secondo progetto si propone di identificare molecole analgesiche dal meccanismo d’azione innovativo. Un’altra area di grande interesse è quella della terapia antinfiammatoria. Angelini ha intrapreso uno studio sugli inibitori della PGE2 sintetasi, al fine di ottenere composti altamente efficaci ma privi degli effetti collaterali dei farmaci COX-2 inibitori, recentemente introdotti sul mercato.
Nel settore della ricerca clinica, l’antibiotico prulifloxacina (UNIDROX), dopo la della registrazione e commercializzazione, verrà ulteriormente sviluppato attraverso la ricerca di nuove indicazioni terapeutiche per patologie in cui gli antibiotici di vecchia generazione stanno perdendo di efficacia a causa dell’insorgenza di batteri resistenti al trattamento.
Inoltre, la recentissima introduzione di una nuova piattaforma tecnologica di tipo informatico (“in-silico technology”), basata sull’utilizzo della modellistica molecolare, dovrebbe consentire la velocizzazione di alcuni passi fondamentali nella scoperta e nella sviluppo di nuovi prodotti, permettendo quindi di creare una “pipeline” interna di progetti nelle aree terapeutiche di maggiore interesse.
Fater, joint venture paritetica tra il gruppo Angelini e Procter & Gamble, dà impulso alla ricerca sulle materie prime, sulle tecnologie produttive, sull’evoluzione del consumo. Per lo sviluppo del processo tecnologico, il gruppo può contare anche su Fameccanica.Data, società in joint venture con Procter & Gamble, la cui attività di progettazione e messa in opera delle linee produttive e sistemi di automazione è orientata a favorire le sinergie all’interno del gruppo.


Vedi:

Autore: Dott. Concetto De Luca (10/11/2008) 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *