Wynter, Quincke e la puntura lombare

WYNTER, QUINCKE E LA PUNTURA LOMBARE

Puntura lombare. Immagini tratte dal “Die Technik der Lumbalpunktion” di Quincke: Lo strumento è un ago cavo (2) guidato da un ago guida (1) con un attacco (3) per ulteriori strumenti (qui tubo montante per la misurazione della pressione (4). Con il paziente sdraiato, dopo un’accurata disinfezione della zona lombare (5, punto giallo), l’ago di puntura viene inserito nel canale spinale (non c’è midollo spinale in quest’area).
Quincke sviluppò la puntura lombare per la diagnosi e il trattamento dell’aumento della pressione intracranica (1891). Nella figura, un tubo riser è collegato all’ago di puntura per misurare la pressione intracranica. Dopo aver rimosso il tubo montante, il liquido fuoriesce dalla cannula, che viene esaminata biochimicamente per individuare i marcatori della malattia.

Wynter

La scoperta della tecnica puntura lombare va probabilmente addebitata alle intuizioni di due medici, l’inglese Walter Essex Wynter (1860–1945) ed il tedesco Heinrich Irenaeus Quincke (1842-1922).

👉 Il 2maggio del 1891, Wynter pubblicò sulla rivista “The Lancet” un articolo in cui descriveva l’esecuzione di una tecnica di ‘paracentesi della teca vertebrale’ su quattro piccoli in stato comatoso a causa di meningite tubercolare. La tecnica fu eseguita con lo scopo di ridurre i segni da pressione intracranica. Il primo tentativo venne eseguito nel febbraio 1889 su un paziente di tre anni. Senza uso di anestetici, Wynter eseguì un incisione a livello della spina della seconda vertebra lombare ed inserì un trocar. Nelle successive 24 ore il medico riuscì ad estrarre 4 dracme (circa 15 grammi) di liquido. Dopo un iniziale miglioramento, in cui il bambino riuscì anche a bere del latte, vi fu una ricaduta ed il paziente morì. La stessa sorte ebbero gli altri pazienti seguiti da Wynter.


Quincke

👉 La tecnica della puntura lombare con ago fu introdotta da Heinrich Quincke; egli riportò la sua prima esperienza in una conferenza di Medicina Interna a Wiesbaden nel 1891. Quincke, successivamente pubblicò un libro con illustrazioni sull’argomento (‘Die Technik der Lumbalpunktion‘, 1902). Quincke scoprì che il liquido cerebrospinale delle persone sane è chiaro e incolore, mentre quello dei malati è rosso-emorragico, giallo xantocromo o torbido, a seconda della patologia.


articolo del dott. Concetto De Luca


riferimenti:

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.