Vesalio sulla vivisezione

VESALIO SULLA VIVISEZIONE

Andrea Vesàlio, forma italianizzata di Andreas van Wesel (Bruxelles, 31 dicembre 1514 – Zante, 15 ottobre 1564)

“Proprio come la dissezione del cadavere insegna bene la posizione, il numero e la forma di ogni parte e, nelle maniera più accurata, la natura e la composizione della sua sostanza, così anche la dissezione dell’animale vivo dimostra chiaramente la sua funzione e le ragioni dell’esistenza delle parti.
Perciò anche gli studenti devono da subito acquisire abilità nello studio degli animali morti e poi, per imparare ad investigare l’azione e l’uso delle parti del corpo, devono conoscere l’animale vivo.
D’altra parte, dal momento che molte piccole parti del corpo sono dotate di differenti usi e funzioni, è comprensibile che le dissezioni dei vivi presentino anche molte contraddizioni.”


tratto da:
  • De Humani Corporis Fabrica”,  di Andrea Vesalio, 1543, libro VII, cap XIX]

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.