Uno dei padri dell’anatomia: Valverde de Amusco

UNO DEI PADRI DELL’ANATOMIA: VALVERDE DE AMUSCO

Juan Valverde de Amusco nacque in Spagna nel 1525 circa e studiò Medicina a Padova e Roma sotto Realdo Colombo e Bartolomeo Eustachio. Egli pubblicò molti lavori di anatomia, incluso il “De animi et corporis sanitate tuenda libellus” (1552).
Il più famoso lavoro di Valverde fu la “Storia della composizione del corpo umano“, pubblicato per la prima volta in spagnolo a Roma nel 1556.
Quattro delle sue illustrazioni furono prese quasi direttamente dal “De humani corporis fabrica” di Andrea Vesalio.


il dissidio con vesalio

Juan Valverde de Amusco (o “de Hamusco”) (c. 1525-?)

Il Vesalio accusò di plagio Valverde affermando anche che egli aveva eseguito poche dissezioni. Comunque, Valverde corresse delle immagini di Vesalio, come nelle sue illustrazioni su occhio, naso e laringe.
Le illustrazioni originali furono disegnate da Gaspare Becerra (1520?-1568?), e la calcografia su rame si pensa fosse stata eseguita da Nicolas Beatrizet (1507?-1570?), le cui iniziali ‘NB‘ appaiono su molte incisioni. 

Una delle tavole originali più famose di Valverde è quello di una figura muscolare che tiene la propria pelle in una mano e un coltello nell’altra, che è stata paragonata a San Bartolomeo in Il giudizio universale (di Michelangelo) della Cappella Sistina.


vedi:

Juan Valverde de Amusco: “Historia de la composicion del cuerpo humano” (Roma, 1560). (https://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/1/1f/Valverde_p64.jpg)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *