Sunao Tawara ed il sistema di conduzione cardiaco

SUNAO TAWARA ED IL SISTEMA DI CONDUZIONE DELL’IMPULSO ELETTRICO CARDIACO:

il sistema di conduzione cardiaco

Sunao Tawara (1873 – 1952) è stato un medico anatomopatologo giapponese.
Laureatosi presso l’Università Imperiale di Tokyo, si trasferì agli inizi del XX secolo in Germania, a Marburgo, dove divenne amico e collaboratore di Karl Aschoff (1866-1942). Insieme a quest’ultimo si dedicò allo studio anatomopatologico del cuore, pubblicando tra l’altro uno storico articolo nel 1906, in cui veniva riportata la prima descrizione particolareggiata del nodo atrioventricolare, noto altrimenti coi nomi dei suoi due scopritori, nodo di Aschoff-Tawara. [1]


Tawara completa il quadro

Tavola X del sistema di conduzione cardiaco descritto nell’opera di Tawara del 1906.

Tawara iniziò i suoi studi sul sistema di conduzione nel 1903. la sua monografia sull’argomento comparve nel 1906. Essa s’intitolava “Das Reitzleit-ungssystem des Saugetierherzens” (“Il Sistema di conduzione del cuore nei mammiferi”). Tawara ampliò le descrizioni istologiche di Wilhelm Junior His (1863-1934). Nel far ciò attirò l’attenzione sul fatto che la parte prossimale del fascio di His consisteva di una rete compatta di fibre simile ad un nodo, e che le fibre di Purkinje (da Jan Evangelista Purkyně, 1787-1869) che provenivano dal fascio di His si dividevano in una branca sinistra ed una destra.
Non c’è dubbio che il nodo compatto che egli descrisse, e che ora si chiama nodo atrio-ventricolare sia stata una grande scoperta. Ma l’aspetto fondamentale fu il raggiungimento della consapevolezza che il nodo atrio-ventricolare con il fascio di His e le fibre di Purkinje erano tutte parti del sistema di conduzione che permetteva agli impulsi elettrici di diffondersi dagli atri ai ventricoli. Egli sintetizzò, dunque, i reperti anatomici conosciuti in un coerente scenario fisiologico.
Il collegamento mancante era il nodo seno-atriale. Tale collegamento fu fornito da Arthur Keith (1866-1955) e Martin Flack (1882-1931) nel 1907. [2]


tratto da:
  1. https://en.wikipedia.org/wiki/Sunao_Tawara
  2. “The History of Cardiology” di L. Acierno, 1994, cap. 16. pag. 255

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *