Skipper e l’applicazione del modello animale in oncologia

 APPLICAZIONE DEL MODELLO ANIMALE IN ONCOLOGIA

Un modello è una bugia che aiuta a vedere la verità

[Howard E. Skipper]


Howard Skipper

 

Howard Earle Skipper (1915-2006)

Howard Earle Skipper era un oncologo statunitense che studiò la leucemia inducendola artificialmente negli animali. Durante la Seconda Guerra Mondiale egli iniziò ad interessarsi alla ricerca sul cancro mentre lavorava a quello che era chiamata Chemical Warfare Service della United States Army. Entro il 1957, egli era già diventato un famoso ricercatore nel campo del cancro  in Alabama diventando capo alla  Southern Research Institute.
Il modello di Skipper utilizzava una linea di cellule di topo chiamata L-1210, un leucemia linfoide che poteva essere coltivata in una capsula di Petri. Quando ai topi da laboratorio venivano iniettate queste cellule, essi si ammalavano di leucemia. A Skipper piaceva pensare al cancro non come a una malattia, ma come ad un’entità matematica ed astratta.


la leucemia come un concetto matematico

Howard Earle Skipper (21novembre 1915 – 2gennaio 2006)

In un topo innestato con cellule L-1210, queste cominciavano a dividersi con una riproduttività quasi oscena. Una singola cellula innestata nel topo poteva moltiplicarsi in un arco terrificante: 1, 4, 16, 64, 256, … 1.048.576 … In sedici o diciassette giorni, più di due miliardi di cellule figlie potevano crescere da questa singola cellula.
Skipper scoprì che poteva arrestare questa divisione cellulare effusiva somministrando farmaci chemioterapici ai topi innestati con la leucemia. Egli scoprì che la chemioterapia distruggeva una percentuale fissa di cellule ogni volta. Annientare la leucemia era un processo iterativo, come dimezzare il corpo di un mostro, poi dimezzare la metà restante e così via fino ad azzerarla.

Egli ha pubblicato in carriera più di 200 articoli scientifici e ha scritto una serie di “Skipper Booklets“, in cui ha affrontato in modo dettagliato i problemi associati alla chemioterapia nel cancro. Skipper ha ricevuto nel 1974 il premio Albert Lasker Award for Basic Medical Research, uno dei maggiori riconoscimenti mondiali nel campo della ricerca scientifica applicata alla Medicina.


tratto da:

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.