Prime isterectomie in anestesia

POCHI ANNI DOPO L’INTRODUZIONE DELL’ANESTESIA NELLA PRATICA CHIRURGICA VENGONO ESEGUITE LE PRIME ISTERECTOMIE.

Il 30settembre 1846, il dentista statunitense William Thomas Green Morton (Charlton, 9agosto 1819 – New York, 15luglio 1868) adoperò, per la prima volta nella storia, l’etere per una estrazione dentaria. Successivamente, il 16ottobre dello stesso anno, l’etere verrà utilizzato dallo stesso Morton in una pubblica dimostrazione chirurgica eseguita dal dott. John Collins Warren (Boston, 1º agosto 1778 – Boston, 4 maggio 1856) su di un paziente al Massachusetts General Hospital di Boston, decretando la nascita dell’anestesiologia.

Nell’arco di nove anni, un medico di Lowell, sempre nel Massachusetts, il dr Gilman Kimball, fornì il report di un’isterectomia eseguita con successo in un tumore fibroide. La paziente era una donna di 34 anni affetta da un tumore uterino che causava pericolose emorragie durante ogni ciclo mestruale.
L’ultima risorsa, scrisse l’autore, era la rimozione dell’utero.

L’immagine mostra la descrizione fatta nel 1876 di un utero affetto da massa fibrocistica rimosso con entrambe le ovaie dallo stesso Kimball.


RIFERIMENTI:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *