George Henry Ford, un illustratore di anatomia

UN GRANDE ILLUSTRATORE DI ANATOMIA

Plate XXXVII from “Illustrations of dissections” (1866)

George Henry Ford (20maggio 1808 – luglio 1876), è stato un illustratore di storia naturale sudafricano che si è unito al “British Museum” nel 1837. Ha ritratto animali e ha prodotto le tavole nelle illustrazioni di sir Andrew Smith of the Zoology of Sud Africa.
Nato a Londra, George si trasferì con la famiglia in Sud Africa all’età di 11 anni. Il giovane George Ford soffriva di una frattura all’anca inflitta da una mucca, una ferita che lo lasciò permanentemente paralizzato. Durante la convalescenza fu incoraggiato a dipingere e disegnare gli esemplari di animali da fattoria. Dimostrò di essere così competente che nel 1825 fu raccomandato al Museo sudafricano di recente fondazione a Città del Capo.
Quando nel 1837 Ford rientrò in Inghilterra, le sue competenze di illustratore erano già note. Venne impiegato presso il British Museum e qui continuò il suo lavoro sotto John Edward Gray, assistente del Custode di Zoologia.


ELLIS e ford

Plate from “Illustrations of dissections” (1867)

Tavola II dell’opera di Ellis e Ford: vasi ascellari e plesso nervoso brachiale con le loro diramazioni.

George Viner Ellis (25settembre – 25aprile 1900) salì alla cattedra di anatomia alla “University College” di Londra nel 1850 e divenne uno dei più importanti anatomisti del suo tempo. Qui iniziò la sua collaborazione con Ford. Ellis era stato Dimostratore di Anatomia sotto il professor Richard Quain (30ottobre 1816 – 13marzo 1898) e gli succedette alla cattedra di anatomia, per poi ritirarsi come professore emerito nel 1877.
Questa Istituzione, nei suoi primi trentacinque anni di esistenza, pubblicò un gran numero di atlanti anatomici.


ILLUSTRAZIONI DI DISSEZIONI

Frontespizio di un’edizione del 1891 dell’opera di Ellis e Ford.

Tavola anatomica del collo raffigurata da Ford.

Ellis e Ford utilizzarono la tecnica relativamente nuova della cromolitografia per il loro atlante di cinquantotto tavole, “Illustrations of Dissections in a Series of Original Colored Plates the Size of Life“.
Le lastre furono realizzate tra il 1863 e il 1867, con da quattro a sette completate ogni anno. Queste tavole sono considerate chiare e accurate, con una rappresentazione estetica dei cadaveri, stampata dai Mintern Bros. e pubblicata da James Walton.


riferimenti:

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.