TRE PADRI DELLA CARDIOCHIRURGIA:

Nella foto, del 1967, tre pionieri della cardiochirurgia:



A sinistra Christiaan Neethling Barnard (1922-2001). Egli è stato un chirurgo sudafricano, assurto a fama mondiale per aver praticato il primo trapianto cardiaco della storia della medicina.

Nel centro il chirurgo statunitense, figlio di immigrati libanesi, Michael E. DeBakey (1908-2008). Egli inventò la pompa peristaltica all’età di soli 23 anni, strumento che diventerà una delle componenti della macchina cuore polmone circa 20 anni dopo. Pioniere nell’idea e nello sviluppo di un cuore artificiale, DeBakey fu il primo a utilizzare con successo una pompa cardiaca esterna (una pompa per il bypass del ventricolo sinistro) su un paziente (Esperanza De Valle Velasquez), il 10 agosto 1966, per supportare il suo cuore malato. La classificazione della dissecazione aortica ha il suo eponimo.
Nel 1976 operò anche l’allora sconosciuto attore italiano Massimo Troisi.

A destra il chirurgo statunitense Adrian Kantrowitz (1918-2008). Il suo team eseguì il primo trapianto cardiaco pediatrico al mondo presso il Maimonides Medical Center di Brooklyn nel 1967. Kantrowitz è anche considerato l’inventore del contropulsatore aortico e del dispositivo di assistenza ventricolare sinistro (L-VAD).

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *