L’introduzione dei guanti chirurgici in sala operatoria

L’introduzione dei guanti chirurgici in sala operatoria

i primi guanti chirurgici della storia.

“Nell’inverno tra il 1889 ed il 1890 – non ricordo il mese – l’infermiera responsabile della mia sala operatoria [Caroline Hampton] lamentò che le soluzioni del cloruro di Mercurio le producevano una forma di dermatite alle braccia ed alle mani. Dal momento che lei era una donna insolitamente efficiente, cercai di occuparmi del problema ed un giorno a New York richiesi alla Goodyear Rubber Company di produrre come esperimento due paia di guanti sottili in gomma. Nei trial questi prodotti si dimostrarono così soddisfacenti che vennero ordinati altri guanti. In autunno, al mio ritorno in città, un assistente che passava gli strumenti ed introduceva i fili negli aghi venne dotato anche lui di guanti di gomma da indossare nelle operazioni. All’inizio l’operatore li indossava solo dopo che erano state effettuate le incisioni esplorative nelle articolazioni. Successivamente, gli assistenti divennero così abituati a lavorare con i guanti che li indossavano anche durante le operazioni e sembravano essere meno esperti a mani nude che con le mani coperte dai guanti.”


[Il dr. William Halsted, capo chirurgo del Johns Hopkins Hospital di Baltimora, racconta l’invenzione dei guanti chirurgici.  L’infermiera Caroline Hampton sposò Halsted nel giugno del 1890].

Il primo chirurgo ad indossare i guanti in sala operatoria fu il dr Bloodgood.


tratto da:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *