L’insulina intelligente: un possibile progresso nella lotta al diabete

L’INSULINA INTELLIGENTE: UN POSSIBILE PROGRESSO NELLA LOTTA AL DIABETE

Febbraio 2015: la “smart insulina” testata nei topi è una nuova speranza per il diabete.
Invece di ripetere dosaggi glicemici ed iniezioni continue nel corso di tutta al giornata, al fine di controllare il livello degli zuccheri nel sangue, una singola dose di insulina “intelligente” potrebbe continuare a circolare nel sangue ed essere utilizzata quando necessaria.
Il Dr Danny Chou del MIT (Massachusetts Institute of Technology) di Boston sta testando l’insulina “intelligente”, che egli ed i suoi colleghi hanno sviluppato in laboratorio.
La molecola è una versione chimicamente testata dell’insulina regolare a lenta azione. Essa ha quantità extra di molecole che le permettono di legarsi a proteine circolanti nel sangue quando la glicemia è normale.


L’INSULINA INTELLIGENTE

Il Dr Danny Chou

Ma quando la glicemia sale, l’insulina “intelligente” si attiva inducendo un consumo ed una riduzione dei livelli sanguigni del glucosio.
Studi su animali hanno mostrato che la tecnologia funziona ma gli esperti rimangono cauti ed affermano che ci vorranno degli anni di test prima che l’insulina “intelligente” possa essere usata nei pazienti.

Karen Addington, “chief executive” del JDRF (Juvenile Diabetes Research Foundation) nel Regno Unito ha detto:

“Per molte persone affette da diabete di tipo 1, il conseguimento di una glicemia normale è una battaglia giornaliera. L’insulina intelligente eliminerebbe le continue punture ipodermiche, che sono la cosa più odiata da molti diabetici. Essa potrebbe permettere di raggiungere un controllo quasi perfetto della glicemia, il tutto con una sola iniezione giornaliera o anche settimanale Questo è molto affascinante”


vedi:

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.