La prima colecistectomia

LA PRIMA COLECISTECTOMIA

Carl Johann August Langenbuch (1846 – 1901)

Nonostante i progressi scientifici a favore della Chirurgia intorno alla metà dell’ottocento (anestesiologia, antisepsi, ecc.), molti interventi operatori rimasero improponibili per alcuni decenni.
Il primo ad aggredire la questione con un approccio scientifico fu il chirurgo tedesco Carl Johann August Langenbuch (Kiel, 20agosto 1846 – Berlino, 9giugno 1901). Egli aveva studiato Medicina all’Università di Kiel ed aveva lavorato come chirurgo nella guerra franco-prussiana del 1871. Nel 1872 aveva iniziato la sua attività come chirurgo presso il “Lazarus Hospital” di Berlino.


un pioniere della chirurgia

Stampa per poster con calcoli biliari, rimozione chirurgica della cistifellea, nota come colecistectomia.

Nel 1877 Langenbuch eseguì la prima nefrectomia per un tumore renale.
Il trattamento chirurgico della colecisti malata veniva allora considerato un problema irrisolvibile per il rischio infettivo e la formazione di fistole biliari.
Langenbuch notò, studiando diversi animali, che gli elefanti ed i cavalli non posseggono questo organo; dunque, ne dedusse il chirurgo tedesco, anche l’uomo avrebbe potuto vivere senza una cistifellea malata!
Egli congegnò attraverso esperimenti sul cadavere un incisione a forma di T, con il braccio inferiore posizionato sul margine inferiore del fegato e quella longitudinale sul margine laterale del muscolo retto dell’addome.


LA PRIMA COLECISTECTOMIA

Un caso di estirpazione della cistifellea per colelitiasi cronica. Cura.”

Il primo intervento chirurgico di successo fu una colecistectomia che venne eseguita il 15luglio 1882 su un paziente di 43 anni che soffriva da sedici anni di coliche biliari ed itterizia. Langenbuch legò il dotto cistico con della seta e rimosse la cistifellea dal suo letto epatico. L’organo rimosso mostrava pareti ispessite e conteneva due piccoli calcoli biliari.

Il paziente ebbe un ottimo decorso e, nei successivi mesi, guadagnò 14 chilogrammi di peso.
La colecistectomia iniziò ad essere accettata solo verso la fine del secolo. Con le sue idee sulla chirurgia biliare, che aveva già formulato nel 1884 sulla “Berliner Klinische Wochenschrift“, Langenbuch fu anche pioniere di altre procedure di chirurgia del dotto biliare, in particolare per la rimozione di calcoli dal dotto biliare comune, come la ‘coledocolitotrissia’ (fu il primo ad eseguirla nel 1886), la coledocotomia, la duodecoledocotomia, la coledocoenterostomia, l’epatostomia e l’epatoenterostomia.


RIFERIMENTI:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.