La “Margarita Philosophica”

LA ‘MARGARITA PHILOSOPHICA’

Immagine anatomica tratta dal libro. Descrizione nel testo.

Composta dall’umanista e scrittore tedesco Gregor Reisch (1467-1525), è probabilmente la prima opera enciclopedica ad essere stampata e divenuta un elemento essenziale nella storia della scienza per l’attenzione rivolta alla cosiddetta “filosofia naturale“. Redatta infatti intorno al 1496, venne pubblicata a Friburgo in Brisgovia nel 1503 e riedita almeno una dozzina di volte nel corso del XVI secolo.
Tipica enciclopedia rinascimentale indirizzata agli studenti universitari, è composta in forma di dialogo fra un allievo che domanda e un insegnante che risponde. Trattandosi di un’enciclopedia “generalista”, affronta argomenti disparati, ordinati comunque secondo il modello delle sette arti liberali con l’intento di presentare un po’ tutto lo scibile. 


12 libri

I ventricoli cerebrali (xilografia tratta dal 10º libro, dedicato all’anima “vegetativa”, della Margarita philosophica, 1512).

Dei 12 libri in cui è suddivisa, i primi tre riguardano grammatica (latina), logica (con il sillogismo dialettico) e retorica, cioè le arti del Trivio (o artes sermocinales), seguiti dai quattro dedicati ad aritmetica, musica, geometria ed astronomia, cioè le arti del Quadrivio (o artes reales); vengono poi i quattro libri consacrati alla “filosofia naturale“: l’8º – Naturalis philosophiæ principia, il 9º – De origine rerum naturalium (minerali, metalli e loro estrazione), il 10º sulla fisiologia e la psicologia (intese come studio dell’anima “vegetativa” e “sensitiva”) e l’11º su origine, natura e immortalità dell’anima “razionale”; il 12º e ultimo libro conclude il trattato con l’etica (o filosofia morale).
L’immagine anatomica tratta dal libro raffigura un uomo sottoposto ad autopsia; nel collo dissezionato si può vedere la trachea; nel torace e nelle cavità dissezionate si può vedere il polmone sul lato destro e il cuore sulla parte sinistra; nella cavità addominale sono descritti (più in forma stilizzata che reale grafica anatomica) fegato, stomaco, milza, intestino, rene e vescica.


Riferimenti:

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.