Il segno di Gowers

IL SEGNO DI GOWERS E LA DISTROFIA MUSCOLARE

Il segno di Gowers è un indice di valutazione utilizzato per diagnosticare malattie quali la distrofia e l’atrofia muscolare. Questo indice verifica i movimenti che il paziente effettua per eseguire un particolare movimento.
L’azione più comune utilizzata durante questo test è far alzare il paziente dal pavimento: la positività è di solito data quando questo si alza con il tronco flesso in avanti facendo principalmente forza con le braccia poggiate sulle ginocchia.
L’eponimo deve il suo nome al neurologo inglese William Richard Gowers (1845-1915). Il suo A Manual of Diseases of the Nervous System, VoI 1 e 2, (London: J & A Churchill, 1886), ‘Manuale delle malattie del sistema nervoso’, pubblicato nella prima edizione nel 1886, rappresenta uno dei capolavori della Neurologia. All’interno del capitolo sulle paralisi acute atrofiche, egli fa riferimento alle descrizioni fatte da Duchenne nel 1864 ed annota che i bambini sono molto più predisposti ad ammalarsi di questa patologia delle loro coetanee di sesso femminile.  


 

Le immagini della foto sono estratte da due video (Video 1 e Video 2) presentati nel 1910 dal dr Arthur Van Gehuchten (1861–1914) durante una lezione sulle miopatie.
Il primo ragazzo (pannello A) è affetto da una ‘pseudoipertrofia’ prominente sui muscoli del polpaccio, caratteristica suggestiva di distrofia muscolare di Duchenne.
Il secondo ragazzo (pannello B) si alza dalla posizione supina a terra usando le braccia per sollevare le cosce. Questa caratteristica, descritta come ‘segno di Gowers’, è determinata dalla debolezza delle ginocchia e dei muscoli estensori dell’anca.
http://www.nejm.org/doi/full/10.1056/NEJMicm1007790


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *