Il ‘Josephinum’: un museo della Medicina austriaco con un cuore tutto italiano

IL JOSEPHINUM: UN MUSEO DELLA MEDICINA AUSTRIACO CON UN CUORE TUTTO ITALIANO

Venerina esposta al Museo Josephinum.

Il “museo Josephinum” che ospita le collezioni dell’Università di Medicina di Vienna fu costruito negli anni dal 1783 al 1785 sul progetto di Isidor Canevale per l’Accademia di Medicina e Chirurgia.
L‘Accademia di Medicina e Chirurgia fu fondata nel 1785 dall’imperatore Giuseppe II per la formazione, su nuove basi, di dottori e ostetriche sia nel settore civile che in quello militare.

Ispirato dai modelli di cera in “La Specola” a Firenze, commissionato dal fratello (il Granduca di Toscana e successivamente dall’Imperatore Leopoldo II), Giuseppe II ordinò 1.192 modelli per l’Accademia appena fondata a Vienna. 


un cuore fiorentino

Una sala del Museo Josephinum.

Questi furono prodotti a Firenze tra il 1784 e il 1788 sotto la supervisione del regista Felice Fontana e dell’anatomista Paolo Mascagni e alla fine arrivarono a Vienna dopo un faticoso viaggio attraverso le Alpi. Essi erano destinati a servire da un lato come aiuti visivi per l’insegnamento, ma dall’altro erano, anche allora, destinati al grande pubblico. La maggior parte dei modelli è sopravvissuta fino ad oggi e sono esposti in sei stanze nella loro vetrina originale in palissandro e vetro veneziano. Dal 1784 al 1788 furono prodotti a Firenze complessivamente 1.192 modelli. Per la comprensione dell’osservatore furono disposte accanto agli oggetti delle descrizioni sia in italiano che in tedesco. 


vedi:

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *