Evoluzione del taglio cesareo: salvatori di madri e neonati

Evoluzione del taglio cesareo: salvatori di madri e neonati

Prima descrizione dell’incisione di Pfannenstiel.

Nella terminologia spagnola la parola “nonnato” indicava la persona nata da taglio cesareo di emergenza eseguito sul cadavere della madre.
Plinio il Vecchio (I secolo d.c.) teorizzò che il nome di Giulio Cesare provenisse da un antenato nato con taglio cesareo, ma la verità è dibattuta.
In un resoconto del 1580, Jakob Nufer, un allevatore di maiali a Siegershausen, in Svizzera, avrebbe eseguito l’operazione su sua moglie dopo un travaglio prolungato, con lei sopravvissuta. Sua moglie avrebbe dato alla luce altri cinque figli, compresi due gemelli, e il bambino partorito con taglio cesareo sarebbe vissuto fino all’età di 77 anni.
In Gran Bretagna e Irlanda, il tasso di mortalità del taglio cesareo nel 1865 era dell’85%.

Ferdinando Adolf Kehrer nacque il 16 febbraio 1837 in Germania, nell’attuale Renania-Palatinato.


Ferdinando Adolf Kehrer

Ferdinando Adolf Kehrer (Guntersblum, 16febbraio 1837 – Heidelberg, 16giugno 1914)

Studiò Medicina all’Università di Giessen. Dal 1872 al 1881 fu “professore ordinario” di ostetricia presso l’Università di Giessen, dove svolse anche funzioni di direttore presso il “Frauenklinik“. Nel 1881 si trasferì presso l’Università di Heidelberg come ginecologo.
L’introduzione della tecnica di incisione trasversale per ridurre al minimo il sanguinamento, eseguita da Kehrer nel 1881, viene considerata come il primo taglio cesareo moderno.
L’intervento venne eseguito il 25settembre 1881 a Meckesheim, un villaggio nel sud-ovest della Germania.

La paziente, Emilie Schloßer, era una ventiseienne che in precedenza aveva dato alla luce tre bambini naturalmente, tutti morti nel loro primo anno di vita. Assistito da un medico generico e dall’ostetrica Walldürner Maria Zeeb, egli eseguì l’operazione, che durò circa un’ora.


UNA TECNICA INNOVATIVA

La casa di Meckesheim dove Kehrer eseguì il primo taglio cesareo nel 1881.

Sia la madre che il bambino superarono bene l’intervento ed entrambi hanno vissuto fino alla vecchiaia. Ancora oggi, un’iscrizione sulla casa dove fu eseguita questa operazione ne commemora il grande successo pionieristico.
Nel 1882, Kehrer pubblicò la procedura delle doppie suture uterine dopo il taglio cesareo, che lui ed il ginecologo tedesco Max Sänger (14marzo 1853 – 12gennaio 1903) svilupparono contemporaneamente, il che rendeva il taglio cesareo ancora più sicuro.
Questo metodo del taglio cesareo ridusse il tasso di mortalità materna dal precedente 60-70% con il vecchio metodo del taglio cesareo a meno dell’1%.


L’incisione di Pfannenstiel

Oggi il metodo più comunemente più usato per eseguire il taglio cesareo è l’incisione pubica, eponimicamente chiamata “incisione di Pfannenstiel“, dal cognome del ginecologo tedesco Hermann Johannes Pfannenstiel (28giugno 1862 – 3luglio 1909) che l’introdusse nel 1900, modificando la tecnica di Kehrer.


riferimenti:

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.