Diagnosi e terapia del Glaucoma: breve storia

DIAGNOSI E TERAPIA DEL GLAUCOMA: BREVE STORIA.

Glaucoma: Malattia dell’occhio caratterizzata dall’aumento della pressione del bulbo oculare, che provoca dolori e disturbi visivi
Etimologia: ← dal latino glaucōma, che proviene dal greco gláukōma, deriv. di glaukós ‘celeste, ceruleo’, perché l’occhio appare di un azzurro opaco.


excursus

L’associazione tra elevata Pressione IntraOculare (IOP) ed il glaucoma fu descritta per la prima volta dal ‘padre dell’oftalmologia inglese’ Richard Bannister:

“l’occhio diventa più solido e duro di quanto dovrebbe essere in natura”.

Richard Bannister (1570-1625)

Un glaucoma ad angolo chiuso fu trattato con l’Intervento di Cataratta da John Collins Warren a Boston nel 1806.
L’invenzione dell’oftalmoscopio di Hermann Helmholtz nel 1851 permise agli oftalmologi di identificare per la prima volta il marchio patologico del glaucoma, la degenerazione della testa del nervo ottico dovuta a perdita cellulare del ganglio retinico.
Il primo strumento affidabile per misurare la IOP fu inventata dall’oftalmologo norvegese Hjalmar August Schiøtz nel 1905.
Circa mezzo secolo dopo, Hans Goldmann (1899-1991), a Berna, sviluppò il suo tonometro che è in uso ancora oggi.


terapie

applicazione del tonometro di Goldmann

Alla fine del novecento vennero scoperti altri meccanismi patogenetici oltre alla IOP, e divenne argomento di studio l’ischemia della retina e della testa del nervo ottico spesso associata ad ipotensione.
Il primo farmaco per ridurre la IOP, la pilocarpina, fu introdotto negli anni settanta dell’ottocento.
Le prime tecniche chirurgiche, come l’iridectomia ed i metodi di fistolazione, sono stati recentemente sostituiti da procedure meno invasive costituite da una serie di opzioni chiamate MIGS (Micro-Invasive Glaucoma Surgery).


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *