Un punto di vista particolare sulla nascita dell’anatomia nel settecento ed ottocento italiano

UN PUNTO DI VISTA PARTICOLARE SULLA NASCITA DELL’ANATOMIA: IL SETTECENTO E L’OTTOCENTO ITALIANO

Il ‘fegato di Piacenza’, noto più semplicemente come fegato etrusco, è un modello bronzeo di fegato di pecora con iscrizioni etrusche, usato dai sacerdoti aruspici per le divinazioni.

Secondo Gianbattista Vico (1668-1744) la botanica nacque prima della medicina perché con le piante si curavano le malattie.
Inoltre, sempre secondo il Vico “La Notomia nacque con la spessa osservazione degli Aruspici sull’Entragne delle vittime e l’aruspicina fu certamente celebre in Italia fra i Toscani;

[Dr. Francesco Freschi di Piacenza
socio fondatore di varie Accademie Scientifiche e Letterarie, 1840]


Il punto di vista in questione sulla nascita della scienza non è quello da noi abitualmente considerato per cui la civiltà “scientifica” arrivò ai Romani dai Greci, ma in qualche modo ebbe inizio con gli Etruschi e raggiunge successivamente i Greci, attraverso un certo “Telegone”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.