Un pioniere della Radiologia: Albers-Schonberg

UN pioniere E VITTIMA DELLA RADIOLOGIA: ALBERS-SCHONBERG

Heinrich Ernst Albers-Schönberg (1865 – 1921)

Heinrich Ernst Albers-Schönberg (Amburgo, 21gennaio 1865 – Amburgo, 4giugno 1921) fu un ginecologo e radiologo tedesco.
Egli studiò Medicina presso le Università di Tubinga e Lipsia, dove nel 1891 conseguì la sua laurea sotto la guida di Heinrich Curschmann (28giugno 1846 – 6maggio 1910). Dal 1892 al 1894 esercitò all’Ospedale di Amburgo-Eppendrof, ed in seguito lavorò come ginecologo con Paul Zweifel (1848–1927) presso l’Universitò di Lipsia. Subito dopo, si stabilì ad Amburgo dove praticò la professione medica.
Nel 1897, con l’internista Georg Deycke (1865–1938), Albers-Schönberg creò una clinica ed un laboratorio radiologico ad Amburgo. In seguito, egli venne nominato capo del dipartimento di Radiologia all’Ospedale San Giorgio.
Nel 1919 egli divenne professore a tempo pieno ed ottenne al cattedra di Radiologia nella nuova Università di Amburgo.


un innovatore

la foto, tratta dell’opera di Albers-Schonberg, mostra tecnica ed un’immagine di radiografia del gomito.

Albers-Schönberg è rinomato anche per aver fornito una descrizione dell’osteopetrosi, una condizione chiamata anche “sindrome di Albers-Schönberg“: questa viene descritta come una sindrome di calcificazione ossea che causa un aspetto simile al marmo con incremento delle densità radiologica dello scheletro.
Egli fu uno dei primi specialisti nel campo della radiologia applicata alla Medicina. Nel 1903 Albers-Schönberg scoprì che l’esposizione alle radiazioni causa danno agli organi riproduttivi dei conigli. In collaborazione con altri scienziati, egli introdusse numerose innovazioni tecniche nel campo della radiologia.
Ad Albers-Schönberg viene riconosciuto il merito di aver introdotto strumenti per la protezione dalle radiazioni, procedure ed equipaggiamenti per la valutazione dell’esposizione alle dosi di radiazioni, la ‘ortoroentgenografia‘ ed il ‘diagramma di compressione‘.
Nel 1903, egli pubblicò la sua opera più famosa, un libro di tecnica radiologica intitolato “Die Röntgentechnik – Lehrbuch für Ärzte und Studierende” (“La tecnologia dei raggi X – libro di testo per medici e studenti“, la cui la sesta edizione fu pubblicata nel
1941). Nel 1905 fu uno dei membri fondatori della ‘Società Radiologica Tedesca‘.


il suo nome nel memoriale dei martiri alle radiazioni

Memoriale eretto ad Amburgo nel 1936 che ricorda i ‘Martiri di tutte le Nazioni ai Raggi X ed il Radio’.

Heinrich Ernst Albers-Schönberg cadde vittima della negligente gestione dei raggi X in un momento in cui i loro effetti dannosi non erano sufficientemente noti. Un carcinoma sviluppato dai raggi X inizialmente visibile sulle sue mani nel 1908,  lo costrinse a sottoporsi a delle operazioni ed alle amputazioni delle dita fino alla rimozione dell’intero braccio sinistro nel 1910. Nonostante la radioterapia, si formarono metastasi che distrussero anche il braccio destro e la parte superiore del corpo. Albers-Schönberg morì infine per le conseguenze della sua malattia.
Il suo nome è incluso nel celebre Memoriale eretto ad Amburgo nel 1936 che ricorda i ‘Martiri di tutte le Nazioni ai Raggi X ed il Radio‘.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.