Sul Pacemaker Biologico

EVOLUZIONE DEL PACEMAKER: NASCERA’ IL PACEMAKER BIOLOGICO?

Il dr Eduardo Marbàn

Un “pacemaker biologico”, creato iniettando un gene specifico nel cellule cardiache, ha curato con efficacia una malattia nei maiali che causava bradicardia.

Ricercatori del Ceders-Sinai Institute di Los Angeles hanno iniettato il gene (TBX18) nei maiali, inducendo normali cellule cardiache a convertirsi in cellule pacemaker.
L’insieme delle cellule, non più grande di grano di pepe nero, hanno agito con successo come pacemaker per due settimane.

“Noi siamo riusciti, per la prima volta, nel creare un pacemaker biologico usando metodi minimamente invasivi e nel mostrare che il pacemaker biologico supporta le richieste della vita quotidiana”,

ha detto il dr Eduardo Marbàn, (nel luglio 2014) che ha guidato il team di ricerca. Il dr Marban ha affermato anche:

“noi siamo stati i primi a riprogrammare una cellula cardiaca di un animale in vita per curare con efficacia una malattia”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *