Louisa Aldrich-Blake: la prima donna chirurgo inglese

Louisa Aldrich-Blake: la prima donna chirurgo inglese

Louisa Aldrich-Blake (15agosto 1865 – 28dicembre 1925). Photograph by Lafayette Ltd.

Louisa Brandreth Aldrich-Blake fu una delle prime donne britanniche ad entrare nel mondo della Medicina. Aldrich-Blake laureò al Royal Free Hospital (Hampstead, Londra) nel 1893. Dopo aver completato la sua laurea, ottenne il suo “Master of Surgery” (la prima donna britannica a farlo) e divenne capo chirurgo nel 1910.  Svolse anche il ruolo di anestesista, nel quale dispensò anestetici ai suoi pazienti. Aldrich-Blake lavorò come volontaria presso gli ospedali militari durante la Prima Guerra Mondiale nel continente europeo, in particolar modo in Francia. Aldrich-Blake fu soprannominata dai suoi pazienti “Madame la Générale“. Inoltre, impiegò il suo tempo anche per contattare altre donne nell’organizzazione delle unità di volontariato. Il lavoro di Aldrich-Blake e delle sue colleghe dottoresse che servirono la patria all’estero contribuì a ribaltare l’opinione popolare in favore della causa femminile. La loro abilità e dedizione nel trattare soldati, spesso vicini al fronte, fu ampiamente riconosciuta e accolta favorevolmente – aiutando a mettere a tacere l’Ufficio di Guerra, che inizialmente era riluttante ad arruolare l’aiuto del personale medico femminile.


chirurgo ed anestesista

spazio dedicato alla dottoressa Aldrich-Blake presso lo Science Museum di Londra.

Inoltre, il loro esempio ispirò altre donne ad entrare nelle Scuola di Medicina. Aldrich-Blake è stata anche una delle prime persone a eseguire interventi chirurgici sui tumori del retto e del collo dell’utero. Nel 1903 il suo articolo su una nuova procedura per il trattamento del cancro del retto fu pubblicato sul British Medical Journal.

Il contributo di Aldrich-Blake alla Medicina è celebrato in una statua eretta in suo onore a Tavistock Square a Londra, vicino alla sede della British Medical Association. La vita ed il lavoro di Dame Louisa Aldrich-Blake sono celebrati in uno spazio allo Science Museum di Londra dal 2015.


vedi:

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.