Le prime ostilità alle campagne di vaccinazione

I “MERAVIGLIOSI EFFETTI DI UNA NUOVA INOCULAZIONE”: LA PAURA DELLA VACCINAZIONE AGLI ESORDI DELLA VACCINAZIONE

 

caricatura del 1802 del satirista James Gillray

Dopo l’introduzione, nel Regno Unito, della vaccinazione contro il vaiolo (Edward Jenner, 1796), la campagna di eradicazione contro questa malattia fu osteggiata e derisa da diversi fronti (sociali e religiosi).
In questa gustosa caricatura del 1802 il satirista James Gillray (supportato da una “Società Anti-Vaccino”) mostra l’esplosione di pustole a forma di testa di vacca ed altre mostuosità in seguito a variolizzazione. Prendendo a prestito la Bibbia, nella caricatura i sostenitori del vaccino vengono addirittura paragonati agli adoratori del vitello d’oro, così come appare nel quadro sulla parete della stanza.


eradicazione del vaiolo

« Dopo aver considerato lo sviluppo e i risultati del programma globale di eradicazione del vaiolo avviato dall’OMS nel 1958 e intensificato a partire dal 1967 …
dichiara solennemente che il mondo e i suoi popoli hanno ottenuto la libertà dal vaiolo, una delle malattie più devastanti a manifestarsi con epidemie in molti paesi sin dai tempi più remoti, lasciando morte, cecità e deturpazione nella sua scia e che solo un decennio fa era dilagante in Africa, Asia e Sud America. »

[World Health Organization, Risoluzione WHA 33.3]


riferimenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *